Il primo “Book and Bed” d’Italia, vero e proprio Hotel-Biblioteca, apre a Napoli. Sarà infatti inaugurato sabato 25 maggio nel cuore del Vomero, in Via Luca Giordano nel palazzo di Mooks, immediatamente sopra la libreria Mondadori.

Sulla falsariga del cugino giapponese Ikebukuro – Book and Bed Tokyo, anche in Italia, e in particolare a Napoli, arriva la moda di dormire con i libri. Gli appassionati di lettura avranno la possibilità di non interrompere le opere che stanno leggendo in biblioteca per tornare il giorno seguente ma di continuare a viaggiare con la fantasia anche per tutta la notte.

Se nel design giapponese prevale il minimal ed il materiale utilizzato per tutto l’arredamento è rigorosamente il legno, dalle librerie, alle scale per spostarsi da una libreria all’altra, ai letti che addirittura diventano veri e propri box al cui interno è possibile dormire proprio come dei libri nelle loro custodie, le suite disponibili a Napoli puntano maggiormente allo stile classico e alla ricercatezza grazie all’eccellente lavoro dei maestri artigiani Coppola che sono riusciti a garantire il massimo del comfort e dell’eleganza, che forse manca un po’ nel modello giapponese, e allo stesso tempo la natura stessa dell’hotel-biblioteca inserendo i libri in un contesto importante ma che al tempo stesso non perde mai di signorilità. Le suite disponibili a Napoli sono due: la “Calvino” e la “Freud”, ciascuna di ben 45mq e con oltre 4.000 libri che spaziano dai classici del ‘700 fino alle opere contemporanee, disposti senza un ordine logico o cronologico per stimolare ancor più il lettore. In futuro le suite si arricchiranno ancor più con opere d’arte e gallerie fotografiche ed entro la fine del 2020 un altro hotel-biblioteca aprirà in Via Roma e successivamente anche in altre città come Roma e Milano.

Per una visita di Napoli all’insegna della cultura a 360° o solamente per dedicare un’intera notte alla lettura come in un vero e proprio salotto letterario ( con camera da letto! ), non si può rinunciare al Book and Bed di Via Luca Giordano. Provare per credere.