Coronavirus, Nicola Scotto: “Madrid come Milano, Napoli sta resistendo ma temo per l’economia”

da | Apr 14, 2020 | Cronaca

Da oggi ci faremo raccontare l’emergenza sanitaria mondiale da tanti napoletani che vivono all’estero e possono illustrarci le condizioni nel loro Paese adottivo e il loro sguardo sulla nostra città in questo momento così complesso. Il primo è Nicola Scotto di Vettimo, responsabile vendite per le regioni Africa, Medio-Oriente, America Latina di un’azienda canadese che produce laser scanner per rilievi topografici, che da tre anni vive a Madrid, in Spagna, uno dei paesi più colpiti dal Coronavirus.

Nicola Scotto

Da quanto tempo non torna a Napoli?
Ero rientrato a febbraio, quindi poco prima dell’emergenza.

Prima dell’emergenza sanitaria tornava spesso a Napoli?
Riuscivo a tornare almeno tre o quattro volte l’anno.

L’emergenza le ha impedito di tornare in questo periodo o non avrebbe potuto farlo?
In effetti avevo prenotato un viaggio per passare la vacanze pasquali a Procida, l’isola dove sono nato e vivono i miei parenti, che ovviamente è stato annullato a causa del Covid-19.

Il blocco dei mezzi di trasporto ha creato difficoltà anche per ricevere o inviare oggetti o cibo da e verso Napoli?
No, perché potendo tornare con regolarità in Italia, non ho mai optato per questi servizi.

Come sta vivendo l’emergenza lì?
Per fortuna sia io sia mia moglie siamo in grado di lavorare da casa, anche se la presenza dei nostri figli rende lo svolgimento della nostra attività lavorativa più complesso del solito. Purtroppo, la regione di Madrid è stata l’epicentro principale del Covid-19 in Spagna com’è accaduto in Italia in Lombardia, provocando il collasso non solo degli ospedali ma anche delle case di riposo, dove purtroppo sono morte molte persone. Ad ogni modo, dall’inizio d’aprile la situazione a Madrid, nel complesso, sta migliorando.

Com’è intervenuto il governo spagnolo per gestire l’emergenza sanitaria ed economica?
L’opinione comune è che il governo sia intervenuto in ritardo, dimostrando, soprattutto nelle prime due settimane dalla dichiarazione dello stato d’allarme, una certa impreparazione logistica nell’affrontare la crisi. Sull’aspetto economico, sebbene il governo abbia messo in campo degli interventi per lenire gli effetti negativi sull’economia (cassa integrazione temporale, permessi lavoro retribuiti recuperabili), finora l’azione viene percepita come insufficiente.

Come vede da lì l’emergenza in Italia e a Napoli in particolare?
Continuo a vedere con estrema preoccupazione la crisi sanitaria, mentre a Napoli mi conforta vedere che i numeri sono “ragionevoli” in confronto alle regioni del Nord, ma mi preoccupano molto gli effetti di una crisi economica che si abbatte su un tessuto economico già debole di per sé.

Che informazioni ha sulla situazione a Napoli e che differenze nota con quella spagnola?
Le informazioni le trovo sui mezzi di comunicazione oppure parlando regolarmente con la mia famiglia. Non osservo particolari differenze con ciò che avviene a Madrid visto che, in entrambi i casi, il regime di quarantena è abbastanza stretto. Forse l’unica differenza di rilievo sta nel fatto che a Madrid si puo effettuare la consegna del cibo a casa (usando piattaforme note come Deliveroo, Glovo) a differenza della Campania

Pensa che quest’emergenza possa cambiare le abitudini di chi vive all’estero in relazione alla possibilità di mantenere i rapporti con la sua città?
Sicuramente la pianificazione dei viaggi sarà molto piu complessa nei mesi a venire, questo è un cambio significativo. Ad ogni modo cerco di mantenere vivi i rapporti non solo con la mia famiglia ma anche con i miei amici.

Dalle informazioni che ha, crede che l’Italia possa uscire dall’emergenza prima del paese in cui vive?
Credo che Italia e Spagna usciranno praticamente insieme dall’emergenza sanitaria, mentre su quella economica il futuro appare quantomai incerto.

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

La Regione Campania investirà 15 milioni di euro (a valere sui fondi POC 2014-2020) per la riqualificazione di 24 parchi cittadini dislocati nelle varie Municipalità, così com’era stato annunciato nel marzo 2020 (visto che il Comune non ha fondi) dall’agronomo...

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

Lo scorso 20 settembre si sono incontrate tutte le socie del Club Innerweel Luisa Bruni sulla “Terrazza Zungri”, il più antico club d’Italia, nato dalle mogli dei rotariani alle quali non era permesso l’accesso nel club. La socia Imma Zungri Emilio ha accolto tutte le...

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Oggi sentiamo spesso parlare di casinò e di gioco d’azzardo, soprattutto per via del boom della loro controparte digitale registrato negli ultimi anni. Se è vero che il gambling si sta trasferendo in maniera sempre più consistente sul web, il fascino di alcune città...

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te