Cultura, mondanità, sociale: Procida fa sentire i suoi “profumi”

da | Mag 21, 2022 | Cultura&Spettacolo

“È un evento che è un omaggio a Procida, alla sua gente, al suo essere un’isola ancora autentica, con i suoi valori antichi ed oggi attraversata da un fortissimo richiamo di cultura. Abbiamo mobilitato personaggi di grande rilievo nazionale che saranno ufficialmente premiati ed abbiamo allestito un programma ricco di appuntamenti e di suggestioni, che certamente farà breccia tra i procidani e non solo. Ma questo è solo il primo atto di un’iniziativa che si inserirà stabilmente nel calendario culturale dell’isola: diamo sin da ora appuntamento a tutti per la prossima edizione che, forti dell’esperienza di questa prima, sarà ancor più interessante ed avvincente”.
Lo afferma Rosaria Cantagallo, vera anima organizzatrice con la sua “Profumi di Procida” della prima edizione del premio “Procida, una vita per la cultura”. L’appuntamento è fissato per domenica 29 maggio. Un evento che si snoderà in tre momenti, tutti idealmente collegati fra di loro dal filo rosso, appunto della cultura.
La mattina nella accogliente cornice del Hotel La vigna in programma un happening dal titolo “Una vita per la cultura”, che sarà condotto da Stefania Colangelo e vedrà salire sul palco per ricevere l’omonimo premio prestigiosi personaggi, di caratura nazionale, che hanno onorato il loro lavoro e le loro opere con riconoscimenti unanimi.
Riceveranno l’ambito riconoscimento: l’imprenditore Gennaro Bartolomucci, il piccolo Nicolò Botta, la giornalista Annarita Briganti, il chirurgo Vincenzo D’Alessandro, la stilista Anna Fendi, il principe Guglielmo Giovannelli Marconi, l’imprenditrice Biancamaria Lucibelli, l’editore Piero Graus e la promotrice culturale Sara Iannone, la grecista Agata Zanfino.
Tra i premiati assume particolare valenza la presenza di Nicolò Botta, al centro del progetto sociale “#iosononicolo”.  Nicolò è un bambino salernitano di dieci anni, diversamente abile, nonché autistico, che con metodo e programmi strutturati, attraverso interessi speciali, i libri, la lettura, i viaggi, in sinergia con interventi integrati e dinamici tra Asl scuola e Comune, riesce ad ottenere alcuni obiettivi prefissati.
Un tocco aggiuntivo di mondanità sarà assicurato dalla presenza, sempre tra i premiati, di personaggi che animano i salotti romani, noti nel mondo come Anna Fendi e o come Biancamaria Lucibelli, artefice del “Galà delle Margherite” e al principe Guglielmo Marconi, nipote del famoso scienziato.
Nel pomeriggio presentazione del libro di Lino Zaccaria, L’aquilotto insanguinato, biografia di Corradino di Svevia. Relatori il professor Guido Trombetti, il magistrato-storico Sergio Zazzera e il giornalista Domenico Ambrosino. Modererà Tjuna Notarbartolo, animatrice del premio letterario “Elsa Morante”. Letture di Antonio Leccisi.
Il libro parla della avventura di Corradino di Svevia, il giovanissimo nipote di Federico II. All’epoca, siamo in pieno 1200, fu una tragedia immane, che giunse all’epilogo a Napoli, in quella che è oggi piazza Mercato, sotto gli occhi commossi e atterriti di migliaia di cittadini, radunati apposta perché quella decapitazione fungesse da monito, anche per il futuro.
La descrizione dell’uccisione di Corradino di Svevia è il “piatto forte” della ricostruzione biografica che Lino Zaccaria ha proposto ai lettori del suo “L’aquilottto insanguinato” appena edito da Graus nella seconda edizione.
Una ricostruzione completa, che si apre con un’introduzione di carattere storico sullo scenario nel quale era poi maturata la vicenda dell’ultimo rampollo della dinastia Hoenstaufen. Nel volume si può rinvenire un’accurata disamina di tutte le posizioni che si sono susseguite nei secoli tra quanti sostenevano che Carlo d’Angiò dovesse alla fine far salva la vita al giovanissimo rivale e quanti invece assumevano che la condanna a morte fosse inevitabile, perché Corradino vivo avrebbe rappresentato una spina nel fianco duratura per il sovrano francese trapiantato a Napoli. Nel libro si fa anche ampio riferimento alla figura del medico Giovanni da Procida, che aveva appunto origini nell’isola e che fu un fedelissimo degli Svevi, da Federico II a Manfredi e poi allo stesso Corradino e, si ritiene, l’ispiratore dei Vespri siciliani.
L’evento di Procida si chiuderà infine con cena e serata e di gala, con intermezzo musicale e intrattenimento. Un tocco di mondanità che non guasta al termine di una giornata interamente dedicata alla cultura.
Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

