Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

da | Mag 10, 2021 | Cronaca

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L’impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di assistenza PRM che ha convinto un numero sempre maggiore di viaggiatori a scegliere la convenienza di utilizzare il treno per i propri spostamenti di lavoro o studio ma anche per cultura e piacere, portando a circa 2 milioni e 700mila le prestazioni erogate dal 2011. Così facendo, in tutti questi anni, non è aumentato solo il numero dei passeggeri ma anche il loro benessere.

Una battaglia contro le barriere con un impegno quotidiano da parte del Gruppo FS con RFI, negli interventi e negli investimenti, per rendere accessibili convogli e infrastrutture, garantendo l’inclusione a tutti e il pieno diritto alla mobilità. Strada intrapresa anche grazie alla fruttuosa collaborazione con i rappresentanti delle Federazioni e delle principali Associazioni delle persone con disabilità.

In 10 anni, in Campania  la Sala Blu di Napoli Centrale ha garantito oltre 190mila servizi di assistenza alle persone con disabilità e a ridotta mobilità che viaggiano in treno e utilizzano le stazioni. Inoltre, è cresciuto il network delle stazioni campane in cui è disponibile il servizio, da 11 impianti iniziali ai 20 del 2021, mentre i servizi erogati sono passati dai circa 8mila del 2010 agli oltre 31mila del 2019.

Vomero, donna muore in un incendio

Vomero, donna muore in un incendio

Allarme al Vomero attorno alle 12 vigili del fuoco ambulanze e forze dell'ordine dirette verso piazza Fuga. Angoscia dei genitori con i figli che anche stamattina nelle vicine scuole. Una donna 94enne è morta carbonizzata. Al momento si sa che l'incendio era in una...

“Libera il tuo segreto”, un progetto per tutelare i più deboli

“Libera il tuo segreto”, un progetto per tutelare i più deboli

Vaccinarsi contro il Covid in farmacia a Napoli è già realtà ma da oggi, grazie all’iniziativa privata, nei locali della “Croce verde” si potranno “curare” anche il disagio e la solitudine delle persone più deboli. L’idea è semplice e nasce dalla sinergia tra la...

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Nei giorni scorsi un uomo è rimasto ferito a un passaggio a livello nei pressi della stazione di Casalnuovo. All’arrivo della chiamata alla Sala Operativa del Compartimento Polfer di Napoli si è subito attivata la macchina dei soccorsi: sul posto è giunto personale...

Restituire la fiducia ai giovani

Restituire la fiducia ai giovani

di Cinzia Rosaria Baldi * Intervista a Emilia Narciso neo presidente Unicef Campania L’Unicef  Italia in questi giorni  festeggia  i trent’anni dalla ratifica nel nostro Paese della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, diritti messi direttamente...

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

È stato completato e consegnato all’Amministrazione Comunale il progetto esecutivo del Lungomare di Napoli, dal titolo "Riqualificazione ciclo-pedonale del Lungomare di Napoli, tratto compreso tra Piazza Vittoria e il Molosiglio". Il progetto, esito di una gara...

Napoli, addio al professore Giacomo De Cristofaro

Napoli, addio al professore Giacomo De Cristofaro

Addio al professore Giacomo De Cristofaro, luminare del Diritto romano, per lunghi anni docente alla Federico II (in stretta collaborazione con Casavola) e poi in tempi più recenti  al Suor Orsola Benincasa. Uomo di grande intelligenza e cultura e, soprattutto, di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te