Napoli United, Aaron Akrapovic torna in campo con una maschera speciale

da | Nov 19, 2021 | Sport

Il capitano del club aveva subìto la frattura del setto nasale meno di due settimane fa. Grazie a un prodotto unico in Italia e altamente sostenibile, realizzato da Ortopedia Meridionale, potrà essere in campo già sabatonello scontro al vertice con la capolista puteolana

Una tecnologia unica in Italia per consentire il rientro in campo in tempi record. È quella utilizzata da Ortopedia Meridionale per realizzare una maschera per proteggere il volto di Aaron Akrapovic, il capitano del Napoli United colpito a gioco fermo nel corso dell’incontro con il Pianura Napoli Nord meno di due settimane fa. Il calciatore aveva subìto la frattura del setto nasale, che è stata ricomposta con un intervento chirurgico dalla dottoressa Graziella Salerno. Ma per il ritorno in campo in tempi brevi era necessario proteggere la zona interessata e a questo scopo l’Ortopedia Meridionale, già al fianco di diversi club calcistici, ha messo a disposizione le tecniche più avanzate realizzando in meno di 24 ore uno strumento unico in Italia che permetterà al capitano di essere in campo già questo sabato nello scontro al vertice con la capolista Puteolana.

La maschera protettiva, infatti, è stata realizzata con una tecnologia innovativa che, grazie alla scannerizzazione del volto dell’atleta, ha permesso di consegnare un prodotto personalizzato al 100% realizzato con materiali riciclabili. Una tecnica assolutamente nuova per l’Italia e utilizzata da pochissime aziende a livello europeo. La realizzazione è stata possibile grazie a uno studio che Ortopedia Meridionale del cavalier Salvio e del dottore Andrea Zungri sta portando avanti da cinque anni con i professori Antonio Gloria e Roberto De Santis e le ingegneri Ida Papallo e Ilaria Onofrio del CNR, per la realizzazione di ortesi mediante la stampa 3d (quindi non solo mascherine ma anche altre protezioni per gli sportivi come, ad esempio, i parastinchi e ulteriori strumenti come busti e tutori non legati al mondo dello sport), che potrà rivelarsi utile anche in futuro. Un progetto che ha già ricevuto il “Premio Buona Sanitá” lo scorso mese a bordo di una nave della Msc.

Il dispositivo custom made è stato realizzato integrando tecniche di acquisizione/analisi delle immagini, a partire da una scansione del volto dell’atleta, con tecnologie additive basate su metodi di iniezione/estrusione di materiali, note comunemente come “stampa 3D”, e con opportune strategie di progettazione, utilizzando un polimero termoplastico, riciclabile nell’ottica di un ulteriore passo verso una maggiore sostenibilità.

Nuoto, domani e giovedì l’ultimo match di Isl a Napoli

Nuoto, domani e giovedì l’ultimo match di Isl a Napoli

In vasca Iron, Dc Trident, Tokyo, New York. In palio gli ultimi due pass per i playoff di Eindhoven   Undici match e quaranta giorni di sfide tra i più grandi nuotatori del mondo nella piscina Scandone con record mondiali continentali e nazionali. Sfide all'ultimo...

Napoli Cup, il grande tennis torna in città

Napoli Cup, il grande tennis torna in città

Dopo cinque anni di assenza, il Grande Tennis riconquista Napoli. Dal 3 al 10 ottobre prossimo il Tennis Club Napoli ospiterà la Tennis Napoli Cup, torneo internazionale inserito nel calendario del Challenger Atp Tour, che assegnerà punti per il ranking mondiale Atp e...

UFFICIALE – Nasce la Superlega, calcio nel caos

UFFICIALE – Nasce la Superlega, calcio nel caos

Nasce la Superlega, in serata sono arrivati i comunicati ufficiali dei club fondatori, Agnelli si dimette da presidente dell'Eca, dura la reazione dell'Uefa. Nasce la Superlega, in serata sono arrivati i comunicati ufficiali, i club fondatori di questa nuova...

La cattiva globalizzazione è un danno. Anche nel calcio

La cattiva globalizzazione è un danno. Anche nel calcio

C’era un tempo, neanche troppo lontano, quando per 14 anni, dal 1966 al 1980, le squadre di calcio italiane non potevano piú tesserare stranieri in quanto la Federazione di calcio, in nome di un orgoglio italiano ferito, dopo i penosi mondiali del 1966, decise di...

Ippica, Lotteria di Agnano, edizione memorabile

Ippica, Lotteria di Agnano, edizione memorabile

“È stata un'edizione del gran premio Lotteria memorabile e poco prevedibile come nelle attese, perché tanti i campioni in campo, tanti i motivi e i retroscena di una delle più belle edizioni di sempre. A parte il vincitore Zacon Gio in binomio con Telethon, i...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te