Armani uomo: l’eleganza italiana conquista i divi di Hollywood

da | Mar 23, 2021 | Cultura&Spettacolo

Giorgio Armani è un vero amante dei film e anche per questo c’è uno stretto rapporto tra la celebre casa di moda italiana Armani e il mondo del cinema. Sono davvero tantissimi i film dove i protagonisti indossano abiti firmati Armani, come Brad Pitt in “Bastardi senza Gloria” e in “Ocean’s Thirteen” insieme a George Clooney, ma anche Tom Cruise in “Mission Impossible”, Kevin Costner nel film “Bodyguard” e Kevin Spacey nella pellicola “Hollywood sunrise” insieme all’attore Sean Penn.

La rivoluzione di “American Gigolò” con Richard Gere

La moda uomo degli anni ’80 ha subito una vera rivoluzione con l’uscita del film “American Gigolò” interpretato da un giovanissimo Richard Gere. In una scena che dura poco meno di tre minuti, per la precisione nel momento in cui Richard Gere cerca l’abbinamento di abito perfetto. In quel momento sceglie neanche a dirlo cravatta e camicia firmati dal bravissimo stilista e imprenditore italiano, Giorgio Armani. Questa scena è diventata un cult nel mondo del cinema e della moda, nel primo caso per la bellezza affascinante del giovane Richard Gere vestito solamente con un paio di pantaloni grigi, nel secondo proprio grazie allo stile inconfondibile di Armani che ha rivoluzionato l’abbigliamento formale rendendolo più sexy nell’immaginario collettivo. Da quel momento in poi il marchio Armani si è imposto sulla scena della moda mondiale come uno dei più eleganti e chic. Allo stilista va anche il merito di essere riuscito a mantenere inalterato il suo charme nel corso degli anni, come salta subito all’occhio guardando alcuni modelli di scarpe Armani da uomo su YOOX. Infatti il successo del brand e dello stilista sta proprio nel creare abiti e accessori dal fascino senza tempo e dalla forma alquanto seducente.

Altre pellicole celebri con i protagonisti vestiti Armani

Come già detto all’inizio, sono moltissimi i divi di Hollywood che amano vestire abiti firmati Armani, senza contare l’uso costante nel mondo del cinema per dare il giusto appeal ai protagonisti. Non tutti sanno che Giorgio Armani ha creato più di 200 abiti di scena negli ultimi 40 anni, un record notevole per uno stilista italiano. Meraviglioso era Kevin Costner nella pellicola “Gli intoccabili” di Brian de Palma, dove vestiva un elegantissimo completo a tre pezzi sui toni del grigio che dava la perfetta impressione al suo personaggio fin dal primo sguardo. Nel 1990, nel film “Il te del deserto” di Bernardo Bertolucci, l’attore John Malkovich esibisce uno stile assolutamente raffinato ma d’impatto, composto da un vestito di sahariane, camicia di lino a righe, pantaloni morbidi e stivali. L’eleganza è il miglior biglietto da visita per Giorgio Armani, che ha creato l’abito perfetto anche per Batman: infatti ne “Il cavaliere oscuro”, Christian Bale indossa un abito gessato con una cravatta regimental. Anche nella pellicola “The wolf of Wall Street” Leonardo di Caprio indossa cravatte a fantasia e doppio petto gessato firmato Armani. Insomma, il mondo del cinema è stato letteralmente conquistato dall’eleganza tutta italiana disegnata dalla prestigiosa casa di moda.

Eventi e musica, Mooks si allarga

Eventi e musica, Mooks si allarga

Nella libreria del Vomero sarà inaugurato un piano dedicato all’intrattenimento Aprirà le porte al pubblico lunedì 19 luglio il nuovo hub del Mondadori bookstore di via Luca Giordano targato Mooks, un nuovo piano della grande libreria vomerese dedicato...

Allamentarse nunn’ abbasta  cchiu’…

Allamentarse nunn’ abbasta cchiu’…

A lengua napulitana verace va scumparenno Sempe cchiù pperzone s’allamentano pecché ’a lengua napulitana verace va scumparenno e ppecché pure cchille che ancora l’ausano spisso nu’ ssapeno scrivere manco doje righe senza piglià zarre e rrancefellune. E overamente...

Il premio Liburia a Salvio Zungri

Il premio Liburia a Salvio Zungri

La sesta edizione del prestigioso evento condotto dall’attore Gabriele Blair e dall’artista Anna Capasso Si è svolto giovedì 15 luglio, nel Chiostro della Parrocchia del S.S. Rosario ad Afragola in provincia di Napoli con inizio alle ore 19 il “Premio Liburia 2021”,...

Happening di scrittori  nella cornice di Sant’Angelo

Happening di scrittori nella cornice di Sant’Angelo

Sabato 17 luglio 2021, nella suggestiva cornice del molo turistico “Pablo Neruda” di Sant’Angelo d’Ischia, ventotto tra scrittori, imprenditori, artisti, docenti, autori emergenti ed esperti di comunicazione saranno i protagonisti della diciassettesima edizione del...

Successo per il Festival delle Arti

Successo per il Festival delle Arti

Grande festa per la cerimonia finale della rassegna di Noi per Napoli giunta alla sua VI edizione Olga De Maio e Luca Lupoli, noti artisti lirici del mondo musicale partenopeo, vincitori di numerosi concorsi internazionali, Pavarotti International, Mascagni, Mario...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te