Nella mattinata di ieri gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Ottavio Caiazzo, nei pressi dell’ospedale “Santobono”, hanno notato una persona che stava svolgendo l’attività di parcheggiatore abusivo e, alla loro vista, si è data alla fuga.

I poliziotti, dopo un breve inseguimento, hanno raggiunto l’uomo il quale ha rifiutato di fornire le proprie generalità e ha iniziato a dare in escandescenze inveendo contro gli operatori che, non senza difficoltà e dopo una colluttazione, lo hanno bloccato.
M.M., 44enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per false dichiarazioni sulla identità o qualità personali, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale; inoltre, è risultato destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso il 20 febbraio 2020 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli – Ufficio Esecuzioni Penali poiché condannato alla pena di 2 anni, 10 mesi e 18 giorni di reclusione per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate commessi a Napoli nel 2013.