Anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli  si schiera a fianco del Quotidiano Napoli dopo il furto delle copie e le minacce
A Santa Chiara ropp ‘arrubbato mettettero ‘e porte ‘e fierro. Ora il questore gli ha potenziato la protezione. Decisione tardiva e insufficiente. Francesco Borrelli è da tempo, a Napoli, supplente dello Stato assente. Sono mesi che ha denunziato il malaffare delle occupazioni abusive in via Egiziaca a Pizzofalcone.
Ma solo l’altro giorno hanno sgomberato un po’ di appartamenti. Lo hanno lasciato solo ad esporsi, anche in televisione, con il rischio di rappresaglie, che puntualmente sono arrivate. E’ stato investito deliberatamente con un motorino sotto casa, gli è andata bene. Solo qualche frattura ed escoriazioni.
E sono anni che denunzia la piaga dei parcheggiatori abusivi, che lo hanno pestato più volte. Ma non è accaduto nulla, la città intera, di giorno e di notte continua ad essere ostaggio di questi estorsori di professione, che sottraggono milioni di euro alle casse comunali, non pagano tasse e magari prendono anche il reddito di cittadinanza.
Uno scandalo al quale nessun sindaco, nessun questore, nessun comandante dei carabinieri e della guardia di Finanza è riuscito a porre argine. Resta solo Francesco, è diventato lui lo Stato per i cittadini napoletani, che lo hanno eletto alla Regione ed ora al Parlamento. Ma fino a quando potrà resistere?
Zac