I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

da | Giu 7, 2022 | Cronaca, Storia

Fondata nel VI secolo a.C. Napoli vanta una storia particolarmente antica ed è infatti tra le città più antiche del pianeta. Molti dei suoi monumenti storici sono impressionanti e ben conservati, tra cui la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Gravina e il Palazzo Serra di Cassano.

Particolarmente degno di nota è il Palazzo Reale di Napoli, che risiede in Piazza del Plebiscito, la piazza principale della città, vicino alla chiesa di San Francesco de Paola del XIX secolo e al Real Teatro San Carlo.

Questo è davvero un must per i turisti e la maggior parte dei visitatori. Il palazzo stesso è bellissimo, essendo pieno di oggetti d’antiquariato e arte, oltre ad alcune installazioni più contemporanee e un bellissimo giardino formale.

Se avete intenzione di visitare Napoli, continuate a leggere per capire quali sono i luoghi di interesse e i monumenti che non potrai assolutamente perderti durante il tuo soggiorno. Fortunatamente il centro storico è facilmente percorribile a piedi o, al massimo, in metropolitana. Per questo motivo viaggia leggero e, se serve, utilizza uno dei servizi di deposito bagagli che puoi trovare su Stasher.

Palazzo Reale

Il magnifico Palazzo Reale offre un vero assaggio dell’architettura di prim’ordine presente all’interno della città di Napoli. Costruito all’inizio del XVII secolo, il palazzo ha subito nel corso degli anni numerosi rimaneggiamenti, con ampi lavori di ristrutturazione necessari a seguito di un terribile incendio nel 1838, e ancora dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Molti grandi nobili hanno chiamato Palazzo Reale la loro residenza personale nel corso dei secoli, tra cui personaggi del calibro del condottiero francese Carlo III, duca di Borbone. Quando lo visiterai, cerca l’enorme doppia scalinata accanto al cortile, che ti condurrà agli appartamenti reali. Attrazioni specifiche in loco includono il Teatro di Corte, la Cappella Palatina, le opere d’arte e gli arazzi presenti all’interno del museo e la Biblioteca Nazionale (Biblioteca Nazionale),

Monte di pietà

Il Monte di Pietà fu costruito all’inizio del XVI secolo e un tempo era un importante istituto di beneficenza.

I punti salienti includono un grande cortile, un interno sontuoso e una cappella: la Cappella della Pietà, che ha molti meravigliosi affreschi dipinti da Belisario Corenzio.

Questo palazzo offre una visione reale di come vivevano i ricchi locali.

Basilica di San Francesco di Paola

Dedicato a San Francesco di Paola, questo tempio religioso è stato in realtà ispirato dall’antica architettura del Pantheon della città di Roma, con il suo portico e grandi colonne che offrono chiaramente più di una somiglianza passeggera.

Creata nella prima parte dell’800 su commissione di Ferdinando I, la Basilica di San Francesco di Paola è un’importante basilica con un’imponente facciata neoclassica. Entra e scoprirai una preziosa pala d’altare con dettagli in oro e pietre preziose proveniente dalla Chiesa dei Santi Apostoli, che oggi non è più in piedi.

Napoli Sotterranea

Situato in Piazza San Gaetano, nel cuore della città, si trova la Napoli Sotterranea. Si tratta di un’affascinante serie di gallerie sotterranee, passaggi e scale, che conducono in una serie di sale e stanze.

I sotterranei della Napoli Sotterranea furono utilizzati da soldati e truppe nel VI secolo e collegano infatti Porta Capuana con Palazzo Reale. Sono disponibili visite guidate giornaliere, che forniscono un modo approfondito per esplorare questo interessante complesso. I tour sono disponibili tutti i giorni dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 16:00.

Palazzo Gravina

Questo splendido palazzo rinascimentale fu costruito nel 1513 per Ferdinando Orsini, duca di Gravina.

Il monumento è stato ampliato più volte nel corso degli anni, con l’aggiunta di un enorme portale nel 1772 e di un ulteriore piano che fu aggiunto nel 1839. Fu gravemente danneggiato da un incendio nel 1848, anche se da allora è stato ben restaurato.

Il Palazzo Gravina è oggi sede della moderna Scuola di Architettura.

Palazzo Serra di Cassano

La Via Monte di Dio è uno degli indirizzi più ricercati di Napoli ed è ricca di tante favolose residenze, di cui il Palazzo Serra di Cassano è forse il più grandioso.

Questo bel palazzo fu un tempo dimora del principe Aloisio Serra di Cassano e della sua famiglia. Gli interni lussuosi sono pieni di stravaganza, inclusi molti meravigliosi mobili e opere d’arte. C’è anche un’enorme scala a doppia rampa nel cortile.

Il palazzo è oggi sede dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, un istituto dedicato agli studi di filosofia, che offre numerose lezioni e corsi durante tutto l’anno.

Terrazza Zungri, serata benefica delle socie Innerine

Terrazza Zungri, serata benefica delle socie Innerine

Il 21 settembre alle ore 20,00 puntualissime ed eleganti, come loro costume  si sono incontrate tutte le socie del Club Inner Weel Luisa Bruni (il più antico club d'Italia)  sulla "Terrazza Zungri". Il Club Inner Wheel è un'associazione femminile strettamente legata...

Ipazia, vista con gli occhi dei giovani d’oggi

Ipazia, vista con gli occhi dei giovani d’oggi

  "Ipazia, punti di vista" è il titolo della mostra/performance, che si è tenuta nei giorni scorsi nell’aula 18 (ex Galleria del Giardino) dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. L’evento, ideato e curato dal Professor Mauro Maurizio Palumbo, artista e docente di...

La serata della solidarietà sulla Terrazza Zungri

La serata della solidarietà sulla Terrazza Zungri

Lo scorso venerdì 1 luglio si sono incontrati i rappresentanti delle 11 Associazioni afferenti  al  Servizio divulgazioni  donazione organi, tessuti e cellule  “Ancora insieme” presso la Regione Campania, sono stati ospiti del Cav Salvio Zungri ed Imma, dopo che è...

Napoli, spiagge libere a numero chiuso

Napoli, spiagge libere a numero chiuso

È in vigore dallo scorso primo luglio la  la delibera approvata dal Comune di Napoli che fissa il numero chiuso per le spiagge libere di Palazzo Donn’Anna e delle Monache, con il tracciamento numerico dei bagnanti ad opera del personale dei lidi limitrofi che regolano...

“Convivia. Il gusto degli antichi”,  la mostra al Lapis Museum

“Convivia. Il gusto degli antichi”, la mostra al Lapis Museum

Tra i reperti esposti, la bottiglia di olio d’oliva più antica del mondo, utensili, vasellame per la tavola e la cucina dalle Collezioni del MANN Utensili, vasellame e commestibili fossili tratti dalla Collezione dei Commestibili del MANN – tra cui la bottiglia di...

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te