Lazio Napoli: Kavaratskhelia ritrova il gol e regala i 3 punti agli azzurri

da | Set 3, 2022 | Calcio Napoli, InEvidenza

Lazio Napoli: Kavaratskhelia ritrova il gol e regala i 3 punti agli azzurri, il pareggio lo firma Kim e adesso testa alla Champions.

Lazio Napoli – Per il match dell’Olimpico, dopo aver provato il nuovo modulo che non ha per niente convinto contro il Lecce al Maradona, Spalletti ritorna al 4-3-3 con la formazione che gli ha permesso di partire con 2 vittorie ed un pareggio sul campo del Franchi. Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Lobotka, Anguissa, Zielinski; Lozano, Kvaratskhelia, Osimhen.

Partenza choc per gli azzurri, chi si aspettava un inizio del match ricco di cazzimma, purtrppo è rimasto deluso, al primo affondo dei padroni di casa, gli azzurri subiscono gol, Felipe Anderson crossa rasoterra, Zaccagni ha il tempo di ricevere palla al limite dell’area, controlla e ha anche il tempo di calciare indisturbato, trova l’angolino basso alla sinistra di Meret che non riesce a deviare la palla, Lazio in vantaggio al terzo minuto. La reazione dei ragazzi di Spalletti, non è rabbiosa e con grinta come i tifosi partenopei si aspettano, ma inizia pian piano a trovare, tra molte difficoltĂ , la quadra del gioco.A dare la scossa è il georgiano Kvaratskhelia che ruba una palla a Milinkovic Savic, al minuto 34, si invola verso l’area e rientra sul destro tiro però da dimenticare che arriva docile tra le braccia di Provedel. Molto piĂą bella e pericolosa l’azione sempre a firma del georgiano pochi minuti dopo quando, porta palla verso il l’area laziale accentrandosi, elude le marcature girandosi e facendo perno sulla palla e fa esplodere un destro da fuori area che colpisce violentemente il palo, Provedel battuto e tanta sfortuna per il Napoli. Il gol del pari arriva con un colpo di testa di Kim, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Prima dell’intervallo brutto scontro tra Lozano e Marusic, ad avere la peggio è il messicano che deve lasciare il terreno di gioco in barella, al suo posto Politano.

Nella ripresa il Napoli parte con una marcia in piĂą, piede sull’accelleratore e squadra che sembra raggiante e offensiva. Per circa 15 minuti la Lazio non vede mai palla mentre piovono le occazione per gli azzurri di passare in vantaggio. Per ben due volte Kvaratskhelia, poi Osimhen con un palo non riescono a mettere dentro il gol del vantaggio. Ma a coronare questi minuti di dominio totale del Napoli, arriva al 61esimo il gol del vantaggio ospite a firma di Kavaratskhelia, il georgiano questa volta non sbaglia e raccogliendo un assist al bacio di Anguissa, scaraventa la palla in rete con un destro forte e potente. La reazione laziale non si fa attendere con il pubblico che dagli spalti incita a tutto volume. Ma il Napoli riesce a contenere le folate avversarie, ottima la difesa con Kim e Rrahmani che riescono a chiudere la porta. Anche Meret deve fare gli straordinari,  effettuando una parata difficile sul colpo di testa di Felipe Anderson a dieci minuti dalla fine. Alla fine arrivano i tre punti con i tifosi partenopei che possono esplodere, la trasferta di Roma contro la squadra di Sarri che solo una settimana fa ha battuto l’Inter, porta i tre punti e la convinzione che se a questa squadra la si da fiducia e tempo, sicuramente ne vedremo delle belle.

Dieci anni del Napoli femminile

Dieci anni del Napoli femminile

Una festa che meglio non poteva riuscire. I dieci anni del Napoli Femminile dalla prima promozione in A sono stati un tripudio di emozioni, ricordi, sfrenata allegria e anche calcio. Un evento organizzato con dovizia di particolari dal gruppo fondatore della societĂ ...

La prima metro al mondo chiusa per umiditĂ 

La prima metro al mondo chiusa per umiditĂ 

Stop alla stazione Università fino al 15 ottobre. Pavimentazione da sostituire: “materiale non idoneo” A poco più di 11 anni dall’inaugurazione la stazione metropolitana di piazza Bovio necessita di 4 mesi di lavori per sostituire le “pregiate pavimentazioni” con un...

Napoli, l’aria è pesante

Napoli, l’aria è pesante

Giocatori che vanno via, altri che vogliono andar via, il futuro azzurro è tutto da inventare, e Spalletti… Insigne emigrato d’oro in Canada, Ospina che stacca il telefono che manco “piange”, ricordando una bella canzone di Domenico Modugno, Ciro Mertens che dal...

Procuratori? No, mediatori

Procuratori? No, mediatori

Scandalo infinito, impazza il calciomercato e crescono gli affari. Il coraggio di Iervolino che si è ribellato Le vicende quasi parallele del divorzio di Sabatini dalla Salernitana e della richiesta dei legali di Mertens (4 milioni netti più 800 mila euro di...

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

Presidente De Laurentiis ora basta! Adesso stai esagerando, continuando a prendere in giro un popolo di tifosi calorosi e appassionati che hai anestetizzato con le tue controverse esternazioni prive di senso. Anzi, a senso unico: il tuo. Hai sempre messo in cattiva...

Santo subito

Santo subito

Gioite amori, amorini e Cupidi. Abbiamo un santo in piĂą che ci protegge e si espone all'umano sacrificio di sofferenze e critiche feroci come novello Salvatore. E' lui, San Aurelio da Roma, cittadino del mondo ora innamorato perso di Partenope e dei suoi abitanti,...

De Luca trasforma in positivi i primati negativi della regione

De Luca trasforma in positivi i primati negativi della regione

De Luca, dopo un periodo di “appannamento mediatico” sta tornando al proscenio con tutta la sua carica comunicativa. E lo fa, per non smentirsi, nel bene e nel male. Replica, ad esempio, alla stravagante inchiesta della Procura di Napoli sugli appalti durante la prima...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te