Napoli: nasce Misaotra, l’organizzazione no-profit per progetti umanitari in Madagascar

da | Feb 28, 2019 | Cronaca

Aiutare le popolazioni del Madagascar a godere dei diritti essenziali: alla salute, all’educazione, a una vita dignitosa. Con questa mission nei giorni scorsi è nata a Napoli l’associazione no-profit Misaotra. A fondarla un gruppo di giovani napoletani under 30: Claudia Cantone, presidente del Consiglio Direttivo e i soci Mariachiara Golia, Ester Sara, Enrico Cantone ed Alberto Scialò.

Scelgono di appellarla Misaotra, termine che in lingua malgascia significa “grazie”,  e lo fanno in onore al senso di gratitudine e riconoscenza della popolazione del Madagascar, tra le più povere al mondo: circa il 70% dei suoi abitanti vive al di sotto della soglia di povertà mondiale.
L’obiettivo che si prefigge l’organizzazione è allora quello di raccogliere fondi in Italia attraverso eventi, donazioni di privati e crowfunding e di trasformarli in opportunità: di cura o di istruzione.

Tre i progetti già attivi di Misaotra: “Medicine a Marovoay“ per il sostegno alle cure dei più poveri nel villaggio di Marovoay a nord del Madagascar. “Manda un bambino a scuola” per l’individuazione degli studenti più bisognosi e meritevoli e il finanziamento del loro percorso di studio scolastico e unversitaro. “Costruzione ospedale a Mahajanga” per supportare  la diocesi di Mahajanga impegnata già dal 2011, su impulso di un padre missionario italiano, nell’apertura di un ospedale nel villaggio di Mahajanga.

È possibile sostenere l’associazione direttamente dal sito: http://www.misaotra.it/dona-ora/

 

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te