Rincari degli affitti al Vomero: chiude anche “Simonte” ma riapre

Per i rincari degli affitti prosegue la débacle di residenti e commercianti, specialmente al Vomero. Ma in questo caso c’è una novità. Dopo 54 anni chiude anche “Simonte”, il primo outlet del quartiere collinare  (quando questa moda era di là da venire)… Chiude definitivamente. Perisce. Ma rinasce. Un nuovo “Simonte” infatti aprirà tra qualche giorno sempre in via Massimo Stanzione, pochi metri più in là, al civico 2H (dove c’era una profumeria).

 Un negozio storico, fondato da Attilio Simonte con i fratelli Ugo ed Antonio e poi passato ai figli. Ed ora l’attività cessa. Ma la terza generazione vuole farla rivivere: sin dalla riapertura, ai primi di ottobre, infatti, a gestire l’attività in via Stanzione 2H sarà una nipote,  Valentina Simonte.

 Collezioni di abbigliamento (per lo più classico) a prezzi scontati per uomo donna e bambini sin dal 1968, quando imperava l’eskimo (ricordate la contestazione giovanile?). Collezioni di abiti firmati della stagione corrente o quelle di fine serie dell’anno precedente vendute a prezzi ridotti, arrivando anche al 50% di sconti. Il décor alla portata di tutti.

E ora questo nuovo “passaggio”,  mentre le dinamiche legate all’attrattività di un quartiere che negli anni Settanta era quasi snobbato dai “demillini” e dai “posillipini” – nonché quelle della crisi, che favorisce le speculazioni – stanno provocando una vera e propria mutazione della popolazione residenziale e commerciale nell’area collinare dello shopping.