Sconfitta amara con l’Atalanta: ecco quando cambia la partita

da | Dic 4, 2021 | Calcio Napoli, InEvidenza

Sconfitta amara contro l’Atalanta: la partita cambia quando gli azzurri perdono Lobotka.

Sconfitta amara – Sorpresa nella formazione ufficiale degli azzurri, Spalletti con una rosa decimata dai tanti infortuni schiera: Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus; Malcuit, Lobotka, Zielinski, Mario Rui; Elmas, Lozano, Mertens. Dunque panchina per i neo guariti dal Covid, Demme e Politano, dal primo minuto si rivede Malcuit e ancora una volta panchina per Petagna che sicuramente con l’assenza di Osimhen sperava in qualche titolarità in più.

Partita dura per il Napoli, i successi del Milan e dell’Inter impongono alla squadra partenopea di conquistare i tre punti per mantenere la vetta della classifica, purtroppo di fronte c’è una corazzata come l’Atalanta che con tutti i suoi effettivi, pratica quel calcio veloce ed organizza che può mettere in difficoltà ogni squadra. Bastano pochi minuti alla squadra di Gasperini per trovare il vantaggio, un gol che arriva al primo tiro dopo soli 7 minuti, minuti in cui il Napoli aveva già dato prova di crederci e di non pensare minimamente a tutti gli infortuni che condizionano pesantemente le scelte del tecnico azzurro. Ottima la reazione di squadra del Napoli, senza farsi prendere dallo sconforto, continua nel suo giropalla cercando l’imbucata giusta. Lozano tra i più in forma, sfiora il pareggio arrivando una frazione di secondo in ritardo su una bella palla di Mario Rui. Il gol del pari arriva al 40esimo, ma quello che più da soddisfazione è la voglia con cui gli azzurri hanno cercato insistentemente il pari, con un pubblico che ha alzato continuamente i decibel dando un grosso aiuto ai propri beniamini. All’intervallo solo applausi per gli azzurri.

Secondo tempo ricco di emozioni, le squadre si affrontano a viso aperto e il Napoli va subito in vantaggio con una buona combinazione di prima che porta Mertens a tu per tu con Gollini, Dries non sbaglia e completa la rimonta azzurra. Il match cambia quando l’ennesimo infortunio priva gli azzurri del metronomo Lobotka, la squadra con la sua uscita non riesce più a trovare le giuste misure e si abbassa come successo già con il Sassuolo. Bastano 8 minuti all’Atalanta per ribaltarla. Difficile dopo un contraccolpo così, trovare le forze per riprendere il risultato ma gli azzurri ci provano fino alla fine e questo il pubblico lo nota. Al termine una grossa occasione di Petagna fa sobbalzare tutti dalla sedia, ma clamorosamente la palla viene spedita in curva a pochi metri dalla porta.

Peccato per il Napoli che con questa sconfitta, si vede scavalcato da Milan e Inter in un solo colpo, con la Dea che si mette a 2 punti. Troppe le assenze anche se la squadra ha dimostrato di saper reagire e con un pò di fortuna, si poteva riuscire anche a domare una corazzata come la squadra bergamasca.

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Capodanno in tv

Capodanno in tv

Niente pubblico a sedere per la Festa di Capodanno 2022 a Napoli che si svolgerà la sera del 31 dicembre prossimo al Maschio Angioino dalle ore 21. L’evento sarà trasmesso in streaming sul canale istituzionale del Comune di Napoli e in tv. Lo stop al concertone è...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

Così parlo Manfredi

Così parlo Manfredi

Debito di 3 miliardi: per il sindaco la salvezza di Napoli passa per “un mix di interventi per la città” La fiducia nel Governo e la convinzione di riuscire a rilanciare la città con “un pacchetto di norme”. Gaetano Manfredi, neo sindaco di Napoli, sa che per...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te