Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

da | Mag 11, 2021 | Calcio Napoli

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani.

Il Napoli strapazza l’Udinese – Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera dal primo minuto: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj; Bakayoko, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano, Insigne, Osimhen.

Primi minuti di gioco, il match si presenta con un Napoli padrone del possesso palla, ma di fronte trova una squadra ben organizzata. Primi 10 minuti di gioco, due le occasioni per il Napoli, entrambe da calcio d’angolo, la prima capita sui piedi di Osimhen che calcia a pochi metri dalla porta trovando l’opposizione di De Maio, nell’occasione Calvarese fischia fallo per una spinta di Manolas sul difensore, la seconda occasione sempre su angolo capita a Di Lorenzo che tutto solo su spizzata di Osimhen, non trova la porta da zero metri. Il più in palla del Napoli è senza dubbio Osimhen, il nigeriano corre su tutte le palle e pressa la difesa avversaria in ogni occasione, per i compagni sempre una valida chance per scaricare palla. Minuto 28 il Napoli passa, bel controllo di Osimhen che raggira l’avversario e si presenta a tu per tu con Musso, l’estremo difensore bianconero devia il tiro del 9 azzurro, la palla finisce a Zielinski che a porta vuota non sbaglia. Pochi minuti e gli azzurri raddoppiano, questa volta con un gol bellissimo di Fabian Ruiz, lo spagnolo riceve palla sul vertice basso dell’area bianconera, controlla e fa partire un sinistro chirurgico che toglie la ragnatela dal sette. La reazione dei ragazzi di Gotti arriva al 41esimo, palla docile ma soprattutto innocua per Okaka marcato stretto da Manolas, ma il 7 bianconero si porta la palla sul destro facendo scudo col suo corpo ed eludendo la marcatura del greco, destro sul palo lontano e Meret è battuto, 2-1. Prima dell’intervallo da segnalare una spinta su Manolas in area friulana e un sospetto fallo su Zielinski, Calvarese fa proseguire.

Il secondo tempo inizia a ritmi più blandi, per i primi 10 minuti si fa fatica a trovare un’azione degna di cronaca. Al minuto 58 gli azzurri ritrovano il doppio vantaggio, l’Udinese prova ad uscire dalla difesa con il fraseggio, sul pressing di Osimhen, Musso, scarica velocemente per De Paul, Lozano capisce anzitempo le intenzioni del portiere ed anticipa il 10 bianconero, ruba palla e a tu per tu con Musso non sbaglia, 3-1. Mettere la distanza di sicurezza, questa è l’intenzione dei ragazzi di Rino e al minuto 66, arriva il triplice vantaggio, su calcio d’angolo Manolas svetta più alto di tutti e devia verso la porta, Musso si supera ma sulla sfera vagante si avventa Di Lorenzo per la firma del 4-1. Con il risultato più al sicuro, Gattuso si priva di Osimhen risparmiandolo in vista della gara di Firenze, tenendo conto anche della diffida del nigeriano, al suo posto Mertens. Il Napoli gioca gli ultimi minuti di gara sul velluto, il capitano azzurro dopo aver preso un clamoroso incrocio dei pali con un tiro potentissimo, firma il definitivo 5-1 al 90esimo con un destro da fuori area che finisce alla destra di Musso.

Meno due, con la vittoria sui friulani restano due partite alla fine, il Napoli in attesa delle sfide di domani, si porta al secondo posto solitario con la speranza che le dirette concorrenti per la Champions frenino, gli azzurri sono padroni del loro destino e se centrano le ultime due vittorie, il prossimo anno al Maradona risuona l’inno della Champions League.

Biografia dell’autore

Ho molte idee diverse su come aiutare gli studenti con documenti diversi. Mi piacciono la biologia e la matematica e ho una profonda conoscenza di questi ambiti. Per questo motivo lavoro da 5 anni su https://papertyper.net/ e posso dire che il mio lavoro mi piace molto. Ho molto tempo libero e faccio quello che mi piace. Cosa può esserci di meglio?

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te