È passato solo un anno dal debutto di Giovanni Taranto, con “La fiamma spezzata”. Ed eccolo ora riproporsi con un nuovo romanzo, sullo stesso tema, intrighi ed affari della criminalità organizzata vesuviana al vaglio di un investigatore serio e determinato. Siamo...

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

La geniale intuizione di Fortuna Imperatore, game designer napoletana laureata in Psicologia A chi poteva venire in mente l’idea di creare un videogioco che avesse per protagonisti Freud e la psicoanalisi? O a un matto o ad un genio, ma sicuramente con l’inventiva e...

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Grande successo per il concerto di musica classica “Note di pace” a Casavatore Grande successo di partecipazione e di pubblico per il concerto di musica classica per violino e pianoforte tenutosi presso la parrocchia di Gesù Cristo lavoratore a Casavatore, intitolato...

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì 8 Giugno, alle ore 15,30, nellʼincantevole cornice di Castel SantʼElmo, a Napoli,si terrà la manifestazione conclusiva della XXVI edizione del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson”, fondato e presieduto dalla scrittrice e giornalista Carmela...

“Maradò”, le voci del popolo

“Maradò”, le voci del popolo

Nel libro di Anna Copertino, l’universo napoletano del Dios Che cosa non si è scritto e detto di Maradona che ormai non si sappia? Artisti, grandi firme, uomini di cultura e registi ne hanno la grandezza, miseria e nobiltà ma ognuno con la propria idea e l’immagine ed...

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Un evento di un’intera giornata dedicato alla cultura. A Procida” l’isola che non si isola” e che quest’anno sta celebrando il suo essere capitale della cultura l’appuntamento è fissato per domenica 29 maggio. Un evento che si snoderà in tre momenti, tutti idealmente...

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Le domeniche dal 1° maggio al 5 giugno si terranno cinque concerti di musica dal vivo nei luoghi incantevoli della Campania Napoli – Ercolano – Vico Equense – Sorrento – Ravello. Il Chitarrista Max Puglia (Hermanos, Ruggiero, Buonocore, Gragnaniello, Fò, Hernadez,...

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

L’associazione culturale organizza e promuove anche iniziative sociali a favore dei bisognosi L’associazione culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, ispirata sempre ai principi e finalità...

A tu per tu con Maria Cuono

A tu per tu con Maria Cuono

L’intervista di Noi per Napoli alla scrittrice, giornalista e docente cilentana: una vita per il teatro A tu per tu con Maria Cuono, docente, giornalista e valente scrittrice cilentana. Le abbiamo rivolto qualche domanda per farla parlare di sé, della sua arte e per...

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

In libreria entro fine primavera il secondo giallo del giornalista Giovanni Taranto Torna il Capitano Giulio Mariani: entro fine primavera la seconda inchiesta del detective dell’Arma protagonista ci dei gialli del giornalista Giovanni Taranto sarà sugli scaffali di...

Carnevale, ballo a corte dentro al Palazzo Reale

Carnevale, ballo a corte dentro al Palazzo Reale

Oggi, lunedì 28 febbraio e martedì 1 marzo alle ore 15 e 17 e domani, domenica 27 febbraio, alle ore 10, 12, 15, 17 va in scena l’insolita esperienza di fruizione museale, ideata e realizzata da Le Nuvole con Casa del Contemporaneo e la collaborazione della direzione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te