Armani uomo: l’eleganza italiana conquista i divi di Hollywood

da | Mar 23, 2021 | Cultura&Spettacolo

Giorgio Armani è un vero amante dei film e anche per questo c’è uno stretto rapporto tra la celebre casa di moda italiana Armani e il mondo del cinema. Sono davvero tantissimi i film dove i protagonisti indossano abiti firmati Armani, come Brad Pitt in “Bastardi senza Gloria” e in “Ocean’s Thirteen” insieme a George Clooney, ma anche Tom Cruise in “Mission Impossible”, Kevin Costner nel film “Bodyguard” e Kevin Spacey nella pellicola “Hollywood sunrise” insieme all’attore Sean Penn.

La rivoluzione di “American Gigolò” con Richard Gere

La moda uomo degli anni ’80 ha subito una vera rivoluzione con l’uscita del film “American Gigolò” interpretato da un giovanissimo Richard Gere. In una scena che dura poco meno di tre minuti, per la precisione nel momento in cui Richard Gere cerca l’abbinamento di abito perfetto. In quel momento sceglie neanche a dirlo cravatta e camicia firmati dal bravissimo stilista e imprenditore italiano, Giorgio Armani. Questa scena è diventata un cult nel mondo del cinema e della moda, nel primo caso per la bellezza affascinante del giovane Richard Gere vestito solamente con un paio di pantaloni grigi, nel secondo proprio grazie allo stile inconfondibile di Armani che ha rivoluzionato l’abbigliamento formale rendendolo più sexy nell’immaginario collettivo. Da quel momento in poi il marchio Armani si è imposto sulla scena della moda mondiale come uno dei più eleganti e chic. Allo stilista va anche il merito di essere riuscito a mantenere inalterato il suo charme nel corso degli anni, come salta subito all’occhio guardando alcuni modelli di scarpe Armani da uomo su YOOX. Infatti il successo del brand e dello stilista sta proprio nel creare abiti e accessori dal fascino senza tempo e dalla forma alquanto seducente.

Altre pellicole celebri con i protagonisti vestiti Armani

Come già detto all’inizio, sono moltissimi i divi di Hollywood che amano vestire abiti firmati Armani, senza contare l’uso costante nel mondo del cinema per dare il giusto appeal ai protagonisti. Non tutti sanno che Giorgio Armani ha creato più di 200 abiti di scena negli ultimi 40 anni, un record notevole per uno stilista italiano. Meraviglioso era Kevin Costner nella pellicola “Gli intoccabili” di Brian de Palma, dove vestiva un elegantissimo completo a tre pezzi sui toni del grigio che dava la perfetta impressione al suo personaggio fin dal primo sguardo. Nel 1990, nel film “Il te del deserto” di Bernardo Bertolucci, l’attore John Malkovich esibisce uno stile assolutamente raffinato ma d’impatto, composto da un vestito di sahariane, camicia di lino a righe, pantaloni morbidi e stivali. L’eleganza è il miglior biglietto da visita per Giorgio Armani, che ha creato l’abito perfetto anche per Batman: infatti ne “Il cavaliere oscuro”, Christian Bale indossa un abito gessato con una cravatta regimental. Anche nella pellicola “The wolf of Wall Street” Leonardo di Caprio indossa cravatte a fantasia e doppio petto gessato firmato Armani. Insomma, il mondo del cinema è stato letteralmente conquistato dall’eleganza tutta italiana disegnata dalla prestigiosa casa di moda.

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

Il retroscena del libro del noto giornalista-scrittore sul santo protettore degli ammalati “Ho avuto due infarti nel giro di nove mesi, e ogni volta dicevo ‘San Ciro, pensaci tu, patrono del paese’. Sto ancora qui, e allora ho scritto un libro sul millenario culto del...

Il Gran Concerto di Capodanno

Il Gran Concerto di Capodanno

Musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi al Teatro delle Palme Il Gran Concerto di Capodanno: tra musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno in allegria e spensieratezza. Il primo gennaio 2022, alle ore...

L’album omaggio a Pino Daniele

L’album omaggio a Pino Daniele

Il nuovo disco strumentale del musicista napoletano Sergio Esposito dedicato al grande artista “In questo viaggio appassionato non è stato semplice individuare, tra le tante e diverse ‘perle’ del suo repertorio, quelle che meglio potessero adattarsi al nostro organico...

I grandi concerti delle festività

I grandi concerti delle festività

Due incredibili appuntamenti con la musica e il belcanto con gli artisti dell’associazione Noi per Napoli L’8 dicembre con la Festa dell’Immacolata si entra e si inizia a vivere, respirare l’atmosfera vera e propria del Natale e l’associazione culturale Noi per Napoli...

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Grande successo ieri sera al ristorante Le Stanze a Capo Posillipo degli Alma Partenopea per un concerto sold out davanti a un pubblico entusiasta per la loro musica. La band composta da Gianni Guarracino alla chitarra, Andrea Carboni alle percussioni e Leo D’Angelo...

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

“Il  mio incontro col male”

“Il mio incontro col male”

Parlano i sacerdoti esorcisti. Squarci su un mondo misterioso Uno degli inganni del Maligno sarebbe quello di far credere che non esiste. Secondo altri Satana sarebbe una proiezione della mente per deresponsabilizzarci rispetto a comportamenti inaccettabili (la lotta...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te