L’ansia da Covid peggiora la salute di denti e gengive

da | Ott 20, 2020 | Salute

I denti si rompono e le gengive si ammalano di più: è uno degli effetti indiretti del Covid-19. L’allarme arriva dagli USA dove sono in aumento i casi di pazienti che si rivolgono al dentista per fratture dentali e complicanze parodontali. Altrettanto sta avvenendo in Italia: lo confermano gli esperti della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP), che si sono ritrovati via web al XXI congresso nazionale di Firenze, appena concluso. Sotto accusa l’ansia causata dal distanziamento sociale che aumenta il bruxismo e lo stress da lavoro a distanza. I primi dati statunitensi riferiscono di un incremento del 120% rispetto al 2019 dei pazienti che devono risolvere una frattura dentale e del 36% di coloro che digrignano i denti e devono ricorrere ad un bite di protezione per il bruxismo. Anche la carie è in crescita con un balzo del 18% rispetto all’anno scorso.     

  “Dopo il lockdown abbiamo registrato un generale peggioramento delle condizioni orali e parodontali e tra le varie complicanze spicca anche una maggiore incidenza delle fratture dentali. – osserva Luca Landi, presidente SIdP– La causa, oltre, alla mancanza di visite di controllo e alla scarsa igiene orale, è riconducibile anche alla maggiore ansia determinata dal distanziamento sociale. Molte persone infatti somatizzano lo stress nel cavo orale, con attività come il bruxismo o il serramento dei denti che a lungo andare possono deteriorare le superfici dentali e causare fratture, dolore alla mascella, sensibilità dentale, emicrania e aumento della mobilità dentale nei pazienti con parodontite più gravi, di stadio III e IV – continua Landi – A peggiorare queste condizioni, soprattutto nei casi più gravi di parodontite con la mobilità dei denti più compromessa, si aggiunge lo stress da smart-working che può aumentare quando si estendono gli orari di lavoro e non ci sono più pause”.      

Tammy Chen, dentista di New York fra le prime ad aver segnalato al New York Times l’incremento dei casi di frattura dentale fra i suoi pazienti, ha raccontato che dopo la riapertura del suo studio quotidianamente si presenta almeno un paziente con un dente rotto.        “Anche in Italia sembrano aumentate, rispetto allo scorso anno, le fratture dentali e le complicanze parodontali. Uno dei rimedi più consigliati è il bite: paradenti che permette di evitare che i denti si consumino – precisa Landi – A oggi non esistono dati scientifici certi, ma il trend di un aumento del bruxismo e di oltre il 30% delle richieste di bite, è stimabile anche in Italia”.       “Il bruxismo non è un problema trascurabile: in condizioni normali i denti si toccano solo quando si mastica o si deglutisce – sottolinea il presidente Sidp – Nel resto del giorno i denti entrano in contatto tra loro per non più di 20 minuti: in caso di bruxismo si può arrivare fino a 7 ore e i denti fanno così in una sola giornata il lavoro di due mesi”.       Il Congresso online della SIdP, appena terminato, non ha lasciato dubbi sulla necessità delle terapie parodontali avanzate nei casi di parodontite di III e IV stadio. Quando il paziente è più suscettibile allo stress e al carico occlusale, la mobilità deve essere messa sotto controllo. È impossibile prescindere da un approccio multidisciplinare all’interno di un team di specialisti in grado di occuparsi di terapie avanzate chirurgiche, ortodontiche, protesiche e implantari. Se è stato perso più del 50% del supporto parodontale, e se sono rimasti meno di 20 denti, purtroppo non è sufficiente solo andare dall’igienista ogni 6 mesi. La SIdP ha anche presentato uno spot con il quale si dice: “Se la persona che vedi nello specchio ogni mattina è davvero un medico o un igienista non puoi permetterti di stare fermo, devi investire nella professione, non puoi accontentarti dei requisiti minimi, devi essere protagonista e non comparsa”. Si tratta uno slogan attuale che mette sempre al centro della professione il paziente e l’adeguatezza delle terapie parodontali che gli vengono fornite, anche per ridurre i segni dello stress connesso alla pandemia.  

Esposizione solare: una medicina naturale per adulti e bambini

Esposizione solare: una medicina naturale per adulti e bambini

L’esposizione al sole è fondamentale come medicina naturale sia per grandi che per piccini, ha davvero molti diversi benefici. Pensare solamente che già solo far entrare il sole nelle nostre case dalle finestre la mattina ha un forte potere rigenerante e tonico,...

Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Primo intervento in Europa da quando il dispositivo ha superato la fase di sperimentazione clinica È stato impiantato all’Ospedale Monaldi di Napoli, per la prima volta in Europa dopo la fase di sperimentazione clinica, il primo cuore bioartificiale totale Carmat...

Sperimentazioni al seno, il Pascale primo centro clinico al mondo

Sperimentazioni al seno, il Pascale primo centro clinico al mondo

Con oltre 50 protocolli attivi e centinaia di donne arruolate, Michelino de Laurentiis ha aperto nei giorni scorsi due nuovi studi. Unico, ad oggi, a livello internazionale l’Istituto dei tumori di Napoli sperimenterà farmaci innovativi nell’ambito di questi nuovi...

Domenica in bici: a Marano “la pedalata del cuore”

Domenica in bici: a Marano “la pedalata del cuore”

Domenica 27 giugno si terrà la seconda edizione dell’evento “La pedalata del cuore”. La manifestazione nasce con il chiaro intento di sensibilizzare le persone, incentivando l’attività fisica e promuovendo, nell’occasione, una passeggiata in bicicletta. “Se ascolto il...

Viaggi della speranza? Anche no!

Viaggi della speranza? Anche no!

In tempo di pandemia, in Campania si riscoprono le eccellenze per la cura delle patologie cardiovascolari Nel 2020 si è registrata una diminuzione dei viaggi della speranza verso le regioni del Nord per quel che riguarda gli interventi relativi all’apparato...

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Seri conflitti di coppia esacerbati dalla convivenza obbligata, distruzione della routine domestica, insicurezza economica per le famiglie ed ecco che la pandemia può vestire i panni dell’’orco’, costituendo un fardello pesantissimo per bambini e adolescenti. Diversi...

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

 I pazienti con mieloma multiplo sono tra i più fragili nei confronti del Covid-19. Non solo perché se contagiati hanno un maggior rischio di andare incontro a complicanze gravi, soprattutto polmoniti, ma anche perché devono spesso recarsi in ospedale per controlli e...

Covid, dolore cronico nel 4% dei pazienti piu gravi

Covid, dolore cronico nel 4% dei pazienti piu gravi

Stanchezza e affanno, ma soprattutto dolori alle articolazioni, ai muscoli, al torace che non passano anche a distanza di settimane o mesi dalla diagnosi di Covid-19: è la sindrome post-coronavirus che si stima riguardi, con almeno un sintomo, fino all’80% dei...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te