Il caso di Chiara, 15 anni, uccisa da un amico di 16 anni

da | Lug 1, 2021 | Primo piano

I giovani bombardati dal brutto e dal male che toglie la speranza. Genitori distratti, il silenzio degli scienziati

L‚Äôomicida¬† sedicenne¬† ora racconta che sentiva la voce del diavolo,¬† turbato dalla serie¬† televisiva¬† ‚ÄúLucifer‚ÄĚ,¬† ma la razionalit√† dimostrata con i comportamenti successivi¬† all‚Äôaccoltellamento¬† in provincia di Bologna¬† di¬† una ragazzina inerme, Chiara,¬† appare¬† incompatibile con una diagnosi di follia‚Ķ

¬†Le indagini proseguono¬† ma,¬† intanto,¬† una cosa √® certa.¬† Inondati quotidianamente da¬† immagini brutte devianti violente sin dall‚Äôet√† delle elementari¬†¬† – tramite¬† canali televisivi, Tiktok e altri social che i genitori stressati o ignoranti¬† (e per questo convinti di essere moderni¬† avanzati¬† anticonformisti)¬† si guardano bene dal controllare – i bambini si abituano al brutto (ed¬† al male),¬† che entrano¬† nel loro immaginario¬† (anzi, concorrono a formarlo)¬† come ‚Äúnormalit√†‚Ä̂Ķ E se non c‚Äô√® un rigetto istintivo, del brutto e del male,¬† √® pi√Ļ facile che (una volta abituatisi¬† all‚Äôidea)¬† ci capiti di compierlo‚Ķ

¬†Se il vituperato Lombroso sosteneva che un soggetto che aveva commesso un determinato crimine era irrecuperabile¬† √® perch√©, alla luce delle conoscenze scientifiche di quell‚Äôepoca, si credeva¬† che il cervello, una volta formatosi (attorno ai vent‚Äôanni) fosse immodificabile; e dunque¬† che quell‚Äôazione criminosa dipendesse da una lesione, da un difetto cerebrale insomma, irreparabile¬† e¬† che avrebbe portato prima o poi alla reiterazione del¬† reato‚Ķ¬† Ma poi la scienza ha assodato che se una parte del cervello √® rigida, deterministica (e pu√≤ agire solo secondo modalit√† stabilite geneticamente), c‚Äô√® un‚Äôaltra¬† parte della struttura cerebrale che √® invece¬† ‚Äúplastica‚ÄĚ e cio√® si modifica in base alle esperienze, le quali¬† generano sinapsi nuove¬† con circuiti prima inesistenti¬† (da qui nasce¬† la possibilit√† di curare i malati psichiatrici).

¬†E figuriamoci – alla luce di questi assunti scientifici – quel che avviene nel cervello ancora in fase di sviluppo di un bambino o di un adolescente,¬† con queste ‚Äúcattive influenze‚Ä̬† che incidono automaticamente sulla formazione dei¬† canali neuronali¬† proprio nella fase dell‚Äôevoluzione della struttura cerebrale nonch√® dello sviluppo¬† ormonale, nella delicatissima fase in cui¬† dal cervello partono i comandi per la formazione degli organi (anche sessuali).¬† ‚ÄúCattive influenze‚ÄĚ:¬† immagini o discorsi che generano dubbi e paure, confusione e disorientamento ¬†devastanti¬† nella fase della ricerca della propria identit√†. Ci√≤ √® da tener presente anche per la questione LGBT relativamente alla strategia del gender portata avanti¬† sin dal 2013 nelle scuole.

La violenza e l’horror, le mostruosità dilaganti lacerano il tessuto che ci unisce ed attentano alla integrità della persona ma non c’è tutela per i giovani, mandati allo sbaraglio. Intanto gli scienziati  clamorosamente tacciono, nel timore di essere criminalizzati.

Napoli-Verona, altro che dimenticare. Vogliamo sapere

Napoli-Verona, altro che dimenticare. Vogliamo sapere

La chiusura della prima fase di preparazione al campionato suggerisce una prima serie di considerazioni e di rilievi. La parentesi di Dimaro ha confermato quanto gi√† si sapeva sul carattere forte e carismatico del nuovo allenatore. √ą il suo grande pregio, unito alla...

Giuntoli tra Adl e Spalletti

Giuntoli tra Adl e Spalletti

Il ds ha il compito di abbassare il tetto degli ingaggi e dare al tecnico una rosa comunque competitiva Passata la sbornia europea, testa al mercato e soprattutto al campionato. ‚ÄúRicomincia da tre‚ÄĚ la stagione 2021/22, per tre ottimi motivi che la rendono gi√†...

Cosa spinge le persone ad essere cattive?

Cosa spinge le persone ad essere cattive?

di Cinzia Rosaria Baldi * La psicologia può spiegare perché accadono fenomeni di estrema crudeltà come le violenze nel carcere a S.M. Capua Vetere Le atroci  violenze avvenute nel carcere a S.M. Capua Vetere lo scorso anno in pieno lock down e portate alla ribalta...

I giallorossi rivivono solo a Napoli

I giallorossi rivivono solo a Napoli

Pd e 5 Stelle uniti nel sostenere il candidato sindaco Manfredi. Ma ce la faranno a vincere? A Napoli si risperimenterà, per il momento caso unico in Italia, la coalizione Pd-5Stelle. Ricordate, è quell’alleanza tra forze assolutamente incompatibili, contro natura,...

Noemi e il murale della speranza

Noemi e il murale della speranza

‚ÄúStreet art‚ÄĚ ideata dalla bambina che fu ferita in piazza Nazionale. No ai modelli negativi per i giovani Un messaggio di speranza partir√† oggi da piazza Nazionale dove, salvo ritardi nell‚Äôerogazione dei permessi, nell‚Äôanfiteatro centrale sar√† disegnato un murale per...

Gattuso da incapace a fenomeno

Gattuso da incapace a fenomeno

Come i media napoletani hanno trattato l’allenatore protagonista di una stagione fra luci e ombre C’è una sorta di schizofrenia dell’informazione sportiva che atavicamente si accompagna al cammino del Napoli Calcio. E mai come in questo frangente essa si è palesata...

Italia tutta gialla si torna a vivere

Italia tutta gialla si torna a vivere

Indice rt in discesa: da luned√¨ in tutte le regioni sar√† possibile sedersi in bar e ristoranti Si torna a vivere. Come prima e pi√Ļ di prima. Stando attenti a non commettere l‚Äôerrore di creare inutili assembramenti e circolare senza mascherine, ovviamente. Dopo la...

Voglia di tornare in campo

Voglia di tornare in campo

di Cinzia Rosaria Baldi* Il 26 aprile √® stato¬† il giorno pi√Ļ atteso da adulti e ragazzi:¬† a Napoli √® ripresa l'attivit√† sportiva anche di contatto ma all'aperto. Un sospiro di sollievo per i tanti amanti del calcetto e dello sport amatoriale in generale, ma...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato ‚ÄúParadossopoli. Napoli e l‚Äôarte di evadere le regole‚ÄĚ, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignit√† e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te