Coronavirus, Maria Teresa Ferrara: “A Malta tanta malinconia, ma la vita scorre tranquilla”

da | Apr 24, 2020 | Cronaca

Chiudiamo la seconda settimana di interviste ai napoletani che vivono all’estero l’emergenza in atto con Maria Teresa Ferrara, business & communication developer a Malta da sette mesi.

Maria Teresa Ferrara

Malta è vicina, l’emergenza ha influito sui suoi rientri in Italia?
Manco da tre mesi, prima cercavo di tornare ogni due mesi, ma l’emergenza ha bloccato i voli da e per Italia. Avevo in programma di tornare tra marzo e aprile però non è stato possibile, così come non si possono più ricevere pacchi dall’italia.

Qual è la situazione sull’isola?
Qui viviamo in una situazione molto diversa da quello che sento raccontare dagli amici italiani, che vivono in quarantena da piu di un mese. Il governo maltese ha adottato misure di distanziamento sociale, quindi non è possibile sostare in luoghi pubblici in piu di tre persone, sono chiuse scuole, palestre, centri commerciali, ristoranti, pub e tutte le attività non necessarie. Solo gli alimentari restano aperti, ma ogni volta che ti rechi in un grande supermarket ti misurano la febbre, mentre se vai in quelli piccoli devi disinfettarti le mani e non possono esserci più di quattro persone dentro. Non è obbligatorio l’uso di mascherine e guanti. Puoi andare in spiaggia, passeggiare per le strade, allenarti nei parchi liberi, ma su ogni panca hanno affisso cartelli di invito a restare a casa, sigillato praticamente panche e binocoli sparsi per il lungo mare. Hanno invitato gli anziani e coloro che soffrono di particolari patologie a non uscire di casa se non per emergenze. Hanno sorvegliato coloro che provenivano dall’Italia del Nord nel periodo di quarantena e esteso la penale, in caso di trasgressione, fino a tremila euro. Tutti quelli che hanno possibilità di lavorare da casa sono stati invitati a farlo. Dalla metà di marzo quasi tutti hanno smesso di andare in ufficio.

Sul piano economico il Governo com’è intervenuto?
Per la crisi economica il Governo ha introdotte misure di aiuti economici che vanno dal sussidio per l’affitto a una manovra da 1,8 miliardi di euro per le aziende.

Come vive da lì l’emergenza a Napoli?
Da qui pur sentendo famiglia e amici descrivere la realtà, faccio fatica a immaginarla. Il mio ricordo è quello di una città frenetica, solo qualche volta di notte l’ho vista andare a rilento e ora immaginarla totalmente paralizzata e addirittura silenziosa non posso, non ci riesco, nonostante mi sforzi. Anche qui, però, c’è malinconia nell’aria eppure la primavera è appena iniziata. Malta sembra una donna sedotta e abbandonata.

Quando riuscirà a tornare la normalità, a suo giudizio?
Penso che in Italia la situazione sarà dura fino a fine estate. O forse fino al prossimo inverno. Ovviamente spero di ritornare quanto prima a casa. Prima di questa esperienza non pensavo che qualcun altro potesse decidere per me se e quando ritornare

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

La Regione Campania investirà 15 milioni di euro (a valere sui fondi POC 2014-2020) per la riqualificazione di 24 parchi cittadini dislocati nelle varie Municipalità, così com’era stato annunciato nel marzo 2020 (visto che il Comune non ha fondi) dall’agronomo...

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

Lo scorso 20 settembre si sono incontrate tutte le socie del Club Innerweel Luisa Bruni sulla “Terrazza Zungri”, il più antico club d’Italia, nato dalle mogli dei rotariani alle quali non era permesso l’accesso nel club. La socia Imma Zungri Emilio ha accolto tutte le...

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Oggi sentiamo spesso parlare di casinò e di gioco d’azzardo, soprattutto per via del boom della loro controparte digitale registrato negli ultimi anni. Se è vero che il gambling si sta trasferendo in maniera sempre più consistente sul web, il fascino di alcune città...

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te