All’Expo di Dubai le opere dell’artista romano che ama Totò

È nato a Capranica Prenestina, un paesino arroccato sui monti Prenestini a circa 50 Km. da Roma ma Napoli è sempre stata nel suo cuore. Un legame rafforzato dall’amore infinito per il Principe della Risata. A Totò, Ignazio Colagrossi, artista poliedrico e pluripremiato, ha dedicato più di un’opera. Una di queste, dal titolo “Totò… ‘a Livella!” è stata allestita all’interno della tomba del Principe, nel cimitero di Santa Maria del Pianto, dopo una cerimonia cui prese parte anche Elena Alessandra Anticoli de Curtis, nipote dell’attore. Ora Ignazio Colagrossi ha fatto il grande salto verso Dubai. Un evento mondiale rinviato di un anno, a causa del Covid. Un’opera dell’artista laziale rimarrà esposta all’Expo 2020 Dubai – Abu Dhabi, che si protrarrà sino al 31 marzo 2022, dove le Nazioni partecipanti, esporranno principalmente innovazioni tecnologiche, ambientali e artistiche. Dubai ospita nei padiglioni appositamente realizzati, il settore  delle innovazioni ricerche e sviluppo, mentre la città di Abu Dhabi apre le porte del complesso culturale di Manarat Al Saadiyat, nell’Isola dei Musei, a poca distanza dai famosi musei del distretto, tra cui il Louvre Abu Dhabi, il Museo Nazionale Zayed e il Guggenheim. Ignazio Colagrossi è fra i 72 artisti selezionati da Giammarco Puntelli commissario dell’evento, dalle istituzioni arabe e dai partner internazionali, per rappresentare l’Italia, partecipando con due sculture: “Universal Peace” e “Intimate Thought”, appositamente realizzate per Expo 2020.
“Provo un misto di emozione e responsabilità – dice Colagrossi – in uno stato di profonda riflessione, dove l’Anima è padrona, poiché quando la mia scultura nasce, la mente l’ha già realizzata da tempo”. La responsabilità e allestimento della mostra sarà a cura del direttore artistico Paolo Calcari, già collaboratore del commissario, che darà adeguato spazio agli artisti partecipanti, nell’arco del mese a loro assegnato. L’evento di “Pace e Amore – official event d’arte contemporanea in Expo 2020” sarà storicizzato con il Catalogo ufficiale da “Editoriale Giorgio Mondadori.

4 allegati