Una guida per i genitori

di Cinzia Rosaria Baldi *

Stimolare nei bambini la curiosità e il piacere di leggere è fondamentale ed i genitori rivestono un ruolo importante in questo senso, sono in assoluto i migliori mediatori tra il bambino e il libro. La lettura e l’ascolto condivisi tra genitori  ed il  bambino creano  una comunicazione profonda e piacevole un’opportunità di relazione, per sperimentare emozioni e per trasmettere  l’affetto, la complicità, la fiducia. Ma come devono indirizzarsi i genitori nello scegliere un libro per i loro bambini? Proprio a loro si  rivolge “Nati per leggere: una guida per genitori e futuri lettori”ed. Roma: AIB, 2021 (euro 6,30), un importante strumento per orientarsi  nel mondo dei libri per bambini a partire dai primi mesi di vita.
Abituare i bambini  sin da piccolissimi all’ascolto di fiabe e filastrocche e all’esperienza della lettura con i genitori ha importantissime ricadute sulla loro personalità a livello relazionale, emotivo, cognitivo, linguistico, sociale e culturale. «L’ascolto di storie arricchisce il loro mondo di parole e accelera la maturazione intellettuale, senza sottovalutare l’aspetto emotivo»  come sostiene, tra  i tanti,  Antonio Damasio,  il noto neuroscienziato e psicologo della University of Southern California.
Giunta alla settima edizione la guida aiuta a destreggiarsi  nella molteplicità delle proposte editoriali per scegliere i libri più adatti  alle bambine e ai bambini, secondo l’età o particolari esigenze. Rinnovata nella  grafica e nella struttura dei contenuti,  il manuale  è  una bibliografia di oltre 200 libri, frutto del lavoro di esplorazione del mercato editoriale ad opera dell’ Osservatorio editoriale di Nati per Leggere e costituisce l’esito del lavoro di ricerca degli ultimi tre anni. L’osservatorio è costituito da quaranta esperti tra bibliotecari, pediatri, psicologi, studiosi di letteratura per l’infanzia, educatori e librai, che costantemente leggono le novità editoriali che escono ogni anno, le commentano, le discutono, per poi selezionare quelle ritengono le opere più adatte a essere lette assieme in famiglia.
Alla narrativa è dedicata quasi la metà dei titoli presenti, suddivisi per età e per contenuto: ci sono le storie avventurose, quelle fantastiche, quelle divertenti, le fiabe, i libri della buonanotte;  ampio spazio è dato, alla proposta di lettura per i bambini da zero a diciotto mesi che  ormai trova ampiapresenza anche nel   panorama italiano, grazie a editori lungimiranti  che rivelano  creatività e originalità. Non mancano gli albi illustrati narrativi in cui l’elemento figurativo ha un ruolo determinante se non addirittura predominante, come nei libri senza parole, e anche i metalibri, altro genere di recente diffusione, vale a dire libri che parlano di libri. Tanti sono i  libri interattivi, ludici, ricchi di artifici sorprendenti (come alette, fustelle, cursori, parti mobili, fori, finestrelle, flip-flap, pop-up) che stupiscono i più piccoli.
Ogni sezione della Guida è strutturata in una prima parte introduttiva, una seconda di analisi di alcuni libri esemplari messi in primo piano e infine una terza in cui sfilano tutti gli altri titoli consigliati, sempre accompagnati dall’indicazione di età.
A Napoli la Guida si presenta giovedì 16 settembre  dalle ore 9,30 a cura dell’  Associazione Italiana Biblioteche – AIB in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III, che dal 2017 ospita il  punto lettura NPL ,  un’occasione  anche per fare  un bilancio sui quattro anni di attività del un punto di Lettura di Nati per Leggere, primo in Italia, presso una Biblioteca Nazionale e comprenderne gli obiettivi . Il manuale  bibliografica è, infatti, uno degli strumenti che Nati per Leggere mette in campo per far sì che a tutti i bambini siano offerte pari opportunità nello sviluppo linguistico, cognitivo e relazionale e far sì che tutti possano godere di una crescita equilibrata; permettere, appunto,  di superare le disuguaglianze di tipo intellettivo è il modo migliore per attenuare quelle sociali.
All’ingresso è necessario esibire la certificazione verde Covid-19.
* psicologa età evolutiva