E’ la seconda consecutiva al Maradona, Napoli così non va bene

E’ la seconda sconfitta consecutiva al Maradona, Napoli così non va bene, lo stadio di Fuorigrotta era un fortino e invece, contro l’Atalanta e con l’Empoli zero punti.

Napoli così non va bene – Partita dura e vera al Maradona, al Napoli tocca affrontare una squadra organizzata come l’Empoli di Andreazzoli, una delle rivelazioni del campionato con ottimi giocatori di prospettiva. Il match sin da subito si presenta molto equilibrato, le due squadre messe in campo ottimamente dai due allenatori, si affrontano a viso aperto con i padroni di casa che inizialmente tendono ad avere più possesso palla, ma con il passare del tempo, anche questo dato assume un aspetto di totale equilibrio. Purtroppo nel Napoli c’è da registrare l’ennesimo infortunio dopo venti minuti, Zielinski, è costretto a lasciare il campo per un problema respiratorio, al suo posto ritorna in campo il capitano Lorenzo Insigne. Nel totale dei 45 minuti, ci sono più occasioni per gli azzurri fermati anche da una traversa colpita da Elmas con Vicario battuto. All’intervallo la sensazione è che il Napoli dovrà sudare parecchio per sbloccare il risultato, ci vorrà un giropalla veloce e ben organizzato per bucare la difea toscana che ha lasciato veramente pochissimi spazi, facendosi pressare molto poco e uscendo sempre dal fondo con il fraseggio.

Nella ripresa è ottimo l’impatto degli azzurri, subito riversi in avanti alla ricerca del vantaggio, ma sbattono sempre contro l’organizzatissima difesa dell’Empoli. La partita purtroppo prende sempre più i lineamenti di quei classici match che possono essere risolti solo da un episodio. L’episodio arriva, purtroppo come succedeva negli scorsi anni, a sfavore del Napoli, su un calcio d’angolo il neo entrato Anguissa, anticipa tutti di testa, ma la palla finisce sulla nuca di Cutrone e clamorosamente in rete per il vantaggio ospite, un vero colpo di sfortuna per gli azzurri proprio nel momento migliore. La reazione della squadra di Spalletti non si fa attendere ma si stampa sul palo il sinistro di Petagna che viene anche deviato. Il Napoli ci prova ma sempre senza quel pizzico di fortuna che serve per raddrizzare queste partite storte in tutti i sensi. Triplice fischio dell’arbitro che sancisce la seconda sconfitta consecutiva per il Napoli che adesso viene superato anche dall‘Atalanta.

Caduta libera per il Napoli in classica che solo poche giornate fa si trovava a comandare la classifica. Brutta sconfitta per gli uomini di Spalletti che dopo Milano in quella faditica sfida contro l’Inter non sono più riusciti a riprendere la giusta via, nonostante prestazioni non negative. Note positive della serata, il ritorno in campo di Insigne, anche se con una prestazione molto sottotono ovviamente e quello di Anguissa che ha avuto la sfortuna rinviare la palla sulla testa di Cutrone per il gol vittoria.