Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

da | Set 17, 2021 | Calcio Napoli

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine.

Il Napoli domina a Leicester – Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli in casa del Leicester parte subito con il piede sbagliato, gol del vantaggio dei padroni di casa dopo appena 9 minuti, sembra la fotocopia della rete subita dagli azzurri contro il Genoa, cross dalla fascia per il lato opposto, difesa del Napoli attirata al centro dell’area e gol di Perez che alle spalle di Di Lorenzo, calcia indisturbato in porta. La squadra di Spalletti, non si disunisce e inizia pian piano a costruire azioni su azioni crescendo sempre di piĂą e, con il passare del tempo, riuscendo a sfiorare piĂą volte il gol del pareggio, prima con Osimhen, il quale spedisce alle stelle una palla vagante in area, poi con Lozano che con un ottimo inserimento raccoglie un cross di Malcuit, ma a due passi dalla parta di testa si fa parare il tap-in vincente. All’intervallo è 1 a 0 ma si rientra negli spogliatoi con l’amaro in bocca per le troppe occasioni sprecate.

Nel secondo tempo i partenopei scendono in campo con la convinzione di poterla riacciuffare. Mentre il Napoli organizza l’assalto alla porta del Leicester, i padroni di casa trovano il gol del raddoppio con Daka, il Var annulla per fuorigioco. Gol che però arriva ugualmente 5 minuti piĂą tardi con Barnes, il laterale riceve palla in ripartenza e si presenta in area a tu per tu con Malcuit, il numero 2 del Napoli tra i peggiori in campo, si fa saltare senza riuscire a contrastare Barnes che calcia di sinistro ad incrociare e batte Ospina. Nel momento in cui il Napoli sembra disunirsi, si accende Osimhen, il nigeriano scambia palla nello stretto con Insigne e con un tocco di punta scavalca Schmeichel rianimando gli animi del tifo partenopeo. Il Leicester non riesce piĂą a rendersi pericoloso nonostante i cambi di qualitĂ  dell’allenatore Rodgers. Spalletti invece inserisce per il rush finale Ounas e Politano, con Juan Jesus che rileva l’ormai stanco Malcuit, anche Petagna e Elmas nella mischia. Il gol del pareggio arriva a 3 minuti dalla fine, Osimhen gira in porta un cross lento di Di Lorenzo portando in pareggio una partita che aveva il risulta assai bugiardo. Nel finale il Napoli prova a vincerla ma le fatiche si fanno sentire e dopo 5 minuti di recupero, dove i padroni di casa restano anche in 10 per espulsione di Ndidi, l’arbitro decreta la fine del match.

Pareggio che tutto sommato per come si era messa la partita è un ottimo risultato, resta il rammarico per i gol sbagliati che potevano dare uno sprint in più al Napoli per conquistare 3 punti importantissimi. Ottima comunque la reazione della squadra che non molla mai e nonostante la serata non perfetta di alcuni calciatori Partenopei, portano via dal Regno Unito un punto che sarà fondamentale per il proseguo in Europa League .

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Tra mercoledì e venerdì, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”,  i poliziotti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il...

E servono sempre terzino e centrale di difesa

E servono sempre terzino e centrale di difesa

L’arrivo del solo Tuanzebe non ha risolto i problemi strutturali dell’organico degli azzurri Nel momento di maggior fulgore, dopo le otto vittorie consecutive ad inizio di campionato, osservatori e tifosi, sull’onda dell’entusiasmo, avevano già indicato il Napoli...

Napoli, un futuro da inventare

Napoli, un futuro da inventare

I vuoti del Maradona non dipendono solo dal Covid.Tifosi sempre più spaesati e meno innamorati Un giorno, neanche tanto all’improvviso, sembra che l’amore dei tifosi azzurri per la loro squadra sia evaporato in modo pressochè totale e definitivo. L’avvio di Insigne,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te