Mantenimmo pubbleco ’stu ciardino antico

da | Mar 27, 2021 | Cultura&Spettacolo

’A Giunta vo’ affidà ê private ’o vverde d’ ’a Villa Cummunale

Doppo paricchio tiempo, ’ncopp’ê giurnale napulitane se parlaancora d’ ’aVilla Cummunale. L’urdema volta fuje quanno ’o presidente De Luca facette chiudere parche e cciardine, comme si spannere ’o virusse fosse cchiù ffacele a ll’aria aperta e ’mmiez’ô vverde ca int’a nnu supermercato. ’E giurnale êvano dato pure ’a nutizzia ca, stesso dint’ ’a Villa, ’a vecchia e assaje sgarrupata ‘Casina del Boschetto’ (tanno ausata comme ‘Circulo d’ ’a Stampa’), d’ ’o 2015 è ppassata d’ ’o Cummune a ll’Acquario ‘Anton Dhorn’, p’ ’a fa’ addiventà nu Museo ’e Biologia Marina. Ma pe pparlà n’ata vota d’ ’a Villa Communale – semp’ ’e cchiù abbandunata, sternata e mmale arredutta, pure pe vvia d’ ’o cantiere d’’a metropolitana – c’è vvuluta n’ata penzata gloriosa ’e ll’Amministrazzione Cummunale. ’A Giunta, ’nfatte, decidette d’affidà pe ttre anne ’a manutenzione ordenaria ’e ’stu ciardino pubbreco, storeco e mmunumentale ê ccure ’e n’assuciazzione privata. Na decisione c’ha ppruvucato reazzione cuntrarie ’e ambientaliste, cumitate cetatìne e ppartite puliteche.
Comm’è ppussibbele – s’addimano tuttequante – ca nu bene culturale, artisteco e ambientale ’e chella ’mpurtanza, una d’ ’e mmaraveglie ’e ’sta Cità, è affidato a nn’assuciazzione comme si fosse nu ciardiniello qualunque? E ppo’: quanto ce putimmo fidà overamente d’ ’a sciampagneria disinteressata ’e ’sti bbeneffatture private? È comme si chi sta amministranno stentatamente Napule nosta stesse quase penzanno ’e svennere, a nnu piezzo â vota, ’o patremmonio ’e ’sta Cità. Na liquidazzione ’e fine staggione, pe ffà (o ccomunque pe sparambià) denare, accussì accuncianno ’e cunte che nu’ ttornano. Però tuttequante ’e Napulitane sanno buono e apprezzano assaje chillu ciardino antico, addò passajeno generazziune sane ’e guagliuncielle c’ ’o pallone e ’a bicicletta, migliara ’e ’nnammuratielle, caterbie ’e penziunate e nu cuofeno d’ata gente che ccercavano nu poco d’aria fresca e ppulita int’a chillu paravisiello d’arbere, arbuscielle, statue, chiantulelle addirose, funtane ’e marmulo e pprate chine ’e ciure culurate. Nu bene pubbreco, ’e tuttequante, e ppe cchesto ca ’st’operazzione streveza nunn’è piaciuta quase a nnisciuno.

