“Io non rischio”, domenica la campagna nazionale di prevenzione della Protezione civile

da | Ott 22, 2021 | Cronaca

Si svolgerà anche in Campania, domenica 24 ottobre, la campagna nazionale di Protezione civile “Io non rischio” dedicata alla diffusione della cultura della prevenzione e finalizzata a sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Oltre cento volontarie e volontari delle Associazioni di Protezione civile della Regione Campania saranno in piazza, insieme alle Istituzioni e al mondo della ricerca scientifica per diffondere la conoscenza dei rischi naturali nel nostro Paese e delle buone pratiche di protezione civile. Quest’anno, la campagna si svolgerà in presenza in 15 piazze di altrettanti Comuni della Campania dove saranno allestiti gazebo informativi e in via telematica anche in altre 13 piazze digitali dove, con l’ausilio di contenuti interattivi e dirette streaming sui social media, si forniranno spunti e approfondimenti sulle tematiche della Campagna.

La Regione Campania aderisce in tal modo a “Io non rischio”, campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico e promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima, Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica, Regioni, Province Autonome e Comuni.

Sul sito ufficiale della Campagna, iononrischio.protezionecivile.it e sui profili social dedicati (canali Facebook, Twitter e Instagram) è possibile reperire informazioni, aggiornamenti e consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

Napoli, pervenute 16597 domande per i buoni spesa 2021

Napoli, pervenute 16597 domande per i buoni spesa 2021

Sono 16597 le domande pervenute alle ore 18.00 del 7 dicembre 2021 (data di chiusura bando) per richiedere il buono spesa 2021 emesso dalla Città di Napoli in favore delle fasce più deboli. L’assessore Luca Trapanese: “È una prima importante misura che coinvolge...

Ischia, controlli green pass: due sanzioni

Ischia, controlli green pass: due sanzioni

Ad Ischia continuano i controlli green pass da parte dei Carabinieri della locale compagnia. I militari hanno effettuato diverse verifiche al porto e presso le fermate autobus presenti nell’isola. Ieri i Carabinieri della stazione dell’isola verde hanno sanzionato 2...

Bagnoli, all’ex base Nato il villaggio di Babbo Natale

Bagnoli, all’ex base Nato il villaggio di Babbo Natale

Dall’8 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022 “Natale al Parco”. Il Parco San Laise (ex base Nato) di Bagnoli si veste di magia con i mercatini di Natale tra luci e decorazioni, con aree riservate all’intrattenimento. Tante le iniziative e gli eventi in programma, tutti...

Napoli, controlli green pass in città e provincia

Napoli, controlli green pass in città e provincia

Questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli di Napoli sono impegnati nei controlli volti alla verifica del rispetto delle recenti norme anti-contagio. In città i militari dell’Arma sono stati dislocati in diversi punti della città secondo il piano...

Vomero, picchiano i genitori per comprare la droga: arrestati

Vomero, picchiano i genitori per comprare la droga: arrestati

I Carabinieri della Compagnia Napoli Vomero hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 45enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I militari – allertati dalla centrale operativa – sono intervenuti in un appartamento nella zona di via Aniello falcone ed...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te