Ascensore del Monte Echia, la questione finisce in Procura. Intanto l’acqua cerca la sua strada…

da | Set 8, 2021 | Cronaca

Ascensore del Monte Echia: la questione finisce in Procura. Dalle Assise di Palazzo Marigliano infatti (come riportato dal Corriere del Mezzogiorno) a fine luglio è stato presentato un esposto alla magistratura per verificare eventuali irregolarità nella costruzione dell’elevatore di 59 metri di altezza (e del relativo torrino cioè la stazione superiore, che supera il livello della collina oscurando il panorama)  che dovrà collegare il borgo di Santa Lucia col sovrastante belvedere del Monte Echia. L’esposto richiama stralci delle relazioni tecniche redatte, su richiesta delle Assise, dagli architetti Giulio Pane e Carlo Coppola i quali nelle procedure seguite dagli enti competenti avrebbero individuato “semplificazioni, omissioni e infingimenti”.  Nella documentazione di archivio della Sovrintendenza – si sostiene nell’esposto –  sarebbero assenti le domande di autorizzazione archeologica e paesaggistica; inoltre sarebbe mancante la valutazione di impatto ambientale (che in certi casi può essere esclusa ma qui mancherebbero i presupposti) . Secondo i rappresentati delle Assise poi  la relazione paesaggistica presentata a corredo della variante 2017 reca la stessa documentazione fotografica presentata in occasione dei  lavori  principali (mentre la situazione si era modificata).  Sarà la magistratura a fare chiarezza.

Il 7 luglio la questione era stata oggetto di una interrogazione dell’onorevole Rina Valeria De Lorenzo di Liberi e Uguali al ministro Franceschini. Nell’iter seguito per le autorizzazioni  peraltro si ignorerebbe la presenza di ruderi romani (nonostante la distanza del sito archeologico dalla stazione superiore sia di appena pochi metri).

Gli scavi e le colate di cemento per costruire il tunnel  verticale per l’ascensore  (a due cabine da 12-13 posti ciascuna) hanno probabilmente assestato altri colpi al costone di tufo (per il quale sono previste opere di contenimento). Ma  adesso proprio la De Lorenzo allarga l’orizzonte, collegando la situazione del Monte Echia ad altri inquietanti segnali di crisi idrogeologica che si stanno registrando nell’area circostante. Ultimo visibile, palese, rappresentato dalla messa in sicurezza del bastione vicereale di via Acton per  il rischio crollo cornicioni…  E poi le impalcature attorno al Maschio Angioino (“possibile che nessuno spieghi gli interventi in corso?”). La De Lorenzo ha chiesto delucidazioni al Comune. E poi cita la galleria Vittoria, il teatro San Carlo, la villa comunale, il ponte di Chiaia, la chiesa di Santa Maria degli Angeli, non trascurando le condizioni in cui versano la galleria Umberto e la chiesa di Santa Brigida, “tutti ricadenti nella traiettoria dei lavori della linea metropolitana o della linea 6”, nota la parlamentare. Scavi, colate di cemento fino a decine di metri sotto il livello del mare; vibrazioni.

L’ennesimo monito era stato lanciato a gennaio da Antonio Pariante del Comitato Portosalvo insieme con il geologo Riccardo Caniparoli su tutta una serie  di interventi invasivi che avrebbero incrociato le correnti d’acqua suffregna che sgorgano dal Monte Echia, bloccandole, deviandole, e poiché l’acqua trova sempre  la sua strada, incidendo così su tutto il sistema sotterraneo che comprende la galleria Vittoria (si parla di problemi alle fogne;  ma potrebbero essere stati accentuati dalle acqua sorgive), il bastione di via Acton, il Beverello (lavori al molo interrotti  per fuoruscita di acqua suffregna e per la scoperta di resti archeologici)  etc etc .  Le acque sorgive,  non potendo più circolare liberamente nel sottosuolo per la presenza di tunnel in cemento armato, iniziano a risalire, a cercare strade alternative…   Si è ancora in tempo a intervenire per scongiurare episodi come quello di Palazzo Guevara  (crollo di un’ala) .

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

Fondata nel VI secolo a.C. Napoli vanta una storia particolarmente antica ed è infatti tra le città più antiche del pianeta. Molti dei suoi monumenti storici sono impressionanti e ben conservati, tra cui la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Gravina e il...

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Il progetto sarà presentato domani lunedì 6 giugno, alle 17,30, presso The Spark in piazza Borsa. Si tratta di un'iniziativa che si inserisce nella guerra al melanoma - il tumore killer della pelle - e all'inquinamento del mare. E' stata messa a punto da Marevivo e da...

Al Suor Orsola l’aula Ciriaco De Mita

Al Suor Orsola l’aula Ciriaco De Mita

Il rettore Lucio d’Alessandro ha subito annunciato un tributo concreto all’ex presidente del Consiglio che è stato tra i padri fondatori della Scuola di Alti Studi Politici dell’Ateneo napoletano Dal politico come medico al ragionamento sempre aperto al dubbio ed al...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te