Nella notte per Diego riparte il Napoli

da | Nov 29, 2021 | Calcio Napoli, InEvidenza

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo.

Nella notte per Diego riparte il Napoli – Ritornare a vincere, questa è la missione del Napoli nella serata dedicata a Maradona al Maradona di Fuorigrotta, tante le lacrime di commozione per l’innaugurazione della statua rappresentante il D10s del calcio, un orgoglio tutto azzurro, un mito che ha portato in alto la maglia partenopea diventata la sua seconda pelle, un tributo doveroso davanti ad uno stadio tutto esaurito, con la presenza dell’ex presidente Ferlaino, con Infantino presidente FIFA, Bruscolotti, Fabio Cannavaro e la famiglia De Laurentiis, Edo ed Aurelio con Jacqueline, davanti agli occhi del fratello del grande Diego Armando, Hugo Maradona e sua moglie Paola, nonchè la presenza del sindaco Manfredi e di tanti artisti come D’alessio, Nino D’Angelo, Siani e alcuni attori di Gomorra.

La partita è la più bella in assoluto disputata dagli azzurri, Lazio completamente annientata che nell’intera partita calcia in porta solo 2 volte, la prima con Immobile, tiro fievole sul quale Ospine non ha grosse difficoltà, la seconda con Luis Alberto che impegna seriamente Ospina. Il Napoli forte anche della spinta ricevuta dall’emozione della serata, parte forte con un gioco e possesso palla che fa ricordare proprio il miglior Napoli dei tempi di Sarri, lo stesso Sarri che in panchina non riesce a prendere le giuste contromisure per contenere la forza azzurra, Zielinski apre le marcature suuna palla sporca, ma i capolavori dell’immenso Dries Ciro Mertens, fanno brillare gli occhi ai quasi 50 mila presenti. Doveva esserci una risposta forte dopo le ultime partite che avevano portato nell’ambiente un velo di malinconia, l’infortunio di Osimhen, quello di Anguissa, la positività di Politano, il pareggio con il Verona, la sconfitta di Milano, aveva tolto un pò di coraggio alla squadra che ne aveva risentito anche in Europa League. Si sa, quando si vince il morale è alto e tutto gira per il meglio, ma gli azzurri dovevano dimostrare di saper reagire ai momenti di difficoltà, tale risposta è arrivata questa sera con la speranza che sia l’inizio di un nuovo ciclo di vittorie, magari come quello di inizio campionato chi sa, ma quel che conta è stata la conferma che questo è un grande gruppo, sfoderando una prestazione super che da risposte anche per quanto riguarda le assenze forzate che ci saranno ancora per qualche mese, Lobotka e Mertens non hanno fatto sentire le assenze di Victor e Anguissa, tenendo bene il campo il primo, lasciando ancora una volta senza parole il secondo che ormai è sempre più capocannoniere della storia del calcio Napoli.

Tutti con voti altissimi in questo match, anche lo spagnolo Ruiz che è sembrato meno preciso del solito, ma comunque meritando ampiamente la sufficienza, alza il suo voto firmando il gol del definitivo 4-0, nel finale spazio anche per Malcuit e Ghoulam per mettere minuti nelle gambe. Se la forza della squadra continua a dare queste conferme, nel momento in cui ritornano anche gli infortunati, il Napoli può contare in uno sprint di mezzo campionato che può dare grossi slanci verso un traguardo importantissimo. Adesso testa al Sassuolo che nel poimeriggio ha sbancato San Siro, permettendo al Napoli di conquistare la vetta della classifica in solitaria.

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Capodanno in tv

Capodanno in tv

Niente pubblico a sedere per la Festa di Capodanno 2022 a Napoli che si svolgerà la sera del 31 dicembre prossimo al Maschio Angioino dalle ore 21. L’evento sarà trasmesso in streaming sul canale istituzionale del Comune di Napoli e in tv. Lo stop al concertone è...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

Così parlo Manfredi

Così parlo Manfredi

Debito di 3 miliardi: per il sindaco la salvezza di Napoli passa per “un mix di interventi per la città” La fiducia nel Governo e la convinzione di riuscire a rilanciare la città con “un pacchetto di norme”. Gaetano Manfredi, neo sindaco di Napoli, sa che per...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te