Nervosismo al San Paolo, Gattuso sente la parola “Terroni” e scatta contro la panchina laziale

da | Ago 1, 2020 | Calcio Napoli, Primo piano

Poco prima del colin break, c’è spazio anche per un pò di nervosismo, su un fallo di Manolas, il primo a riscaldarsi è Inzaghi che chiede una sanzione disciplinare per il difensore azzurro, dalla panchina arriva qualche parola di troppo e Koulibaly si avvicina minaccioso per chiedere spiegazioni, da lì interviene Mario Rui che si becca con Immobile e successivamente anche mister Gattuso ha da ridire qualcosa a qualche componente della panchina laziale, arriva Calvarese che ammonisce Mario Rui, Immobile ed entrambi gli allenatori riportando così la calma, la causa della lite sembrerebbe essere la parola “terroni” usata da qualche componente della panchina laziale, parola che ha dato particolarmente fastidio ad un calabrese come Rino.

Match che finisce tra il nervosismo totale, Ghoulam sul fischio finale subisce un fallo inutile e si riaccende la mischia, Gattuso va a cercare l’autore della parola “terroni” che siede in panchina laziale, volano parole anche con Inzaghi, a tentare di calmare gli animi anche Tare, ma Gattuso uscendo dal terreno di gioco ad alta voce pronuncia questa frase più volte: “adesso vieni fuori”, riferendosi sempre alla solita persona.

Una Cittadella universitaria da Oscar

Una Cittadella universitaria da Oscar

Da Leonardo Di Costanzo a Nicola Giuliano: straordinario successo ai David di Donatello 2022 per i “Grandi Maestri” del Cinema dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Si può ormai definire una formazione accademica ‘da Oscar’ quella dell’Università Suor Orsola...

E ora il “branco” va in spiaggia…

E ora il “branco” va in spiaggia…

Non bastava la mala-movida. Ancora gravi i due minorenni accoltellati a Marechiaro. Il mare negato Non bastava la mala-movida notturna, adesso con l’arrivo della bella stagione c’è da fronteggiare anche la violenza collegata all’afflusso alle località balneari,...

Napoli, il futuro è da inventare

Napoli, il futuro è da inventare

Il terzo posto non può diventare il punto di arrivo per una società ambiziosa e per tifosi appassionati Sarà il Milan o l’Inter a fregiarsi del triangolino tricolore ai tifosi del Napoli interessa poco. La delusione, nonostante il terzo posto e la qualificazione...

Il cinema napoletano in cattedra ai David di Donatello

Il cinema napoletano in cattedra ai David di Donatello

Da Leonardo Di Costanzo a Nicola Giuliano: ben 12 nomination ai “Grandi Maestri” dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Questa sera (diretta su Rai Uno dalle 21.25) negli studi di Cinecittà per la cerimonia di premiazione della 67esima edizione dei David di...

Napoli, riapre al pubblico la passeggiata al Molo San Vincenzo

Napoli, riapre al pubblico la passeggiata al Molo San Vincenzo

Una meravigliosa e poco conosciuta area di Napoli verrà gradualmente aperta ai cittadini, così come promesso dal Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi fin dall'inizio. L'intervento fa parte di un progetto più ampio di passeggiata sul mare, finanziato dal Contratto...

Lavoro, è il boom dell’archeologo tecnologico

Lavoro, è il boom dell’archeologo tecnologico

di Federico Marazzi * In Campania l’eccellenza della formazione è all’Università Suor Orsola Benincasa Immaginate di vedere per la strada un’auto d’epoca, esteticamente affascinante, capace di ottime performances, ma a prezzo di consumi di carburante decisamente...

Come tutelare il nostro “oro blu”

Come tutelare il nostro “oro blu”

Iniziativa per la candidatura Unesco delle acque sorgive del Golfo a “patrimonio dell'Umanità”. I dati, le ipotesi “Facile aprire il rubinetto ed avere a disposizione una delle acque più pregiate, più controllate d’Italia. Ma ciò richiede un grosso sforzo tecnico, una...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te