Noemi e il murale della speranza

da | Mag 15, 2021 | Primo piano

“Street art” ideata dalla bambina che fu ferita in piazza Nazionale. No ai modelli negativi per i giovani

Un messaggio di speranza partirà oggi da piazza Nazionale dove, salvo ritardi nell’erogazione dei permessi, nell’anfiteatro centrale sarà disegnato un murale per Noemi, la bambina che a 4 anni fu ferita da un proiettile vagante il 3 maggio 2019 nel corso di una sparatoria di camorra. E sarà proprio la piccola (che tuttora sconta le conseguenze di quelle gravi ferite) a colorarlo… Con l’intento dei familiari, in collaborazione con la fondazione Polis, di far rimettere a posto anche pavimentazione e giostrine per restituire questo spazio ai bambini del Vasto-Arenaccia. Un messaggio positivo.
Sulla scia della campagna contro i murales con i volti di Ugo Russo e Luigi Cajafa, i due ragazzi del centro uccisi dalle forze dell’ordine mentre stavano tentando delle rapine (era il 13 gennaio quando il prefetto Valentini disse che quelli e altri simboli del male dovevano essere rimossi, onde evitare effetti emulativi), abbattuti alcuni degli altarini e tacitati un gruppo di intellettuali critici nei confronti di questa iniziativa, si susseguono le voci di autorevoli esponenti politici e, soprattutto, delle forze dell’ordine – come il generale dei carabinieri La Gala e il questore Giuliano – i quali insistono sul fatto che ai giovani devono essere offerti modelli positivi. Sacrosanto. L’origine della devianza infatti va ricercata sostanzialmente “nel contrasto tra i valori (i modelli di successo) che la società propone e il fatto che non a tutti vengono dati in egual misura gli strumenti per perseguirli”, volendo sintetizzare il pensiero di vari sociologi Usa…
Basti pensare al degrado in cui si vive in certe zone e alla mancanza di servizi, di opportunità di lavoro e persino di spazi per respirare (una piccola area verde, oppure per giocare a pallone, in ogni rione). “Per noi la strada, le nostre piazzette, sono come una casa” ha detto un ex componente della paranza dei bambini del fu Antonio Sibillo il cui altarino è stato rimosso, “sono i luoghi in cui sin da piccoli passiamo la maggior parte del tempo e, quando qualcuno viene a mancare, la sua immagine ci fa compagnia”. Ma parliamo di ragazzi che rapinano, spacciano, uccidono. Non a caso il prefetto Morcone, assessore alla legalità della Regione, sul Mattino dell’11 maggio ha fatto appello alla responsabilità collettiva. “Il controllo del territorio non può essere delegato solo alle forze dell’ordine. Esistono più livelli, dalla polizia locale alle verifiche sul funzionamento dei servizi e delle attività cittadine, per far rispettare le regole”. Nelle settimane scorse, anche a proposito degli assembramenti, si era parlato di eccesso di tolleranza… “Se parliamo di eccesso di tolleranza”, ha detto Morcone, “dobbiamo parlare anche di necessità che funzionino con regolarità i servizi, che ci siano controlli sulla legalità in tutti i sensi. Se per esempio si pensa al ritorno dei turisti, dovremmo subito impegnarci per offrire loro una città con i servizi funzionanti…”.
E se le amministrazioni funzionassero, già sarebbe un buon esempio.

Wilson, laziale sì. Ma soprattutto napoletano

Wilson, laziale sì. Ma soprattutto napoletano

L’omaggio al grande difensore ex Internapoli morto nei giorni scorsi a Roma Se ne è andato all’improvviso, accompagnato dall’omaggio scontato e doveroso di tutto il mondo calcistico laziale. Prima la bara esposta nella camera ardente poi un funerale, a Roma, con la...

Morte di Ornella, a maggio la sentenza

Morte di Ornella, a maggio la sentenza

Il processo all’ex compagno della docente uccisa un anno fa. Lunedì incontri alla Uil e al Liceo artistico Un otto marzo trascorso col pensiero rivolto alle donne russe e ucraine… Intanto in Italia non si ferma la violenza di genere: 118 le vittime di femminicidi nel...

Errore medico: quando c’è il risarcimento

Errore medico: quando c’è il risarcimento

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega la normativa che regola la responsabilità sanitaria Con l’articolo di oggi lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, si occupa della tematica del risarcimento del danno derivante dall’errore del medico...

