Una Coach in soccorso delle donne

da | Feb 26, 2022 | Primo piano, Salute

Victoria Logacheva ha coniugato la sua inclinazione per l’ascolto e l’aiuto agli altri con il lavoro

Felicemente sposata, madre di due bambini di 1 e 4 anni, Victoria Logacheva ha da sempre notato di avere una particolare inclinazione per l’ascolto attivo e di essere stata d’aiuto alle persone che ha conosciuto nella sua vita, sia se si trattava di amici che di parenti. L’empatia provata e la consapevolezza dell’importanza di ritrovare se stessi e di vivere in uno stato di serenità interiore l’hanno spinta sempre più ad approcciarsi con le persone della sua vita come una roccia su cui poter contare, una scialuppa di salvataggio trovata al momento opportuno. Tutto questo, dall’infanzia a Severodvinsk, località russa nota per la costruzione dei sottomarini nucleari, ad oggi con la vita a Napoli, dove ha messo su famiglia, si è iscritta alla facoltà di Psicologia e nel frattempo ha iniziato il suo percorso per diventare una “Coach”. Il Coaching è una disciplina relativamente nuova in Italia, ma che si è affermata negli Stati Uniti oltre 60 anni fa ed anche in altri Paesi come la Russia, appunto, si è molto sviluppata negli ultimi anni. Il Coaching affonda le sue radici nelle neuroscienze, nello sport e nel business management e può essere utilizzato sia in ambito personale che aziendale.

Come è nata la passione per il Coaching?
“Mi è sempre piaciuto comprendere le persone, cosa passa nella loro mente e come arrivano ai loro traguardi. Ho sempre avuto una passione per lo studio della mente umana, per la Psicologia e poi circa dodici anni fa ho scoperto il Coaching e sviluppato la conoscenza verso questo metodo dove il Coach accompagna le persone verso i loro traguardi”.

Che cosa è il Coaching?
“Il Coaching aiuta una persona ad arrivare al traguardo prefissato sfruttando le sue potenzialità. Il cliente è responsabile di ogni suo passo, il Coach lo aiuta a diventare consapevole dei suoi obiettivi e a realizzarli al meglio. Il Coach ha piena fiducia nello sviluppo delle potenzialità delle persone che si rivolgono a lui e nella capacità di ciascuno di trovare dentro sé le risposte giuste ai propri problemi o dubbi. Non si tratta di una Psicoterapia e neppure di un’alternativa alle terapie psicologiche, ma di un percorso che può coesistere con questi approcci”.

Che cosa fa un Coach?
“Il Coach utilizza un metodo molto efficace che consente di aiutare le persone a sistemare il bilancio della propria vita privata o professionale, a migliorare i rapporti con gli altri, scoprendo le strategie più adeguate per raggiungere i propri obiettivi. L’obiettivo è favorire la conoscenza e la consapevolezza di sé e delle proprie risorse. Il concetto di base è che il cliente ha già tutto quello che serve e deve solo trovare le risposte giuste e applicarle nella vita”.

Chi sono le persone che si rivolgono a te?
“La maggior parte sono mamme che hanno dedicato se stesse alla famiglia e ai figli e ora vogliono dedicarsi alla propria realizzazione”.

Come ti senti ad aiutare una donna a scoprire se stessa?
“Mi fa tanto piacere vedere il cambiamento che compie un cliente già dopo la prima sessione di Coaching. Avverto un senso come di sorellanza con le clienti e mi gratifica il fatto di aiutare queste donne a tornare ad essere forti e grandi, mi riempie di gioia assistere a questo processo”.

Come ti può contattare qualcuno che è interessato ai tuoi servizi di Coaching?
“Inviandomi una mail a logacheva.coach@gmail.com”.

Suor Orsola parla le “lingue” del lavoro

Suor Orsola parla le “lingue” del lavoro

di Giovanni Basile Innovazione didattica e placement dei laureati: la soddisfazione degli studenti dell’Ateneo napoletano La laurea conseguita all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli risulta più efficace del 15% rispetto alla media nazionale. È quanto emerge...

E a Salvator Rosa i secchi ormai sono “decori”

E a Salvator Rosa i secchi ormai sono “decori”

Non appena piove a Napoli, nella stazione Salvator Rosa della Linea 1 della metropolitana, spuntano diversi secchi che vengono posizionati dal personale dell’Anm per raccogliere l’acqua piovana che cade dall’alto e arriva fino alla banchina. I secchi ormai sono...

La prima metro al mondo chiusa per umidità

La prima metro al mondo chiusa per umidità

Stop alla stazione Università fino al 15 ottobre. Pavimentazione da sostituire: “materiale non idoneo” A poco più di 11 anni dall’inaugurazione la stazione metropolitana di piazza Bovio necessita di 4 mesi di lavori per sostituire le “pregiate pavimentazioni” con un...

Napoli e la “deriva americana”

Napoli e la “deriva americana”

Finora esente dagli assalti a sfondo razziale che partono dai ghetti (come avvenuto il 2 giugno nel Milanese) L’escalation di risse, pestaggi, accoltellamenti, ragazzini che puntano le pistole contro le forze dell’ordine, ha fatto parlare di “deriva americana” a...

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Il progetto sarà presentato domani lunedì 6 giugno, alle 17,30, presso The Spark in piazza Borsa. Si tratta di un'iniziativa che si inserisce nella guerra al melanoma - il tumore killer della pelle - e all'inquinamento del mare. E' stata messa a punto da Marevivo e da...

Una Cittadella universitaria da Oscar

Una Cittadella universitaria da Oscar

Da Leonardo Di Costanzo a Nicola Giuliano: straordinario successo ai David di Donatello 2022 per i “Grandi Maestri” del Cinema dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Si può ormai definire una formazione accademica ‘da Oscar’ quella dell’Università Suor Orsola...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te