Monte di Pietà, ventimila firme per salvare un tesoro in vendita

da | Mag 12, 2021 | Primo piano

La proprietà, Intesa San Paolo di Milano, è pronta a cedere il Monte di Pietà di Napoli un pezzo di storia partenopea custodito nel cuore di Spaccanapoli

Ventimila le firme raccolte online su Change.org dal Comitato per la tutela del Complesso Pio Monte di Pietà per salvare dalla speculazione questo luogo storico, che dal XVI secolo rappresenta per la Città di Napoli un polo di Solidarietà e di contrasto alla Speculazione. Come si legge nella petizione, infatti, «l’attuale proprietario, ovvero Banca Intesa Sanpaolo di Milano, lo svende a privati che lo vogliono destinare ad attività incoerenti con il Valore storico, artistico, culturale e sociale che lo vide nascere e che avranno finalità commerciali con mero scopo di lucro». «la Città di Napoli che è stata Capitale di un regno millenario», spiegano gli autori, «già è stata ‘spogliata’di molte delle sue più importanti memorie storico-culturali mettendo a rischio l’Identità per la quale è famosa nel Mondo. E’ ora di fermare il degrado e l’impoverimento della Napoletanità», prosegue il testo, «e avviare percorsi virtuosi capaci di valorizzare il grande patrimonio lasciatoci dai nostri Padri per far rinascere il senso civico e ad avviare nuovi percorsi di sviluppo e diriscatto, sociale ed economico, con lo strumento della Bellezza e della Cultura».

La petizione (ancora aperta su: http://chng.it/YXkJXZg96x)ha raggiunto quasi ventimila firme in pochi giorni, un successo che ha in sé anche una proposta: «Salviamo il Pio Monte di Pietà dalla speculazione e facciamone un ‘Polo Archivistico Storico ed Economico’ e la ‘Casa-museo delle Arti e dei Mestieri Tradizionali’ aperta alla Formazione giovanile, ma non solo, per la Liuteria a plettro, per la Sartoria storica, per l’Arte Presepiale di qualità, per lo Spettacolo e per la Canzone Napoletana».

Le firme arriveranno al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e al Ministro delle Attività e dei Beni Culturali Dario Franceschini e a parte degli europarlamentari italiani della commissione petizioni del parlamento europeo, ma non tutti. Ai leghisti sono stati preferiti i loro colleghi greci, un gesto simbolico per ribadire la volontà di voler custodire con forza l’identità millenaria della Città.

Noemi e il murale della speranza

Noemi e il murale della speranza

“Street art” ideata dalla bambina che fu ferita in piazza Nazionale. No ai modelli negativi per i giovani Un messaggio di speranza partirà oggi da piazza Nazionale dove, salvo ritardi nell’erogazione dei permessi, nell’anfiteatro centrale sarà disegnato un murale per...

Gattuso da incapace a fenomeno

Gattuso da incapace a fenomeno

Come i media napoletani hanno trattato l’allenatore protagonista di una stagione fra luci e ombre C’è una sorta di schizofrenia dell’informazione sportiva che atavicamente si accompagna al cammino del Napoli Calcio. E mai come in questo frangente essa si è palesata...

Italia tutta gialla si torna a vivere

Italia tutta gialla si torna a vivere

Indice rt in discesa: da lunedì in tutte le regioni sarà possibile sedersi in bar e ristoranti Si torna a vivere. Come prima e più di prima. Stando attenti a non commettere l’errore di creare inutili assembramenti e circolare senza mascherine, ovviamente. Dopo la...

Voglia di tornare in campo

Voglia di tornare in campo

di Cinzia Rosaria Baldi* Il 26 aprile è stato  il giorno più atteso da adulti e ragazzi:  a Napoli è ripresa l'attività sportiva anche di contatto ma all'aperto. Un sospiro di sollievo per i tanti amanti del calcetto e dello sport amatoriale in generale, ma...

Adolescenti in ansia da rientro

Adolescenti in ansia da rientro

di Cinzia Rosaria Baldi * A scuola tra confusione e perplessità Attenzione a tutto campo in questi giorni sul rientro a scuola, a lungo desiderato dagli adolescenti ma alla fine risultato difficile. I ragazzi hanno trascorso troppi mesi chiusi in casa, hanno potuto...

Riapertura scuole in Campania, 40 nuovi bus in più a Napoli

Riapertura scuole in Campania, 40 nuovi bus in più a Napoli

Sono 40 i bus che Anm mette in campo da questa mattina per rispondere subito alle esigenze di trasporto degli studenti e dei docenti per la riapertura di tutte le scuole di Napoli. L'azienda mobilità aveva preparato per tempo il piano di rientro che scatta oggi con la...

UFFICIALE – Nasce la Superlega, calcio nel caos

UFFICIALE – Nasce la Superlega, calcio nel caos

Nasce la Superlega, in serata sono arrivati i comunicati ufficiali dei club fondatori, Agnelli si dimette da presidente dell'Eca, dura la reazione dell'Uefa. Nasce la Superlega, in serata sono arrivati i comunicati ufficiali, i club fondatori di questa nuova...

Insigne, contratto ridotto! Addio?

Insigne, contratto ridotto! Addio?

Gioiello della Nazionale di Mancini, il capitano azzurro ridimensionato dall'offerta di De Laurentiis Vedendo numerose gare dei gironi di qualificazione ai mondiali catarioti del 2022, la prima domanda che mi sono posto è stata: in quali condizioni fisiche e mentali...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te