Definitivamente chiuse 4 filiali di Intesa (ex Banco Napoli) e tutte della zona collinare

da | Ott 16, 2021 | Primo piano

Definitivamente chiuse da oggi, sabato 16 ottobre, ben quattro filiali di Intesa San Paolo spa (ex Banco di Napoli) e tutte della zona collinare. Si tratta degli sportelli di via Aniello Falcone, di piazza degli Artisti, di piazza Muzii all’Arenella e di via Girolamo Santacroce. I clienti erano stati avvertiti, ma oggi s’è registrato qualche disagio  per gli utenti occasionali che avevano necessità di fare prelievi: bancomat fuori uso  ed aria di smobilitazione…

“Si chiudono le sedi piccole per potenziare le principali”, sibila frettolosamente uno degli impiegati che stanno  trasferendo il materiale cartaceo in  scatoloni da portare via. Secondo rumors non confermati, ci sarebbero altre filiali a rischio (lo stop a quella di via Manzoni  arebbe slittato di qualche mese).

 I clienti delle quattro filiali vomeresi  appena abolite ora dovranno fare capo alla sede di via Merliani  o  a quella di  San Giacomo dei Capri.  Una novità che determina non pochi disagi, soprattutto alla clientela anziana con difficoltà a spostarsi e poco avvezza all’home banking  (operazioni bancarie da casa per via telematica)…  Intanto decine di impiegati della zona collinare (in altre aree della città, alcuni dipendenti  sono mantenuti ancora  a lavorare da casa in smart working, dall’inizio della pandemia) temono di  essere  sballottati tra le restanti filiali prima di lasciare definitivamente l’impiego…  “Con la chiusura delle quattro filiali”, ipotizza un altro dei dipendenti trasferiti, “aumenterà considerevolmente il carico di lavoro per  gli impiegati che operano nelle sedi principali, per cui è prevedibile che,  anche in caso di urgenze (vedi operazione per il rinnovo di carta bancomat smagnetizzata o perduta!) bisognerà attendere un bel po’ per ottenere un appuntamento: si immagini la ressa, specialmente in  occasione delle scadenze fiscali, con relativi assembramenti… ”.  Ma  a quanto pare  le sedi restanti sono già state ampliate (ieri si notavano operai al lavoro in via Merliani) e potenziate con l’arrivo di nuovo personale.

Per moltissimi cittadini dunque cambiano le filiali e anche le coordinate bancarie (numero del rapporto e codice Iban) ma Intesa San Paolo nelle comunicazioni spedite ai clienti assicura che dopo il cambio dell’Iban  “i bonifici in entrata che perverranno con indicazione del vecchio codice Iban verranno reindirizzati automaticamente verso il nuovo Iban  per un periodo di dodici mesi”.  Gli ordini permanenti di bonifici in uscita dal proprio conto “continueranno ad essere eseguiti normalmente”. E che anche per gli addebiti diretti (o domiciliazioni)  autorizzati sul proprio conto  non ci saranno problemi. “Nulla cambia per quanto riguarda le condizioni economiche e contrattuali e le deleghe”.

La razionalizzazione delle filiali ovviamente  rientra in una strategia nazionale, riguarda anche altre regioni. Secondo un accordo sindacale raggiunto alla fine del 2017  il piano di Intesa San Paolo prevedeva l’uscita volontaria di novemila persone e la chiusura di circa 1100 filiali e ciò nell’ambito di fusioni  tra alcune delle  12 controllate in un’ottica di riduzione dei costi.  A fronte delle uscite,  in quel piano – ma non sappiamo se poi ci siano stati cambiamenti –  era prevista l’assunzione di 1650 nuove risorse…

Il Banco di Napoli (una delle più antiche banche al mondo la cui origine  risale al 1463) fu assorbito ufficialmente nel 2002 dal gruppo San Paolo di Torino e poi sono seguite altre trasformazioni societarie. Il gruppo Intesa opera in tutto il mondo, dal Messico alla Cina.

