Concerto Paul McCartney annullato, Pisani: “Restituire soldi biglietti subito”

da | Giu 11, 2020 | Primo piano

“Restituite subito i soldi ai fan di Paul McCartney per l’annullamento del concerto”: è l’appello dell’avvocato Angelo Pisani, presidente di Noi Consumatori, associazione che tutela i diritti dei cittadini e dei contribuenti. “Come per i biglietti dello stadio, come per i biglietti aerei e come per i viaggi annullati – spiega Pisani – l’utente ha diritto al rimborso totale dell’evento o viaggio non usufruito. Anche in questo caso, come ha chiesto lo stesso artista d’altronde, è necessario e doveroso provvedere al rimborso del biglietto per chi aveva acquistato i biglietti per i live di Paul McCartney. In caso contrario, oltre ai rimborsi gli organizzatori dovranno rispondere anche dei danni e delle spese legali che gli utenti sosterranno per rientrare in possesso dei loro soldi”.

Del resto lo stesso cantante ex Beatles, sul mancato rimborso dei tagliandi staccati per i suoi concerti, si è espresso di recente in maniera categorica. “Trovo veramente scandaloso – ha detto Paul McCartney – che coloro che hanno pagato un biglietto per uno show non possano riavere i loro soldi. Senza i fan non ci sarebbe musica dal vivo. Siamo fortemente in disaccordo con ciò che il governo italiano e Assomusica hanno fatto”. Il cantante, dalla sua pagina Facebook, ha preso una netta posizione contro la decisione, solo italiana, di non procedere con il rimborso per i concerti annullati per l’emergenza Coronavirus, ma di consegnare un buono spendibile per altri eventi.

Anche se, poi, nella serata di ieri è arrivata una precisazione (tardiva) del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini che ha spiegato che “è evidente che la ratio della norma è che il voucher valga solo per un concerto dello stesso artista e che se questo non si terrà lo spettatore avrà diritto al rimborso. Il Parlamento credo potrà intervenire in conversione per togliere ogni dubbio interpretativo sulla norma”.

Precisazione che, però, serve a poco in quanto l’ex Beatles ha già dichiarato di non voler prevedere nuovamente la programmazione del tour per recuperare le date dei concerti italiani. La questione, dunque, resta intricata.

Staremo a vedere, sperando di poter presto mettere la parola fine a questa polemica e poter gridare “Here comes the sun” (Ecco che arriva il sole), come in un celebre brano cantato proprio da Paul McCartney.

Suor Orsola parla le “lingue” del lavoro

Suor Orsola parla le “lingue” del lavoro

di Giovanni Basile Innovazione didattica e placement dei laureati: la soddisfazione degli studenti dell’Ateneo napoletano La laurea conseguita all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli risulta più efficace del 15% rispetto alla media nazionale. È quanto emerge...

E a Salvator Rosa i secchi ormai sono “decori”

E a Salvator Rosa i secchi ormai sono “decori”

Non appena piove a Napoli, nella stazione Salvator Rosa della Linea 1 della metropolitana, spuntano diversi secchi che vengono posizionati dal personale dell’Anm per raccogliere l’acqua piovana che cade dall’alto e arriva fino alla banchina. I secchi ormai sono...

La prima metro al mondo chiusa per umidità

La prima metro al mondo chiusa per umidità

Stop alla stazione Università fino al 15 ottobre. Pavimentazione da sostituire: “materiale non idoneo” A poco più di 11 anni dall’inaugurazione la stazione metropolitana di piazza Bovio necessita di 4 mesi di lavori per sostituire le “pregiate pavimentazioni” con un...

Napoli e la “deriva americana”

Napoli e la “deriva americana”

Finora esente dagli assalti a sfondo razziale che partono dai ghetti (come avvenuto il 2 giugno nel Milanese) L’escalation di risse, pestaggi, accoltellamenti, ragazzini che puntano le pistole contro le forze dell’ordine, ha fatto parlare di “deriva americana” a...

Una Cittadella universitaria da Oscar

Una Cittadella universitaria da Oscar

Da Leonardo Di Costanzo a Nicola Giuliano: straordinario successo ai David di Donatello 2022 per i “Grandi Maestri” del Cinema dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Si può ormai definire una formazione accademica ‘da Oscar’ quella dell’Università Suor Orsola...

E ora il “branco” va in spiaggia…

E ora il “branco” va in spiaggia…

Non bastava la mala-movida. Ancora gravi i due minorenni accoltellati a Marechiaro. Il mare negato Non bastava la mala-movida notturna, adesso con l’arrivo della bella stagione c’è da fronteggiare anche la violenza collegata all’afflusso alle località balneari,...

Napoli, il futuro è da inventare

Napoli, il futuro è da inventare

Il terzo posto non può diventare il punto di arrivo per una società ambiziosa e per tifosi appassionati Sarà il Milan o l’Inter a fregiarsi del triangolino tricolore ai tifosi del Napoli interessa poco. La delusione, nonostante il terzo posto e la qualificazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te