Suor Orsola Benincasa, la lectio performance di Cesare Rivoltella: “Raccontami una storia! Il gioco della narrazione e l’educazione”

da | Apr 27, 2022 | Cronaca

5° incontro del ciclo Incontri seminariali sul pensiero creativo tra arte e scienza

Ideazione e coordinamento scientifico di Nadia Carlomagno, con la collaborazione di Rosalba Ruggeri

Dopo gli incontri con il coreografo Virgilio Sieni, che ha inaugurato il 17 marzo il  ciclo seminariale tra arte e scienza “I Linguaggi non lineari della narrazione e della comunicazione nella scena e nella didattica”, con il Prof. Dario Tomasello,  il maestro puparo e attore Mimmo Cuticchio e con l’attore e performer Lorenzo Gleijeses,  il 29 aprile, alle 14.30 la Sala degli Angeli dell’Unisob, l’antica  chiesa  del monastero di clausura, apre le porte alla lectio del Professore Pier Cesare Rivoltella, ordinario di Didattica e tecnologie dell’educazione all’Università Cattolica del S. Cuore di Milano, dove ha fondato e dirige il CREMIT (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media, all’Innovazione e alla Tecnologia). È presidente della SIREM (Società Italiana di Ricerca sull’Educazione Mediale) e membro della Commissione Scuola dell’Accademia dei Lincei.

La lectio/performance dal titolo “Raccontami una storia! Il gioco della narrazione e l’educazione”  prende avvio da un breve atto unico per tre personaggi, Salvatore D’Onofrio, Nadia Carlomagno e Francesco Maria Cordella,  che mette in scena il rapporto tra la narrazione, la vita e l’educazione. A seguire, la riflessione si articola in tre direzioni. La prima, seguendo l’analisi freudiana del gioco del rocchetto in Al di là del principio di piacere, mette in evidenza il rapporto della narrazione (e del teatro) con l’elaborazione dell’angoscia di morte. La seconda, attraverso Jerome Bruner, mette a fuoco le differenza tra comprensione scientifica e narrativa della realtà. La terza, seguendo il pensiero di Maria Zambrano, trova nella narrazione lo spazio per la ricomposizione di poesia e filosofia.

Il seminario, promosso da Nadia Carlomagno, professore associato di pedagogia sperimentale dell’Unisob e direttrice artistica e scientifica del Master in “Teatro pedagogia e didattica. Metodi, tecniche e pratiche delle arti sceniche”, con la collaborazione di Rosalba Ruggeri, curatrice e docente del Corso di laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e dei media dell’Unisob, è  finalizzato a far vivere agli studenti dei vari corsi di laurea  un viaggio creativo e di scavo nella diversità dei linguaggi non lineari, un luogo dove poter indagare le molteplici strade che può percorrere il linguaggio della narrazione e della comunicazione nell’assonanza tra scena e didattica.  Una esperienza immersiva di “sconfinamento”  nel dialogo  con la diversità degli sguardi comunicativi, che invita ad abitare i confini come limiti da decostruire e reinventare, nel confronto con la differenza e con l’unicità, risorse indispensabile al cambiamento e dunque   all’apprendimento. Dalla narrazione orale a quella digitale, attraversando il linguaggio del cunto, il linguaggio teatrale, pedagogico, cinematografico, della musica e della  danza, includendo  il mito e la maschera.

A seguire gli studenti incontreranno il 6 maggio, ore 14,30-18.30, il regista e drammaturgo Marco Martinelli presso il Teatro Mercadante,   il 20 maggio, ore 15,30-18,30 -Sala degli Angeli-Unisob, lo studioso Gennaro Carillo, il 21 maggio, online, la regista e drammaturga Giorgina Pi e il 24 maggio, ultimo incontro, ore 15,30-18,30 presso il Teatro Mercadante, l’antropologo Marino Niola.

Tutti gli incontri svolti in teatro sono aperti al pubblico e sono fruibili anche in streaming sui canali social dell’unisob: www.facebook.com/unisob/live – www.youtube.com/unisobna – www.linkedin.com/school/unisob

 

Ipazia, vista con gli occhi dei giovani d’oggi

Ipazia, vista con gli occhi dei giovani d’oggi

  "Ipazia, punti di vista" è il titolo della mostra/performance, che si è tenuta nei giorni scorsi nell’aula 18 (ex Galleria del Giardino) dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. L’evento, ideato e curato dal Professor Mauro Maurizio Palumbo, artista e docente di...

La serata della solidarietà sulla Terrazza Zungri

La serata della solidarietà sulla Terrazza Zungri

Lo scorso venerdì 1 luglio si sono incontrati i rappresentanti delle 11 Associazioni afferenti  al  Servizio divulgazioni  donazione organi, tessuti e cellule  “Ancora insieme” presso la Regione Campania, sono stati ospiti del Cav Salvio Zungri ed Imma, dopo che è...

Napoli, spiagge libere a numero chiuso

Napoli, spiagge libere a numero chiuso

È in vigore dallo scorso primo luglio la  la delibera approvata dal Comune di Napoli che fissa il numero chiuso per le spiagge libere di Palazzo Donn’Anna e delle Monache, con il tracciamento numerico dei bagnanti ad opera del personale dei lidi limitrofi che regolano...

“Convivia. Il gusto degli antichi”,  la mostra al Lapis Museum

“Convivia. Il gusto degli antichi”, la mostra al Lapis Museum

Tra i reperti esposti, la bottiglia di olio d’oliva più antica del mondo, utensili, vasellame per la tavola e la cucina dalle Collezioni del MANN Utensili, vasellame e commestibili fossili tratti dalla Collezione dei Commestibili del MANN – tra cui la bottiglia di...

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te