Quell’albero pericoloso  in piazza degli Artisti

Quell’albero pericoloso in piazza degli Artisti

A vederlo fa davvero paura. Basta sollevare gli occhi al cielo per accorgersi di quanto sia alto e fronzuto. Svetta nel pieno di piazza degli Artisti, un luogo frequentatissimo. Guardandolo da lontano e da vicino se ne ricava netta la sensazione di imminente pericolo....

E ora Adl metta mano al portafoglio

E ora Adl metta mano al portafoglio

Il Napoli, a dispetto di quanto sostiene Spalletti, presenta gravi lacune di organico in difesa Il Napoli negli anni scorsi (gestione De Laurentiis) per ben quattro volte si è piazzato al secondo posto e due volte ha conquistato il titolo di campione d’inverno. In...

È un’Italia da rifondare

È un’Italia da rifondare

La delusione per la mancata qualificazione fa rivivere periodi bui come l’esclusione ai Mondiali russi Lettori manzoniani, tifosi di calcio potrebbero chiedersi: “Fu vera gloria?”. Sembra passato un secolo dall’Europeo vinto a luglio. E la sentenza, purtroppo, non...

Femminicidio, serve una legge

Femminicidio, serve una legge

Appello del padre di Ornella Pinto al Capo dello Stato: “Norme specifiche ed efficaci” Nella notte tra il 12 e il 13 marzo una professoressa di 39 anni, Ornella Pinto, fu massacrata a coltellate nel sonno dall’ex compagno Pinotto Iacopino, 43 anni, mentre il loro...

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

È stata presentata ieri l’indagine di FPA sull’utilizzo dei social network in 107 comuni capoluogo che ha preso in esame una serie di indicatori per valutare l’efficacia della comunicazione social delle maggiori città italiane. In particolare, la ricerca ha...

Screening gratuiti, al Vomero il Camper della Salute

Screening gratuiti, al Vomero il Camper della Salute

Da questa mattina al Vomero a piazza degli artisti fino alle 18 il Camper della Salute dell’ASL Napoli 1 Centro offre gratuitamente, e senza prenotazione, visite ed esami per la prevenzione di eventuali patologie tumorali con la partecipazione di medici esperti del...

Galleria della Vittoria, il regalo di Natale

Galleria della Vittoria, il regalo di Natale

Potrebbe essere il vero regalo di Natale per tutti i napoletani, la riapertura della galleria della Vittoria. L’infrastruttura, chiusa da oltre un anno, ha rappresentato uno dei temi trainanti della campagna elettorale. Per gli automobilisti è una sorta di incubo e...

La paura del vaccino? È irrazionale

La paura del vaccino? È irrazionale

di Alberto Vito * La contrapposizione del pensiero tra chi valuta la profilassi come una salvezza e chi è perplesso Nel nostro Paese è iniziata la somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid per le persone “fragili”, affette da patologie importanti, e a...

Non spaventate l’aggressore!

Non spaventate l’aggressore!

Criminalità “diffusa” e camorristica. Troppi giovani tra le vittime. È emergenza armi ed educativa Qualora vi aggredisse un uomo armato, state attenti a non spaventarlo, perché magari non ha alcuna intenzione di sparare ma, se fate qualche gesto che potrebbe...

Napoli, lavora e sogna!

Napoli, lavora e sogna!

Spalletti ha rivitalizzato un ambiente che sembrava in piena crisi dopo il Verona Convinto e determinato, diretto come mai e con il suo sguardo, a tratti luciferino, Luciano Spalletti si era presentato così da allenatore di un Napoli dell’anno zero dopo la delusione...

La missione del nuovo sindaco

La missione del nuovo sindaco

Tutti i compiti di Manfredi per riparare dieci anni di guasti Come sempre accade quando ci si appresta a scrivere un articolo affiora la necessità di riordinare preliminarmente le idee, prima di passare a “mettere penna su carta”. Ma mai come in questa circostanza...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te