In Villa spunta il Museo del mare

da | Mar 27, 2021 | Primo piano

L’ex Circolo della Stampa “rinasce” dopo 22 anni dall’abbandono. Il fabbricato fu progettato da Canino

La clamorosa notizia della “cessione” della villa comunale da parte di Palazzo San Giacomo all’Istituto Anton Dohrn (Il Mattino 21/3/21) – che avrà il compito di rilanciare lo storico parco come polo culturale e di ricerca sollevandolo dal degrado dovuto alla mancanza di manutenzione e ai cantieri del metrò – riporta alla mente la vicenda dell’ex Circolo della Stampa, appannato emblema di una stagione prestigiosa del giornalismo fino al 20 novembre 1999 quando arrivò l’ufficiale giudiziario a chiuderlo per sfratto, per una questione di insolvenze relativa all’affitto, nonostante i tentativi della categoria di raggiungere un accordo col Comune proprietario. E da allora abbandonato al degrado; divenuto dimora di tossicodipendenti, vandali, balordi… Una fine incresciosa favorita da faide interne alla categoria. Sono trascorsi 22 anni.
L’elegante edificio nel cuore della Villa progettato nel 1948 da Cosenza e da Canino – esponenti del Razionalismo architettonico al passo con le più avanzate sperimentazioni delle avanguardie europee – era uno dei locali referenziali dell’alta borghesia, di intellettuali e del mondo politico affaristico. Bar e ristorante di livello: il posto “giusto” per ricevere ospiti che venissero da fuori… Sede dal 1912 dell’Associazione della Stampa, il sindacato dei giornalisti (presieduta dal 1952 al 1979 da Adriano Falvo; dal 1979 al 1983 da Ermanno Corsi) – e poi degli altri organismi di categoria – il Circolo aveva vissuto i suoi fasti negli anni Settanta e Ottanta. Una autentica casa della cultura, frequentata dalla “crème” della città – siamo nel periodo successivo al Sessantotto – in atmosfere nient’affatto provinciali o autoreferenziali ma di vasto respiro, europeo, cosmopolita… Sede di iniziative culturali, artistiche e anche divertenti, come le gare gastronomiche cui partecipavano le signore bene di altri circoli (compreso quello degli Usa) nonché i più ricercati chef di alberghi e ristoranti di Napoli, della Costiera, di fama nazionale – ciascuno col proprio box su cui facevano spicco il nome del sodalizio e la bandierina dello Stato di appartenenza…
Una location dove s’era in grado di ricevere degnamente le personalità di passaggio. Ventidue anni fa, la débâcle.

Ma adesso sono a buon punto i lavori di ristrutturazione del fabbricato, ceduto già da qualche anno in comodato alla prestigiosa Stazione zoologica Dohrn, che sta riqualificando l’edificio per farne un Museo del mare e della biodiversità (Darwin Dohrn Museum) nonché biblioteca con documenti a partire dall’anno della fondazione del centro di ricerca in biologia marina (1872) con l’Acquario più antico d’Italia (chiuso dal 2015). La Stazione Dohrn, come noto, è a pochi passi dall’ex Circolo della Stampa, e gestirà anche la Casina pompeiana. La manutenzione e cura del verde del settecentesco parco pubblico dall’enorme valore botanico sarà invece affidata per tre anni all’associazione ambientalista Premio GreenCare: e su questo, già infuria la polemica.

Maresca: “Scelgo l’impegno”

Maresca: “Scelgo l’impegno”

L’ex candidato sindaco a capo dell’opposizione è da poco tornato a rivestire anche il ruolo di giudice Dopo la sconfitta alle amministrative di Napoli il magistrato Catello Maresca è da poco rientrato in servizio con funzione di giudice di Corte d’Appello a...

Da gennaio inizia lo sprint finale

Da gennaio inizia lo sprint finale

Le due ultime partite di andata contro Milan e Spezia possono rilanciare gli azzurri in vista del ritorno Dopo 17 giornate l’attuale classifica del massimo campionato crea non poco disagio e scompiglio nella testa di coloro che, addetti ai lavori, giornalisti e...

Filiali chiuse, disagi per i correntisti

Filiali chiuse, disagi per i correntisti

Ridotte le sedi di Intesa San Paolo. Difficile anche “raggiungere” le postazioni per i prelievi di contante “La banca” ormai è distante e prelevare soldi col bancomat è diventata una impresa, con maggior rischio - rientrando verso casa - di essere rapinati. Una...

“Sbagliato rimuovere le luminarie al Vomero”

“Sbagliato rimuovere le luminarie al Vomero”

A colloquio con Nino Simeone, presidente della Commissione che dovrà occuparsi anche dell’arredo urbano È un figlio d’arte, il padre, Carmine Simeone è stato a lungo protagonista della vita politica cittadina tra le fila del partito socialista. Nino Simeone ha...

Quell’albero pericoloso  in piazza degli Artisti

Quell’albero pericoloso in piazza degli Artisti

A vederlo fa davvero paura. Basta sollevare gli occhi al cielo per accorgersi di quanto sia alto e fronzuto. Svetta nel pieno di piazza degli Artisti, un luogo frequentatissimo. Guardandolo da lontano e da vicino se ne ricava netta la sensazione di imminente pericolo....

E ora Adl metta mano al portafoglio

E ora Adl metta mano al portafoglio

Il Napoli, a dispetto di quanto sostiene Spalletti, presenta gravi lacune di organico in difesa Il Napoli negli anni scorsi (gestione De Laurentiis) per ben quattro volte si è piazzato al secondo posto e due volte ha conquistato il titolo di campione d’inverno. In...

È un’Italia da rifondare

È un’Italia da rifondare

La delusione per la mancata qualificazione fa rivivere periodi bui come l’esclusione ai Mondiali russi Lettori manzoniani, tifosi di calcio potrebbero chiedersi: “Fu vera gloria?”. Sembra passato un secolo dall’Europeo vinto a luglio. E la sentenza, purtroppo, non...

Femminicidio, serve una legge

Femminicidio, serve una legge

Appello del padre di Ornella Pinto al Capo dello Stato: “Norme specifiche ed efficaci” Nella notte tra il 12 e il 13 marzo una professoressa di 39 anni, Ornella Pinto, fu massacrata a coltellate nel sonno dall’ex compagno Pinotto Iacopino, 43 anni, mentre il loro...

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

È stata presentata ieri l’indagine di FPA sull’utilizzo dei social network in 107 comuni capoluogo che ha preso in esame una serie di indicatori per valutare l’efficacia della comunicazione social delle maggiori città italiane. In particolare, la ricerca ha...

Screening gratuiti, al Vomero il Camper della Salute

Screening gratuiti, al Vomero il Camper della Salute

Da questa mattina al Vomero a piazza degli artisti fino alle 18 il Camper della Salute dell’ASL Napoli 1 Centro offre gratuitamente, e senza prenotazione, visite ed esami per la prevenzione di eventuali patologie tumorali con la partecipazione di medici esperti del...

Galleria della Vittoria, il regalo di Natale

Galleria della Vittoria, il regalo di Natale

Potrebbe essere il vero regalo di Natale per tutti i napoletani, la riapertura della galleria della Vittoria. L’infrastruttura, chiusa da oltre un anno, ha rappresentato uno dei temi trainanti della campagna elettorale. Per gli automobilisti è una sorta di incubo e...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te