Magico Napoli otto su otto

da | Ott 17, 2021 | Calcio Napoli, InEvidenza

Magico Napoli otto su otto, il toro alla fine deve cedere alla furia di Osimhen che la risolve con uno stacco perentorio, azzurri a punteggio pieno dopo 8 giornate.

Magico Napoli – Inizio della partita molto equilibrato, per l’ottimo schieramento tattico di entrambe le formazioni. Il primo squillo degli azzurri arriva al decimo minuto, Insigne lancia nello spazio Osimhen, il nigeriano combatte per proteggere la sfera, rientra sul destro e calcia a giro sul palo lontano, palla che esce di pochissimo lontana dal sette protetto da Milinkovic-Savic. Il Napoli si accende dopo questo episodio, i ragazzi di Spalletti iniziano a premere il piede sull’accelleratore mentre dagli spalti il pubblico si fa sentire a gran voce. Al 19esimo Osimheno sfiora nuovamente il vantaggio, bella azione del Napoli che muove la sfera dal un lato del campo all’altro, la palla arriva a Di Lorenzo che crossa per il 9 azzurro, Victor impatta ma non trova la porta per pochi centimetri. Minuto 26 calcio di rigore per il Napoli, ottimo il passaggio di Insigne, da calcio di punizione, per Di Lorenzo che viene atterrato da Kone in piena area, per il direttore di gara Sacchi non c’è dubbio, penalty. Sul dischetto si presenta Insigne, rigore stile Jorginho ma Milinkovic-Savic intuisce e para. Pochi minuti piĂą tardi al minuto 38, altra ghiotta occasione per gli azzurri, Anguissa sulla fascia ha un ottimo spunto e serve una sfera precisa per Koulibaly che a 2 metri spara sul portiere. Il risultato resta clamorosamente sullo 0 a 0 dopo i primi 45 minuti, buona prestazione del Napoli a cui manca solo il gol, Ospina chiamato in causa solo da un tiro da fuori di Brekalo, il portiere è bravo a deviare in angolo.

Inizia il secondo tempo, Napoli piĂą blando ma sempre padrone del gioco. Al minuto 55, arriva il gol, bel cross di Mario Rui da calcio di punizione, sul pallone arriva a colpire Di Lorenzo che insacca, purtroppo il Var annulla per fuorigioco. Si resta sullo 0 a 0 e Spalletti manda in campo Lozano per Politano. Minuto 62, palo clamoroso di Lozano, con un gran diagonale di destro sembra aver trovato l’angolo giusto, ma la sfera si stampa sul palo. Un minuto piĂą tardi Ospina è chiamato all’intervento salvapartita, Brekalo scambia con sanabria e arriva a tu per tu con Ospina, il colombiano salva miracolosamente un gol praticamente giĂ  fatto. Minuto 82 finalmente Napoli in gol, Osimhen svetta su tutti dopo un rimpallo e batte Milinkovic-Savic, 1 a 0 e nonostante tutto risultato molto bugiardo. Juric butta nella mischia Belotti per tentare di recuperarla, mentre Spalletti si affida all’esperienza di Juan Jesus. Il risultato non cambia e dopo 6 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi decretando di fatto l’ottava vittoria consecutiva per il Napoli.

Numeri record per gli azzurri, punteggio pieno dopo 8 giornate e +7 sui campioni d’Italia in carica. Osimhen sempre piĂą uomo chiave, il nigeriano scaccia via le streghe di una partita maledetta, rigore sbagliato, gol annullato per fuorigioco millimetrico e palo clamoroso, quando tutto sembrava andare storto la risolve lui vero e proprio trascinatore.

De Luca trasforma in positivi i primati negativi della regione

De Luca trasforma in positivi i primati negativi della regione

De Luca, dopo un periodo di “appannamento mediatico” sta tornando al proscenio con tutta la sua carica comunicativa. E lo fa, per non smentirsi, nel bene e nel male. Replica, ad esempio, alla stravagante inchiesta della Procura di Napoli sugli appalti durante la prima...

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Manfredi hai voluto la bicicletta? Ora pedala

Manfredi hai voluto la bicicletta? Ora pedala

Al sindaco il compito di ben sfruttare i soldi del patto per Napoli. E di darsi una svegliata La pompa è stata davvero magna. Sembrava che il miliardo e duecento milioni di euro consegnati virtualmente da Draghi a Manfredi (nella foto) fossero un grazioso regalo del...

A Napoli l’hub per gli ucraini

A Napoli l’hub per gli ucraini

Città mobilitata per aiutare i profughi. Via alla raccolta di beni per tutto il Sud Italia. Aperto un centro sanitario Decine di scatoloni con medicine, cibo e vestiti per i bambini ucraini. La disponibilità all’accoglienza dei profughi e anche a trovare un lavoro a...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te