È in vigore dallo scorso primo luglio la  la delibera approvata dal Comune di Napoli che fissa il numero chiuso per le spiagge libere di Palazzo Donn’Anna e delle Monache, con il tracciamento numerico dei bagnanti ad opera del personale dei lidi limitrofi che regolano l’accesso dalle 8 alle 18:

  • Bagno Sirena: 400 persone
  • Bagno Ideal : 12 persone
  • Bagno Elena: 12 persone

La decisione punta a garantire la sicurezza dei bagnanti, soprattutto a seguito degli episodi di sovraffollamento e di violenza degli ultimi periodi, e che soprattutto nel caso della piccola spiaggetta sotto palazzo Donn’Anna, grazie  alla modalità di “gestione” condivisa con i lidi ha reso il piccolo litorale nuovamente uno spazio fruibile dignitosamente.

Dalla fine di maggio e per tutto il mese di giugno, l’accesso libero alla spiaggetta senza limitazioni numeriche e la mancanza di manutenzione e pulizia da parte del comune aveva reso quello spazio una vera discarica a cielo aperto.

La spiaggia a giugno