Esposizione solare: una medicina naturale per adulti e bambini

da | Ago 17, 2021 | Salute

L’esposizione al sole è fondamentale come medicina naturale sia per grandi che per piccini, ha davvero molti diversi benefici.
Pensare solamente che già solo far entrare il sole nelle nostre case dalle finestre la mattina ha un forte potere rigenerante e tonico, facendo iniziare la giornata con ottimismo e incrementando la capacità riproduttiva.
Vediamo allora insieme quali sono i benefici che possiamo avere dall’esposizione solare e soprattutto come prendere il sole nella maniera più sicura sia per i grandi che per i più piccini.

I benefici del sole

Come detto all’inizio, tra i benefici del sole c’è sicuramente quello di essere un antidepressivo naturale, regolarizzando il buon umore grazie alla produzione di endorfine e serotonina e riequilibrando l’aspetto psico fisico.
I raggi del sole aiutano anche per molti problemi della pelle come acne, psoriasi o eczemi, visto che facilitano il riassorbimento di questi fastidiosi inestetismi.

Il sole è un ottimo rimedio alla mancanza di Vitamina D la quale viene assorbita tramite il cibo e sintetizzata tramite i raggi UVB. Inoltre, online è possibile consultare alcune pagine informative che spiegano quali sono i sintomi derivanti dalla carenza di Vitamina D e approfondiscono questo tema molto importante soprattutto durante la stagione estiva.

Ma il sole fa bene anche alla mobilità di tutte le articolazioni e favorisce il rilassamento dei muscoli, portando un effetto immediato di benessere in tutto il corpo, oltre che per la mente.
Infatti prendersi del tempo per sé da passare alla luce del sole (per esempio l’esposizione in riva al mare, una passeggiata in un parco oppure in montagna) allontana lo stress e riduce l’agitazione e i pensieri negativi, influenzando positivamente sulla qualità del sonno.

Come prendere il sole in modo sicuro

Anche se l’esposizione al sole è una vera e propria medicina naturale per molte problematiche, bisogna anche saperlo prendere in modo sicuro, senza esagerare e con le giuste precauzioni. Per prima cosa bisogna avere sempre con sé la protezione solare da applicare prima dell’esposizione al sole, sia che siate al mare, in montagna oppure in città.

Non bisognerebbe esporsi al sole per una giornata intera, ma cominciare gradualmente in modo tale che la pelle si abitui e si colori senza bruciarsi. Se si rimane al sole, anche per una passeggiata ricordarsi di avere la testa coperta con un cappellino e bagnarsi spesso, assolutamente indispensabile rimanere sempre idratati bevendo acqua o succhi di frutta, che contengono anche vitamine che reintegrano nelle giornate più calde.
I bambini invece non vanno lasciati all’esposizione diretta del sole, perciò nelle ore più calde sempre meglio rimanere a casa, nel resto della giornata avere sempre un ombrellone se si è al mare oppure fare passeggiate con loro in luoghi con molta ombra, come parchi o pinete per evitare problemi anche abbastanza gravi come un’insolazione.

Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Primo intervento in Europa da quando il dispositivo ha superato la fase di sperimentazione clinica È stato impiantato all’Ospedale Monaldi di Napoli, per la prima volta in Europa dopo la fase di sperimentazione clinica, il primo cuore bioartificiale totale Carmat...

Sperimentazioni al seno, il Pascale primo centro clinico al mondo

Sperimentazioni al seno, il Pascale primo centro clinico al mondo

Con oltre 50 protocolli attivi e centinaia di donne arruolate, Michelino de Laurentiis ha aperto nei giorni scorsi due nuovi studi. Unico, ad oggi, a livello internazionale l’Istituto dei tumori di Napoli sperimenterà farmaci innovativi nell’ambito di questi nuovi...

Domenica in bici: a Marano “la pedalata del cuore”

Domenica in bici: a Marano “la pedalata del cuore”

Domenica 27 giugno si terrà la seconda edizione dell’evento “La pedalata del cuore”. La manifestazione nasce con il chiaro intento di sensibilizzare le persone, incentivando l’attività fisica e promuovendo, nell’occasione, una passeggiata in bicicletta. “Se ascolto il...

Viaggi della speranza? Anche no!

Viaggi della speranza? Anche no!

In tempo di pandemia, in Campania si riscoprono le eccellenze per la cura delle patologie cardiovascolari Nel 2020 si è registrata una diminuzione dei viaggi della speranza verso le regioni del Nord per quel che riguarda gli interventi relativi all’apparato...

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Seri conflitti di coppia esacerbati dalla convivenza obbligata, distruzione della routine domestica, insicurezza economica per le famiglie ed ecco che la pandemia può vestire i panni dell’’orco’, costituendo un fardello pesantissimo per bambini e adolescenti. Diversi...

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

 I pazienti con mieloma multiplo sono tra i più fragili nei confronti del Covid-19. Non solo perché se contagiati hanno un maggior rischio di andare incontro a complicanze gravi, soprattutto polmoniti, ma anche perché devono spesso recarsi in ospedale per controlli e...

Covid, dolore cronico nel 4% dei pazienti piu gravi

Covid, dolore cronico nel 4% dei pazienti piu gravi

Stanchezza e affanno, ma soprattutto dolori alle articolazioni, ai muscoli, al torace che non passano anche a distanza di settimane o mesi dalla diagnosi di Covid-19: è la sindrome post-coronavirus che si stima riguardi, con almeno un sintomo, fino all’80% dei...

Detox 555: la guida per dimagrire in relax

Detox 555: la guida per dimagrire in relax

Il volume, scritto da Elisabetta Rea e Salvio Salzano, fondatori del centro Neafit, è pubblicato da Graus e venduto in libreria Una guida alimentare per depurarsi e vivere in forma? Ecco Detox 555. Si tratta di una formula vincente per depurarsi (e perdere qualche...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te