Napoli-Milan: la decide un episodio a cui gli azzurri non riescono a rimediare

da | Mar 6, 2022 | Calcio Napoli, InEvidenza

Napoli-Milan: la decide un episodio a cui gli azzurri non riescono a rimediare, brutta sconfitta al Maradona.

Napoli-Milan – Brividi al Maradona per una notte di gran calcio, la cittĂ  sogna, ritorna il tifo delle grandi occasioni, Napoli risponde presente per una partita che può rappresentare la vera svolta del campionato.

Caricata a molla, la squadra di Spalletti, inizia con il piedi a tavoletta, presi di sorpresa i rossoneri riescono con fatica a contenere le folate offensive dei partenopei, con Pioli che fa gli extra in panchina per cercare di far quadrare la sua squadra e sopperire ad una situzaione pericolosa. Con il passare dei minuti, le due squadre si affrontano a viso aperto ma senza mai rendersi pericolose per le porte di Ospine e Maignan. Il Napoli recrimina per un penalty non assegnato, fallo su Osimhen sulla linea di fondo a pochi passi dalla porta, Tomori affronta il nigeriano colpendolo nettamente sulla caviglia, Orsato troppo distante per valutare lascia correre, Valeri al Var? Anche i rossoneri recriminano per un fallo di Koulibaly su Bennacer in area azzurra, ma Koulibaly alza le mani per spostarsi molto prima che il 4 rossonero gli finisse addosso, di certo il senegalese non poteva scomparire e non fa nulla per colpire l’avversario. Reti bianche all’intervallo.

All’inizio del secondo tempo, purtroppo a partire forte è il Milan, i rossoneri dopo solo 4 minuti trovano un gol fortuito, su un tiro da fuori area, Giroud per una frazione di secondo, si trova in gioco e devia in porta beffando Ospina. Con i rossoneri in vantaggio il Napoli si spinge in avanti, a tratti riesce a mettere alle corde il Milan che non sbanda e, come accaduto all’inizio della partita, riesce a contenere l’attacco azzurro, La partita scivola via e nonostante i cambi di Spalletti, il Napoli riesce a tirare in porta una sola volta, con Osimhen, tiro tra l’altro parato da Maignan in modo facile perchè proveniente da una posizione molto angolata. Il match finisce con la festa dei supporters rossoneri, la squadra di Pioli conquista il primo posto solitario restituendo il risultato dell’andata quando a fare festa furono gli azzurri con lo stesso risultato.

Un vero peccato deludere tutta questa gente, la settimana tipo non è bastata a Spalletti per preparare una trappola ai rossoneri, la partita si risolve con un episodio che purtroppo capita sul piede sbagliato, quello di Giroud che regala alla squadra di Pioli, benzina pura per continuare a crederci.

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Manfredi hai voluto la bicicletta? Ora pedala

Manfredi hai voluto la bicicletta? Ora pedala

Al sindaco il compito di ben sfruttare i soldi del patto per Napoli. E di darsi una svegliata La pompa è stata davvero magna. Sembrava che il miliardo e duecento milioni di euro consegnati virtualmente da Draghi a Manfredi (nella foto) fossero un grazioso regalo del...

A Napoli l’hub per gli ucraini

A Napoli l’hub per gli ucraini

Città mobilitata per aiutare i profughi. Via alla raccolta di beni per tutto il Sud Italia. Aperto un centro sanitario Decine di scatoloni con medicine, cibo e vestiti per i bambini ucraini. La disponibilità all’accoglienza dei profughi e anche a trovare un lavoro a...

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Tra mercoledì e venerdì, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”,  i poliziotti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te