Coronavirus, Nicola Scotto: “Madrid come Milano, Napoli sta resistendo ma temo per l’economia”

da | Apr 14, 2020 | Cronaca

Da oggi ci faremo raccontare l’emergenza sanitaria mondiale da tanti napoletani che vivono all’estero e possono illustrarci le condizioni nel loro Paese adottivo e il loro sguardo sulla nostra città in questo momento così complesso. Il primo è Nicola Scotto di Vettimo, responsabile vendite per le regioni Africa, Medio-Oriente, America Latina di un’azienda canadese che produce laser scanner per rilievi topografici, che da tre anni vive a Madrid, in Spagna, uno dei paesi più colpiti dal Coronavirus.

Nicola Scotto

Da quanto tempo non torna a Napoli?
Ero rientrato a febbraio, quindi poco prima dell’emergenza.

Prima dell’emergenza sanitaria tornava spesso a Napoli?
Riuscivo a tornare almeno tre o quattro volte l’anno.

L’emergenza le ha impedito di tornare in questo periodo o non avrebbe potuto farlo?
In effetti avevo prenotato un viaggio per passare la vacanze pasquali a Procida, l’isola dove sono nato e vivono i miei parenti, che ovviamente è stato annullato a causa del Covid-19.

Il blocco dei mezzi di trasporto ha creato difficoltà anche per ricevere o inviare oggetti o cibo da e verso Napoli?
No, perché potendo tornare con regolarità in Italia, non ho mai optato per questi servizi.

Come sta vivendo l’emergenza lì?
Per fortuna sia io sia mia moglie siamo in grado di lavorare da casa, anche se la presenza dei nostri figli rende lo svolgimento della nostra attività lavorativa più complesso del solito. Purtroppo, la regione di Madrid è stata l’epicentro principale del Covid-19 in Spagna com’è accaduto in Italia in Lombardia, provocando il collasso non solo degli ospedali ma anche delle case di riposo, dove purtroppo sono morte molte persone. Ad ogni modo, dall’inizio d’aprile la situazione a Madrid, nel complesso, sta migliorando.

Com’è intervenuto il governo spagnolo per gestire l’emergenza sanitaria ed economica?
L’opinione comune è che il governo sia intervenuto in ritardo, dimostrando, soprattutto nelle prime due settimane dalla dichiarazione dello stato d’allarme, una certa impreparazione logistica nell’affrontare la crisi. Sull’aspetto economico, sebbene il governo abbia messo in campo degli interventi per lenire gli effetti negativi sull’economia (cassa integrazione temporale, permessi lavoro retribuiti recuperabili), finora l’azione viene percepita come insufficiente.

Come vede da lì l’emergenza in Italia e a Napoli in particolare?
Continuo a vedere con estrema preoccupazione la crisi sanitaria, mentre a Napoli mi conforta vedere che i numeri sono “ragionevoli” in confronto alle regioni del Nord, ma mi preoccupano molto gli effetti di una crisi economica che si abbatte su un tessuto economico già debole di per sé.

Che informazioni ha sulla situazione a Napoli e che differenze nota con quella spagnola?
Le informazioni le trovo sui mezzi di comunicazione oppure parlando regolarmente con la mia famiglia. Non osservo particolari differenze con ciò che avviene a Madrid visto che, in entrambi i casi, il regime di quarantena è abbastanza stretto. Forse l’unica differenza di rilievo sta nel fatto che a Madrid si puo effettuare la consegna del cibo a casa (usando piattaforme note come Deliveroo, Glovo) a differenza della Campania

Pensa che quest’emergenza possa cambiare le abitudini di chi vive all’estero in relazione alla possibilità di mantenere i rapporti con la sua città?
Sicuramente la pianificazione dei viaggi sarà molto piu complessa nei mesi a venire, questo è un cambio significativo. Ad ogni modo cerco di mantenere vivi i rapporti non solo con la mia famiglia ma anche con i miei amici.

Dalle informazioni che ha, crede che l’Italia possa uscire dall’emergenza prima del paese in cui vive?
Credo che Italia e Spagna usciranno praticamente insieme dall’emergenza sanitaria, mentre su quella economica il futuro appare quantomai incerto.

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

La campagna vaccinale per la fascia di età 5 – 11 anni continua presso gli Istituti Comprensivi della Città di Napoli. Ieri, alla presenza del Vicesindaco con delega all’istruzione Maria Filippone, della Preside Teresa Sasso e dei Docenti delll’Istituto Sarria – Monti...

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Arriva in Campania il Frecciargento duplex: due Frecciargento accoppiati in un unico treno, per un totale di 14 carrozze e circa 700 posti offerti a bordo. Si tratta di una prima assoluta per i Frecciargento: la composizione doppia di fatto moltiplica l’offerta di...

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

A Caivano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno arrestato per tentato omicidio un 29enne incensurato del posto. Ieri pomeriggio un 53enne di origine pakistana è giunto presso l’ospedale di...

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di Covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte...

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Gli agenti del Reparto di Polizia Investigativa Centrale della  Polizia Locale di Napoli durante l'attività di controllo del territorio per la  prevenzione,  hanno sorpreso un soggetto della provincia di Salerno che in via Galileo Ferraris stava vendendo circa  4000...

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

È deceduto questa mattina, a poco più di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 a Tigre, in Argentina, anche Hugo Maradona, suo fratello. Il decesso è avvenuto per un arresto cardiaco Hugo Maradona, 52 anni, è deceduto nella sua...

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Oggi, domani, il 25 e 26 dicembre,  il grande parco cittadino resterà aperto con ingresso gratuito, per un divertimento senza prezzo. Babbo Natale con i suoi aiutanti, aspetta ancora i più piccoli nella sua casetta, per la consegna della letterina e per poter scattare...

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Sono cominciati i lavori di recupero del murale dedicato a Giancarlo Siani che si trova in via Romaniello, la strada alle spalle di piazza Leonardo al Vomero dove il giornalista del Mattino fu ucciso nel 1985. Il murale fu inaugurato nel 2016, ma in tutti questi anni...

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Ancora disagi per alunni (e genitori) dopo l’allagamento al liceo Sannazaro Continuano i disagi per gli studenti (e famiglie) del prestigioso Liceo Sannazaro di via Puccini, al Vomero, dopo la rottura di una conduttura idrica del secondo piano avvenuta presumibilmente...

Il diritto al Natale dei figli di separati

Il diritto al Natale dei figli di separati

di Cinzia Rosaria Baldi * I genitori dovrebbero mettere da parte i loro problemi e regalare feste serene alla prole Il Natale è il periodo più atteso dell’anno, luci, addobbi colorati, la corsa ai regali trasmettono allegria, ma anche emozioni diverse. In particolare...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te