Il Napoli piega anche la Fiorentina e sono 7 su 7

da | Ott 3, 2021 | Calcio Napoli, InEvidenza

Il Napoli piega anche la Fiorentina, Lozano nel primo tempo e Rrahmani nel secondo, ribaltano il risultato al Franchi e sono 7 vittorie su 7 per gli azzurri di Spalletti che sono sempre più primi a punteggio pieno.

Il Napoli piega anche la Fiorentina – Fiorentina Napoli è la prova del nove per gli azzurri, la squadra di Spalletti è chiamata a riscattare subito il passo falso fatto in Europa League, di fronte non un avversario facile, la Fiorentina di Italiano sta dimostrando di essere una squadra tosta e ben organizzata e con un centravanti che ha il vizio del gol. Il match inizia sotto una grossa influenza tattica, gli azzurri si difendono con ordine subendo il giro palla dei viola che in fase di non possesso effettuano un pressing alto e organizzato impedendo al Napoli di impostare l’azione. Ospina è chiamato ad un grande intervento dopo 18 minuti, Pulgar con un gran tiro potente trova la traiettoria giusta ma il portierone colombiano devia in angolo. Poco prima della mezz’ora arriva il vantaggio viola, su calcio d’angolo Vlahovic di destro rimette la palla in mezzo all’area, Martinez Quarta la gira alla spalle di Ospina portando i viola in vantaggio. Passano 10 minuti e il Napoli pareggia, Osimhen viene lanciato e affronta proprio Quarta che lo stende appena all’interno dell’area viola, rigore netto e ammonizione per il difensore, sul dischetto Insigne, il capitano si fa parare il tiro da Dragowski poi, prova a ribadire di testa ma sempre Dragowski contrasta il tentativo e la sfera finisce a Lozano che di destro la scaraventa in rete. Dopo il pareggio gli azzurri sembrano averne di più e, poco prima dell’intervallo, Osimhen sfiora il gol del vantaggio con un bellissimo gesto in rovesciata, con il portiere battuto la sfera esce di pochissimo lontana dall’incrocio dei pali.

Nel secondo tempo cambia la musica, anche se nei primi 2 minuti la viola sembra ancora pigiare sull’acceleratore, il Napoli alla prima occasione si porta in vantaggio, calcio di punizione dal vertice basso dell’area di rigore dei padroni di casa, Spalletti chiama a gran voce lo schema, Zielinski va in profondità e simula una incomprensione con Insigne che non gli serve la sfera, poi improvviso cross sul secondo palo di Zielinski e colpo di testa vincente di Rrahmani per il vantaggio Napoli. Immediata la reazione dei ragazzi di Italiano, gli azzurri dimostrano di saper soffrire e riescono a limitare, con il passare del tempo, le folate offensive dei viola. La partita scivola via con il Napoli che più volte si divora il terzo gol, prima con Osimhen, poi con Elmas che non riesce a deviare in porta un assist al bacio di Osimhen e ancora con Politano il quale si smarca bene e con il colpo giusto sul sinistro, calcia di poco a lato. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro decreta la fine del match.

Settima vittoria su sette partite degli azzurri che sono sempre più primi in campionato, grande reazione della squadra che non ha accusato alcun contraccolpo psicologico dopo la sconfitta di giovedì, era necessario dare subito una risposta positiva e risposta c’è stata, vittoria su un campo difficilissimo dove non sarà semplice per nessuno conquistare punti. Bello nel finale ritrovare in campo anche Dries Mertens.

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Capodanno in tv

Capodanno in tv

Niente pubblico a sedere per la Festa di Capodanno 2022 a Napoli che si svolgerà la sera del 31 dicembre prossimo al Maschio Angioino dalle ore 21. L’evento sarà trasmesso in streaming sul canale istituzionale del Comune di Napoli e in tv. Lo stop al concertone è...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te