Contro lo Spezia sfida crudele ma il Napoli non può fare “regali”…

da | Mag 7, 2021 | Calcio Napoli

Il bello o il brutto del calcio, fate un po’ voi. È da mors tua vita mea, questa Spezia- Napoli  tra due squadre alla ricerca disperata di punti  per obiettivi diversi da raggiungere. La  Spezia per salvarsi,  e sarebbe un miracolo, viste le previsioni “nere” della vigilia per la squadra di Italiano. Il Napoli per rientrare tra la prime quattro della classifica approfittando dello scontro diretto di Torino tra Juventus e Milan.

I timori per la partita col Cagliari erano notevoli e si sono rivelati fondati dopo 94′ di gioco. Contro l’undici spezzino si spera di esorcizzare paure e angosce con  un successo che cancelli la sfortunata sconfitta patita all’andata a Fuorigrotta in modo rocambolesco. Contro Gattuso, però, Italiano si giocherà il tutto per tutto pur di fare punti non previsti alla vigilia, ben sapendo tuttavia che dalla seguenti trasferta di Genova contro la Samp e dai due successivi impegni casalinghi consecutivi contro Torino e Roma ben potranno arrivare i punti salvezza. Non c’è da aspettarsi, perciò, una squadra completamente remissiva e votata alla sola difesa. Faranno bene gli azzurri, senza Koulibaly e Maksimovic, a prepararsi ad un pomeriggio…difficile. Giocare prima delle dirette rivali per la piazza Champions non costituisce proprio un vantaggio e gli arbitri e il VAR, negli ultimi tempi, non hanno proprio la vista…lunga in favore dei colori azzurri. Gattuso e i suoi ragazzi però, non possono tradire in dirittura d’arrivo le aspettative dei tifosi e di De Laurentiis dopo una rimonta importante. Dovranno fare la partita, stando però bene attenti a non prestare il fianco al contropiede spezzino. Perché è chiaro e pure normale che a quattro gare dal termine il bravo Italiano metterà da parte il fioretto ed il bel gioco mostrati nel girone d’andata per una squadra di combattimento. Sarà difesa più o meno serrata e contropiede fulmineo, come classifica impone. Finito sul taccuino di DeLa, Italiano vorrà dimostrare di non essere un allenatore da “piano B” rispetto al casting, vero o presunto, aperto dal presidente con i nomi di Allegri, Sarri, Spalletti, Galtier e Garcia o Fonseca, per il dopo Gattuso. Mentre Ringhio ci terrà una volta di più a dimostrare di poter essere tranquillamente all’ altezza di una grande.

Tocca al Napoli fare la partita e disporre della Spezia. Le 63 reti subite dai liguri, inducono a pensare che se gli azzurri sapranno attaccare con la giusta intensità e grinta ma soprattutto in velocità ad uno, massimo due tocchi, non dovrebbe essere impossibile arrivare più volte davanti a Provedel. Poi sarà questione di mira e di non sprecare come successe all’andata occasioni solo da concretizzare. Attenzione, però, al contropiede spezzino. Demme e Fabian in mezzo al campo, Di Lorenzo e Hysaj o Mario Rui sulle corsie basse sono avvertiti. Vietato sbagliare anche il minimo tocco. Modulo a trazione anteriore perciò, con Osimhen in gran spolvero e, si spera, Insigne, Politano o Lozano e Zielinski di nuovo in palla dopo la non brillante prestazione contro il Cagliari. Il solito e solido Napoli dalla cintola in su, con la speranza che non ci siano i soliti disorientamenti difensivi. Il calendario è ancora leggermente favorevole agli azzurri. Il finale per un posto Champions corre sul filo del rasoio. Vincere le ultime quattro partite e fare bottino pieno può significare fare… barba e capelli a Juve e Milan.

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te