Una Coach in soccorso delle donne

Una Coach in soccorso delle donne

Victoria Logacheva ha coniugato la sua inclinazione per l’ascolto e l’aiuto agli altri con il lavoro Felicemente sposata, madre di due bambini di 1 e 4 anni, Victoria Logacheva ha da sempre notato di avere una particolare inclinazione per l’ascolto attivo e di essere...

Gli errori di Spalletti cominciano ad essere troppi

Gli errori di Spalletti cominciano ad essere troppi

Gli azzurri fuori dalle Coppe e l'allenatore insiste con moduli e cambi sbagliati Questi allenatori sono davvero strani. E se non proprio tutti almeno lo sono una buona parte di essi. Prendiamo Spalletti. Un amore a prima vista con De Laurentiis (ma il presidente non...

A Spalletti servono gli insostituibili

A Spalletti servono gli insostituibili

Campionato: nelle ultime dodici gare per il Napoli sarà importante avere la rosa al completo L’ultimo turno, spalmato tra il venerdì ed il lunedì, ci ha regalato una sorpresa al giorno: venerdì sera la Juve che con il pareggio nel derby dà l’addio alla corsa scudetto,...

Piazza Garibaldi, regna il degrado

Piazza Garibaldi, regna il degrado

Già scomparsi gli effetti positivi del restyling: ovunque illegalità, incuria ed abbandono Le macerie di dieci anni di amministrazione de Magistris sono rinvenibili facilmente in tutta la città. Ma il degrado, che per onestà intellettuale, dobbiamo ammetterlo,...

Le conquiste “rosa” a doppio taglio

Le conquiste “rosa” a doppio taglio

Ancora non siamo usciti dal flagello della pandemia (dovrebbe cessare il 31 marzo lo stato di emergenza) e già sentiamo parlare di guerra, la questione Ucraina… Crisi che hanno gravato e gravano soprattutto sulle donne - storicamente deputate alle funzioni di...

Riapre la chiesa di Portosalvo

Riapre la chiesa di Portosalvo

Odissea verso la conclusione: l’evento in primavera. Visita “segreta” del cardinale Finalmente verso una conclusione positiva la tormentata vicenda della cinquecentesca chiesa di Santa Maria di Portosalvo: la chiesetta “dei marinai”, a due passi dal Porto...

Un lungomare non liberato

Un lungomare non liberato

Manfredi ha deciso: sarà portato a termine il vecchio progetto di De Magistris. Un’occasione sprecata De Magistris ai tempi d’oro della bandana lo aveva innalzato a simbolo della sua rivoluzione. All’improvviso, dalla mattina alla sera, chiuse al traffico via...

Monumentale off limits, zona pericolosa

Monumentale off limits, zona pericolosa

Dopo il crollo del 5 gennaio ampliata l’area del sequestro. Salme esposte alle intemperie Morti ancora senza nome, strazio dei familiari e cimitero ancora off limits in conseguenza del crollo del 5 gennaio. Slitta a data da destinarsi la riapertura del cimitero...

Maresca: “Scelgo l’impegno”

Maresca: “Scelgo l’impegno”

L’ex candidato sindaco a capo dell’opposizione è da poco tornato a rivestire anche il ruolo di giudice Dopo la sconfitta alle amministrative di Napoli il magistrato Catello Maresca è da poco rientrato in servizio con funzione di giudice di Corte d’Appello a...

Da gennaio inizia lo sprint finale

Da gennaio inizia lo sprint finale

Le due ultime partite di andata contro Milan e Spezia possono rilanciare gli azzurri in vista del ritorno Dopo 17 giornate l’attuale classifica del massimo campionato crea non poco disagio e scompiglio nella testa di coloro che, addetti ai lavori, giornalisti e...

Filiali chiuse, disagi per i correntisti

Filiali chiuse, disagi per i correntisti

Ridotte le sedi di Intesa San Paolo. Difficile anche “raggiungere” le postazioni per i prelievi di contante “La banca” ormai è distante e prelevare soldi col bancomat è diventata una impresa, con maggior rischio - rientrando verso casa - di essere rapinati. Una...

“Sbagliato rimuovere le luminarie al Vomero”

“Sbagliato rimuovere le luminarie al Vomero”

A colloquio con Nino Simeone, presidente della Commissione che dovrà occuparsi anche dell’arredo urbano È un figlio d’arte, il padre, Carmine Simeone è stato a lungo protagonista della vita politica cittadina tra le fila del partito socialista. Nino Simeone ha...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te