Napoli gelido a Mosca

da | Nov 24, 2021 | Calcio Napoli, InEvidenza

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato.

Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la seconda sconfitta consecutiva, delusione per aver rimandato (si spera) una qualificazione Europea che poteva togliere qualche pensiero dalla testa dello spogliatoio partenopeo, già pieno di problemi, dopo la maledetta notte di Milano. La squadra decimata dai tanti infortuni e dal covid, arriva a Mosca comunque con il favore dei pronostici, ma parte subito in salita il match con un rigore dubbio per i padroni di casa che la sbloccano dopo 3 minuti, nella partita di andata era stato il Napoli a trovare subito il vantaggio, solo 13 secondi,  ma le sorti di quel match furono le stesse. Napoli poco coraggioso nel primo tempo, come già evidenziato da Spalletti nel post-partita di Milano, gli azzurri sbagliano l’approccio alla gara facendosi trasportare per l’intero primo tempo, dalla incapacità di sfoderare la giusta concentrazione per riprendere il risultato e ribaltarlo. Addirittura subendo il secondo gol con la difesa schierata, Mario Rui che guarda inerme Moses che gli finta in faccia per poi crossare indisturbato, koulibaly che dimentica la marcatura e facendosi scavalcare dalla traiettoria permette all’avversario di colpire senza difficoltà trovando il palo più vicino, ma soprattutto trovando la risposta lentissima di Meret che non è reattivo su una palla per niente irresistibile.

Superato il primo tempo da 2 in pagella, ci si aspetta una reazione nella ripresa, infatti il secondo tempo è del Napoli molto più coraggioso a rischiare la giocata, con palle per l’ariete Petagna che difende la sfera spalle alla porta e la smista per i compagni, il più delle volte, spostandosi anche sulle fasce per effettuare quei cross che lui stesso in più momente del match chiede ai compagni. Nonostante il gol che accorcia le distanze, un possesso palla del 70%, 19 tiri di cui 8 in porta e zero pericoli per Meret, che nei secondi 45 minuti non si sporca nemmeno i pantaloncini, il Napoli deve rassegnarsi alla seconda sconfitta consecutiva, la terza stagionale, con lo Spartak che in questo girone conquista 7 punti, 6 solo con il Napoli, un vero peccato se si pensa alla differenza sulla carta che c’è tra queste due squadre, ma soprattutto un peccato vedere il Napoli decimato dalle tante assenza non reagire subito, mostrando forza mentale e fisica dando prova che quella di Milano, è stata solo una serata storta, si una serata storta che ha portato via Osimhen per circa 2/3 mesi, Anguissa per un mese, Insigne per qualche giorno e sperand che non si sia portato via anche altro.

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Capodanno in tv

Capodanno in tv

Niente pubblico a sedere per la Festa di Capodanno 2022 a Napoli che si svolgerà la sera del 31 dicembre prossimo al Maschio Angioino dalle ore 21. L’evento sarà trasmesso in streaming sul canale istituzionale del Comune di Napoli e in tv. Lo stop al concertone è...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

Così parlo Manfredi

Così parlo Manfredi

Debito di 3 miliardi: per il sindaco la salvezza di Napoli passa per “un mix di interventi per la città” La fiducia nel Governo e la convinzione di riuscire a rilanciare la città con “un pacchetto di norme”. Gaetano Manfredi, neo sindaco di Napoli, sa che per...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te