Giovedì sit-in sul lungomare: “Sul restyling di via Parthenope, va ascoltata la cittadinanza”

da | Mag 17, 2022 | Primo piano

Restyling di via Parthenope. Il momento dei lavori si avvicina e il lungomare di Napoli rischia di essere stravolto secondo un progetto che ne consacrerebbe definitivamente la pedonalizzazione, riducendo al massimo lo spazio per la circolazione veicolare. Una iniziativa (peraltro nell’unica strada cittadina in buone condizioni) che  potrebbe rivelarsi l’ennesimo spreco di denaro pubblico. E tutto ciò senza un confronto con la cittadinanza.

Per rivendicare il diritto alla partecipazione democratica dei cittadini alle scelte di interesse pubblico,  intellettuali e comitati hanno organizzato un sit-in per giovedì prossimo alle ore 11 davanti alla galleria Vittoria, manifestazione alla quale si presenteranno “imbavagliati”… E l’indomani, venerdi 20, alle ore 16  all’Istituto degli studi filosofici convegno/mostra fotografica dal titolo “A futura memoria. Il progetto esecutivo di via Parthenope: uno sguardo critico” organizzato dall’onorevole Rina Valeria De Lorenzo con le Assise di Napoli e del Mezzogiorno. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Il lungomare di Napoli è uno dei luoghi più famosi al mondo, e fondamentale asse viario di collegamento tra la parte occidentale e quella orientale della città (sono stati studiati i flussi di traffico?).  Una direttrice importantissima per la viabilità.  Il progetto in questione sarebbe quello del “lungomare liberato” dell’ex sindaco De Magistris, fatto proprio, dopo qualche tentennamento, anche dalla giunta Manfredi… E chissà se non solo per non perdere i finanziamenti.

Il convegno di venerdì a Palazzo Serra in via Monte di Dio è “un evento immaginato con l’intento di confrontarsi, nel rispetto delle diverse posizioni, su un progetto che è destinato a ridefinire il profilo di una delle più importanti aree cittadine, un luogo ricco di storia, di arte e di bellezze paesaggistiche che ci invidia il mondo intero” spiega Antonio Pariante del Comitato Portosalvo.“Con il sit-in e con il convegno, vogliamo rivendicare il diritto alla Partecipazione Democratica nelle scelte di interesse collettivo fatte dalla pubblica amministrazione, secondo i principi evocati dalla Carta di Aarhus”.

Con l’incontro all’Istituto studi filosofici organizzato dal mondo dell’associazionismo e della cittadinanza attiva, i relatori – gli architetti Giulio Pane e Francesco Bruno, l’ingegnere Raffaele Aragona, l’avvocato Francesco Iannello e l’avvocato Sergio Marotta – intendono  avviare un dibattito costruttivo coinvolgendo tutte le forze sane della società civile napoletana. Si conta su una folta partecipazione.

lu. ru. 

Suor Orsola parla le “lingue” del lavoro

Suor Orsola parla le “lingue” del lavoro

di Giovanni Basile Innovazione didattica e placement dei laureati: la soddisfazione degli studenti dell’Ateneo napoletano La laurea conseguita all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli risulta più efficace del 15% rispetto alla media nazionale. È quanto emerge...

E a Salvator Rosa i secchi ormai sono “decori”

E a Salvator Rosa i secchi ormai sono “decori”

Non appena piove a Napoli, nella stazione Salvator Rosa della Linea 1 della metropolitana, spuntano diversi secchi che vengono posizionati dal personale dell’Anm per raccogliere l’acqua piovana che cade dall’alto e arriva fino alla banchina. I secchi ormai sono...

La prima metro al mondo chiusa per umidità

La prima metro al mondo chiusa per umidità

Stop alla stazione Università fino al 15 ottobre. Pavimentazione da sostituire: “materiale non idoneo” A poco più di 11 anni dall’inaugurazione la stazione metropolitana di piazza Bovio necessita di 4 mesi di lavori per sostituire le “pregiate pavimentazioni” con un...

Napoli e la “deriva americana”

Napoli e la “deriva americana”

Finora esente dagli assalti a sfondo razziale che partono dai ghetti (come avvenuto il 2 giugno nel Milanese) L’escalation di risse, pestaggi, accoltellamenti, ragazzini che puntano le pistole contro le forze dell’ordine, ha fatto parlare di “deriva americana” a...

Una Cittadella universitaria da Oscar

Una Cittadella universitaria da Oscar

Da Leonardo Di Costanzo a Nicola Giuliano: straordinario successo ai David di Donatello 2022 per i “Grandi Maestri” del Cinema dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Si può ormai definire una formazione accademica ‘da Oscar’ quella dell’Università Suor Orsola...

E ora il “branco” va in spiaggia…

E ora il “branco” va in spiaggia…

Non bastava la mala-movida. Ancora gravi i due minorenni accoltellati a Marechiaro. Il mare negato Non bastava la mala-movida notturna, adesso con l’arrivo della bella stagione c’è da fronteggiare anche la violenza collegata all’afflusso alle località balneari,...

Napoli, il futuro è da inventare

Napoli, il futuro è da inventare

Il terzo posto non può diventare il punto di arrivo per una società ambiziosa e per tifosi appassionati Sarà il Milan o l’Inter a fregiarsi del triangolino tricolore ai tifosi del Napoli interessa poco. La delusione, nonostante il terzo posto e la qualificazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te