Aid for people, Napoli al fianco del popolo ucraino

da | Apr 13, 2022 | Cronaca

La Bourelly Group invia materiale sanitario, farmaci, letti ospedalieri e barelle 

La “Bourelly Group” è in prima linea nella campagna di solidarietà per il popolo ucraino e lo fa inviando nei territori colpiti dalla guerra materiale sanitario, farmaci, dispositivi medici, attrezzature di prima assistenza e pronto soccorso.
Abbiamo raccolto – spiega Guido Bourelly, amministratore unico della Bourelly Group – materiale sanitario e di pronto soccorso ed in particolare letti ortopedici con spalliere, teli portaferiti, barelle autocaricanti, una barella da campo, sedie cingolate, gru elettriche, pannoloni per anziani, farmaci (analgesici, antibiotici, antinfiammatori), alcool, siringhe, garze, materiale sterile per ustioni, materiale per trattare le ferite, disinfettanti, lacci emostatici. In questo modo diamo il nostro contribuito concreto per assistere la popolazione che sta vivendo il dramma della guerra“.
La spedizione della Bourelly Group,  partita nella mattinata di lunedì 11 aprile, arriverà entro tre giorni in Ucraina: in particolare il materiale sanitario è destinato all’ospedale di Vinnycja, città dell’Ucraina centrale. Oltre al materiale sanitario ed alle apparecchiature di assistenza sono stati inoltre raccolti viveri, generi alimentari, beni di prima necessità,  giocattoli per bambini.
Sul tir diretto in Ucraina anche limoni tipici campani destinati nello specifico ad una azienda di Leopoli che realizza una bibita a base di limoni e zenzero per l’esercito ucraino.
L’iniziativa ‘Aid for people‘ rientra in un ampio programma umanitario promosso a Napoli in sinergia con diverse onlus e associazioni del territorio. In particolare, alla raccolta di viveri e beni di prima necessità, ha partecipato l’associazione “Corazon latino” di Pilar Saavedra, la “Comunità senegalese di Napoli”, la “Coooperativa Casba”, il ristorante peruviano “Urubamba” che ha sede a  Napoli.
A seguire la raccolta del materiale e la spedizione è stato il capo dei volontari del Consolato Ucraino di Napoli e Campania, Marina Sidorova.
Per la Bourelly Group ha coordinato le operazioni sul campo Michele Ragozzino, Project manager del programma umanitario ‘Aid for people’, che si é occupato della sinergie tra onlus, associazioni, aziende del territorio nella raccolta del materiale.
La Bourelly Group da anni è un punto di riferimento in Campania nel soccorso stradale e nel soccorso sul territorio: opera quotidianamente sul fronte delle emergenze e del pronto intervento. È inoltre specializzata nel servizio di trasporto infermi, assistenza domiciliare, trasporto dializzati.
Guido Bourelly conclude: “Nessuno deve tirarsi indietro in questo momento così difficile ed abbiamo deciso di fornire il nostro supporto nel settore dove abbiamo competenze specifiche, oltre ad avere materiali, strumenti ed apparecchiature all’avanguardia. Spero che la guerra finisca prima possibile e la popolazione civile possa tornare ad una vita normale“.
Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Con provvedimento in corso di pubblicazione, il Presidente della Regione Campania  ha richiamato tutti i datori di lavoro, pubblico e privato, all'osservanza delle norme di prevenzione sanitaria, in particolare riferite all'uso delle mascherine. Sulla base di quanto...

Vomero, aggrediscono un rider vicino al McDonald’s

Vomero, aggrediscono un rider vicino al McDonald’s

Nella serata di martedì i Carabinieri della compagnia Vomero vengono allertati per un giovane ferito presso il McDonald?s di via Giovanni Merliani. Dai primi accertamenti ancora in corso pare che un 19enne rider, verso le 20:30, sia stato accerchiato da un gruppo di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te