Capodanno in tv

da | Dic 18, 2021 | InEvidenza

Niente pubblico a sedere per la Festa di Capodanno 2022 a Napoli che si svolgerà la sera del 31 dicembre prossimo al Maschio Angioino dalle ore 21. L’evento sarà trasmesso in streaming sul canale istituzionale del Comune di Napoli e in tv.
Lo stop al concertone è arrivato dall’incontro del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza al quale hanno preso parte il sindaco Gaetano Manfredi e il prefetto Claudio Palomba, che si è tenuto in Prefettura. “Facendo una festa all’aperto, benché pensassimo di farla con posti a sedere, la gestione dell’affollamento sarebbe stata molto complicata – sono state le parole del primo cittadino napoletano – quindi la faremo al Maschio Angioino con una trasmissione in diretta sulle tv private napoletane. Festeggeremo lo stesso, ma in tv. È anche un modo – ha concluso il sindaco -per essere comunque sempre vicini ai cittadini napoletani”. Dal 24 al 31 dicembre, inoltre nelle aree della movida cittadina, sarà vietato vendere bevande in contenitori anche al banco e ai tavoli all’aperto e consentita solo la commercializzazione delle bibite in bicchieri di plastica leggera o carta.

La prima metro al mondo chiusa per umidità

La prima metro al mondo chiusa per umidità

Stop alla stazione Università fino al 15 ottobre. Pavimentazione da sostituire: “materiale non idoneo” A poco più di 11 anni dall’inaugurazione la stazione metropolitana di piazza Bovio necessita di 4 mesi di lavori per sostituire le “pregiate pavimentazioni” con un...

De Luca trasforma in positivi i primati negativi della regione

De Luca trasforma in positivi i primati negativi della regione

De Luca, dopo un periodo di “appannamento mediatico” sta tornando al proscenio con tutta la sua carica comunicativa. E lo fa, per non smentirsi, nel bene e nel male. Replica, ad esempio, alla stravagante inchiesta della Procura di Napoli sugli appalti durante la prima...

Manfredi hai voluto la bicicletta? Ora pedala

Manfredi hai voluto la bicicletta? Ora pedala

Al sindaco il compito di ben sfruttare i soldi del patto per Napoli. E di darsi una svegliata La pompa è stata davvero magna. Sembrava che il miliardo e duecento milioni di euro consegnati virtualmente da Draghi a Manfredi (nella foto) fossero un grazioso regalo del...

A Napoli l’hub per gli ucraini

A Napoli l’hub per gli ucraini

Città mobilitata per aiutare i profughi. Via alla raccolta di beni per tutto il Sud Italia. Aperto un centro sanitario Decine di scatoloni con medicine, cibo e vestiti per i bambini ucraini. La disponibilità all’accoglienza dei profughi e anche a trovare un lavoro a...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te