Ê tiempe antiche ’a chiammajeno “delizzia d’ ’o Rre“, pecché fuje Carlo ’e Burbone che vvulette ’stu ciardino maravegliuso, cu nna superficie ’e 110.000 metre quatre, justo faccefronte ll’arenile cchiù bello d’ ’o munno, che ttanno arrivava addò mo ce sta sulo nu ‘lungomare’. Erano ll’anne ’80 d’ ’o XVIII seculo quanno ’o figlio, Ferdinando I, purtaje a ccumpimento ’stu pruggetto grannezzuso, grazzie a ll’architetto Carlo Vanvitelli, addò ’nce steva sulo ’a vecchia strata fravecata ô 1697 pe vvuluntà d’ ’o Viceré Medinacoeli, cu pparicchie arbere e 13 funtane. Dopp’ancora, ’stu ciardino fuje ristrutturato ’a Giuseppe Bonaparte e ppo’ ’a Ferdinando II ’e Burbone, che ’ncaricaje a Stefano Gasse ’e fa’ cchiù llongo ancora chillu ‘passeggio riale’, purtannolo addò mo sta Piazza d’ ’a Repubbleca e arrecchennolo cu nnu ‘boschetto’ e nnove specie d’arbere, curate d’ ’o tedescoFriedrich Dehnhardt, ispettore d’ ’o ‘Riale Orto Botaneco’. Ma sulo ô 1870 chillu sbrennente ciardino, addò tanno passiavano e ccravaccavano sulo gente nobbele (meno c’ ’a Nnatale e Ppiererotta), fuje finalmente apierto ô populo napulitano comme ‘Villa Cummunale’.
So’ ppassate 150 anne ’a quanno chella nobbele ‘passiata riale’ addiventaje patremmonio munecipale e bbene pubbleco. Ma nun ce scurdammo c’ ’a Villa Cummunale napulitana rummane nu ciardino storeco e mmunumentale, addò nun ce stanno sulo arbere prezziuse, ma pure 9 funtane artisteche, 1 obbelisco, 3 statue e 15 buste ’e marmulo, 2 tempiette neoclassiche, ’a ‘Casina Pumpeiana’, ’a Cassa Armoneca ’e Enrico Alvino, ’a Stazzione Zoologgeca ‘A. Dhorn’ e ppure ’a ‘Casina d’ ’o Boschetto’… ’Nzomma, nun stammo parlanno ’e nu prato cunduminiale o ’e nu ciardeniello d’ ’o paese, che po’ essere ‘affidato’ êccure ‘vuluntarie’ ‘e n’associazzione. È pe cchesto ca, pe mmettere na pezza a ll’incuria soja, chi guverna ’o Cummune ’e Napule nun se po’ arrisecà a ccausà nu pertuso ancora cchiù gruosso, facenno trasì gente private int’â ggestione d’ ’a Villa d’ ’e Napulitane.
Accussì Eduardo De Filippo arricurdava ’nvierze chillu paradisiello verde:
«Ma ce sta sempe ’a Villa Comunale / ch’ ‘e cugliàndere nterra sparpagliate? / […] Chella funtan’ ‘e fierro mmiez’ ‘o ffrisco /cu tre cannielle, e cu tre vaschetelle… / addò ferneva, fatto a barchetelle, / ’o libro ‘e scola… mèna ancora, o no? […] Nu juorn’ ‘e chisto, quanno è maletiempo, /ca so’ sicuro ’e nun truvà a nisciuno, / me ne vac’ ’int’ ’a Villa. E a uno a uno / veco ll’àlbere… […] E me voglio allungà fin’ ‘a funtana, / pè bèvere a canniello, guliuso…».
Sperammo ca quanno Eduardo decidarrà ’e scennere d’ ’o Paraviso pe tturnà a vvisità ’a Villa Cummunale, truvarrà ancora frisco, verde e ffuntane comm’a ttanno, e nno quacche ‘installazzione’ pubblecitaria o nnu distribbutore…d’acqua minerale…!

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

È passato solo un anno dal debutto di Giovanni Taranto, con “La fiamma spezzata”. Ed eccolo ora riproporsi con un nuovo romanzo, sullo stesso tema, intrighi ed affari della criminalità organizzata vesuviana al vaglio di un investigatore serio e determinato. Siamo...

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

La geniale intuizione di Fortuna Imperatore, game designer napoletana laureata in Psicologia A chi poteva venire in mente l’idea di creare un videogioco che avesse per protagonisti Freud e la psicoanalisi? O a un matto o ad un genio, ma sicuramente con l’inventiva e...

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Grande successo per il concerto di musica classica “Note di pace” a Casavatore Grande successo di partecipazione e di pubblico per il concerto di musica classica per violino e pianoforte tenutosi presso la parrocchia di Gesù Cristo lavoratore a Casavatore, intitolato...

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì 8 Giugno, alle ore 15,30, nellʼincantevole cornice di Castel SantʼElmo, a Napoli,si terrà la manifestazione conclusiva della XXVI edizione del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson”, fondato e presieduto dalla scrittrice e giornalista Carmela...

“Maradò”, le voci del popolo

“Maradò”, le voci del popolo

Nel libro di Anna Copertino, l’universo napoletano del Dios Che cosa non si è scritto e detto di Maradona che ormai non si sappia? Artisti, grandi firme, uomini di cultura e registi ne hanno la grandezza, miseria e nobiltà ma ognuno con la propria idea e l’immagine ed...

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Un evento di un’intera giornata dedicato alla cultura. A Procida” l’isola che non si isola” e che quest’anno sta celebrando il suo essere capitale della cultura l’appuntamento è fissato per domenica 29 maggio. Un evento che si snoderà in tre momenti, tutti idealmente...

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Le domeniche dal 1° maggio al 5 giugno si terranno cinque concerti di musica dal vivo nei luoghi incantevoli della Campania Napoli – Ercolano – Vico Equense – Sorrento – Ravello. Il Chitarrista Max Puglia (Hermanos, Ruggiero, Buonocore, Gragnaniello, Fò, Hernadez,...

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

L’associazione culturale organizza e promuove anche iniziative sociali a favore dei bisognosi L’associazione culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, ispirata sempre ai principi e finalità...

A tu per tu con Maria Cuono

A tu per tu con Maria Cuono

L’intervista di Noi per Napoli alla scrittrice, giornalista e docente cilentana: una vita per il teatro A tu per tu con Maria Cuono, docente, giornalista e valente scrittrice cilentana. Le abbiamo rivolto qualche domanda per farla parlare di sé, della sua arte e per...

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

In libreria entro fine primavera il secondo giallo del giornalista Giovanni Taranto Torna il Capitano Giulio Mariani: entro fine primavera la seconda inchiesta del detective dell’Arma protagonista ci dei gialli del giornalista Giovanni Taranto sarà sugli scaffali di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te