Voglia di tornare in campo

da | Mag 9, 2021 | Primo piano, Psicologia

di Cinzia Rosaria Baldi*

Il 26 aprile è stato  il giorno più atteso da adulti e ragazzi:  a Napoli è ripresa l’attività sportiva anche di contatto ma all’aperto. Un sospiro di sollievo per i tanti amanti del calcetto e dello sport amatoriale in generale, ma soprattutto per i bambini ed i ragazzi  che non aspettavano altro che poter tornare a giocare insieme,  e fare esercizio fisico. Dunque si può correre, o  andare in bicicletta,  mentre dal 15 maggio riaprono le piscine all’aperto e le spiagge e dal primo giugno tornano finalmente anche le palestre. E’ il momento di essere vicini ai ragazzi per aiutarli superare questo lungo periodo di lockdown, di isolamento dagli amici, dove la routine veniva trascorsa con attività  svolte al pc o attraverso l’ uso dello smartphone.
Per gli adolescenti e pre adolescenti, come risulta da diversi studi, l’esercizio fisico individuale o di squadra è necessario per un equilibrato  sviluppo cognititivo-comportamentale, favorisce  l’autonomia, sviluppa estro e creatività, permette di sviluppare abilità di  problem solving, migliora l’attenzione e la  concentrazione, insegna a stare con altri, accresce l’autostima. Per questo da subito cerchiamo di far riprendere, quando possibile, le attività che i nostri figli erano abituati a svolgere, o proponiamone loro  delle nuove.
Le soluzioni all’aria aperta mettono allegria e sono numerose si può andare al parco, nei prati, sulla spiaggia a correre, o per nuotare, si possono organizzare giochi di squadra, oppure ci si può  mettere d’accordo con gli altri genitori per andare insieme  in bicicletta, o sui pattini, o con lo skateboard. E’ molto utile  per i nostri bambini, avere la possibilità di essere guidati da qualcuno più esperto. Questo permette loro di scoprire i loro limiti, di apprendere nuove abilità, di esplorare tutto ciò che il loro corpo può fare. Inoltre lo stare  con gli altri crea sentimenti di accettazione e integrazione che aiutano gli adolescenti pieni di  dubbi e incertezze sul sé.
Durante l’adolescenza, lo sport al pari della famiglia e della scuola si configura come un ambiente di apprendimento alternativo per tanti adolescenti, capace di trasmettere valori e principi che formano e strutturano la personalità.
Nell’adolescenza e preadolescenza sono i genitori a scegliere le opportunità di crescita e a scegliere i contesti a cui i figli devono rivolgersi, tra questi rientra  anche la scelta di far svolgere o meno un’attività sportiva e quale attività  intraprendere.  La scelta dei genitori avviene tenendo conto di aspetti legati alla salute ed allo sviluppo psicofisico del bambino, ma spesso  tiene conto anche di altre contingenze esterne, il luogo dove è possibile far svolgere un dato sport, gli orari.  Può accadere  che la scelta dei genitori non corrisponda a pieno ai desideri dei bambini e questo presto o tardi può portare all’abbandono dello sport, se i genitori non  sostengono i figli accompagnandoli  nella scelta e nel proseguimento delle varie attività motorie, comprese quelle sportive.
In questo momento in cui  i ragazzi devono riprendere a fare sport   la motivazione gioca un ruolo fondamentale,  influenza la decisione di continuare o meno uno sport  ed interviene sull’impegno che si dedica ad un’attività fisica. In questa fase I genitori devono essere pronti ad ascoltare e  rispettare i desideri degli stessi bambini.
Ricordiamo che un’attività fisica vissuta come divertimento crea la passione per lo sport che si svolge, aumenta l’impegno, la concentrazione e la  motivazione, ovvero di quelle caratteristiche che contribuiscono non solo alla crescita fisica, ma anche a quella emotiva.
Il messaggio che va trasmesso in questo momento è che importante ricominciare l’attività fisica, ovviamente prendendo le necessarie cautele,  lo stesso il parlamento europeo ha lanciato nei giorni scorsi  l’invito a  “far tornare presto i più giovani a fare sport” anche prevedendo  sostegni alle famiglie a basso reddito, come ha ricordato Carla Garlatti, Garante per l’infanzia e l’adolescenza. “Lo sport è divertimento e gioco – ha affermato l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza – una dimensione e un diritto che appartengono al mondo dei più piccoli e che sono fondamentali per il loro sviluppo, anche sul piano delle competenze. L’attività sportiva promuove e insegna valori che in una fase di crisi diventano fondamentali: il rispetto, la solidarietà, la cooperazione, la condivisione e l’impegno. Lo sport di base rafforza l’inclusione sociale e l’integrazione dei bambini e ragazzi con minori opportunità”.
*psicologa età evolutiva
La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

Lo scorso 20 settembre si sono incontrate tutte le socie del Club Innerweel Luisa Bruni sulla “Terrazza Zungri”, il più antico club d’Italia, nato dalle mogli dei rotariani alle quali non era permesso l’accesso nel club. La socia Imma Zungri Emilio ha accolto tutte le...

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Napoli spettacolare, 4 gol all'Udinese nella Dacia Arena, Osimhen e Rrahmani nel primo tempo, Koulibaly e Lozano per il tris e il poker nella ripresa, unica squadra a punteggio pieno. Napoli spettacolare - Chiamato all'ennesima vittoria in campionato, per conquistare...

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine. Il Napoli domina a Leicester - Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli...

Campania, open day vaccinale per le donne in gravidanza

Campania, open day vaccinale per le donne in gravidanza

In occasione della Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, promossa dal Ministero della Salute, che quest’anno è dedicata alle cure materne e neonatali sicure con il claim “Agisci adesso per un parto sicuro e rispettoso”, Venerdì 17...

I libri giusti per i bambini

I libri giusti per i bambini

Una guida per i genitori di Cinzia Rosaria Baldi * Stimolare nei bambini la curiosità e il piacere di leggere è fondamentale ed i genitori rivestono un ruolo importante in questo senso, sono in assoluto i migliori mediatori tra il bambino e il libro. La lettura e...

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, a 5 minuti dalla fine il senegalese firma il gol vittoria, Juventus KO al Maradona e -8 in classifica. Ancora Koulibaly- Napoli Juventus non può essere una semplice partita, è la partita più sentita del campionato, orario insolito di sabato alle 18...

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

Al parco San Laise il festival del jazz

Al parco San Laise il festival del jazz

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SAN LAISE JAZZ. Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione...

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

“Pandemia e Pandemie da salto di specie, emergenza o convivenza?”: in distribuzione il prezioso e quanto mai attuale e utile volume instant-book di Academ editore, con le risposte alle tante e complesse domande sull’emergenza sanitaria in corso e le gravi implicazioni...

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Salvatore Bagni è sempre stato un inguaribile ottimista. Ma questa volta è proprio andato oltre ogni limite: è bastato che diventasse ufficiale l’acquisto del misconosciuto Anguissa per fargli dichiarare che il Napoli è da scudetto. Anzi a sentirlo quasi il campionato...

Le t-shirt firmate Gomorra vanno a ruba sul web

Le t-shirt firmate Gomorra vanno a ruba sul web

Albert Bandura, recentemente scomparso, ammoniva sugli effetti modellanti della tv  di Cinzia Rosaria Baldi * L’ultima moda è indossare le magliette  ispirate ai personaggi di Gomorra, la celebre serie tv ideata da Roberto Saviano.  Vanno a ruba sul web felpe e...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te