Napoli, ripartenza al 100% in presenza all’Università Suor Orsola Benincasa

da | Mag 5, 2021 | Cronaca

Test d’ingresso per Economia, Giurisprudenza, Comunicazione e Psicologia

Boom di domande (+20%) ed iscrizioni aperte fino al 12 Maggio

Oltre 500 studenti suddivisi in nove giorni con quattro diverse sessioni al giorno. Sono tutti in presenza i primi test d’ingresso per l’iscrizione all’anno accademico 2021/22 organizzati dall’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Si tratta della prima Università della Campania e di una delle prime in Italia a dare il via al primo atto formale per il prossimo anno accademico. Una ‘rivoluzione’ che al Suor Orsola è ormai una sperimentazione consolidata, nata già nel 2017 quando l’Ateneo napoletano ha ideato una lunga corsa a tappe per chi si appresta alla difficile scelta del proprio percorso universitario che spesso è anche la scelta di quello che sarà il percorso della propria vita futura.

Tre sessioni di test d’ingresso (quest’anno a Maggio, Luglio e Settembre) per avere più opportunità di mettersi alla prova ed anche per fare una scelta più consapevole. Si può partecipare, infatti, anche a più test d’ingresso e l’iscrizione ai test è sempre completamente gratuita.

Una grande opportunità attualmente valida per il Corso di laurea triennale in Economia, il primo in Italia specificamente dedicato alla Green Economy, per il corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione, per il corso di laurea triennale in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva e per il corso di laurea magistrale in Giurisprudenzal’unico a numero programmato nel Mezzogiorno nel settore degli studi giuridici.

Iscrizioni aperte fino al 12 Maggio: già si registra un +20% rispetto alla stessa sessione dello scorso anno

Ai test, che sono in presenza, è possibile iscriversi online (fino al 12 Maggio, cioè il giorno antecedente all’ultima giornata di test) selezionando il giorno e l’orario di proprio gradimento per sostenere la prova in Ateneo (ci sono ben quattro sessioni giornaliere: ore 9, 11, 13 e 15). La procedura telematica di prenotazione consente lo svolgimento delle prove con una suddivisione numerica degli studenti per sessioni che consente il massimo rispetto delle norme di sicurezza anti Covid.

Alle prove possono partecipare tutti coloro che hanno già conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore o che lo conseguiranno nell’anno scolastico 2020-21. In tal caso le pre-immatricolazioni dovranno essere perfezionate entro il 31 Luglio con la comunicazione di avvenuto conseguimento del titolo. Nuove opportunità che stanno incontrando anche quest’anno una notevole risposta: si è già registrato un incremento del 20% delle domande di iscrizione ai test rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

 

“L’Università Suor Orsola Benincasa – sottolinea il Rettore Lucio d’Alessandro – ha anticipato già da qualche anno le sfide più importanti per lo sviluppo economico ed occupazionale del Mezzogiorno. In particolare quelle per la transizione ecologica e digitale che oggi sono divenute anche le due grandi leve per la ripartenza post pandemia. Essere stati tra i primi atenei del Paese ad aver investito nella formazione di economisti e di giuristi capaci di coniugare, nelle aziende e nelle amministrazioni, lo sviluppo tecnologico, la sostenibilità economica e la sostenibilità sociale e ambientale è stato evidentemente riconosciuto e premiato da tanti giovani del Sud che hanno scelto di restare nel proprio territorio per raccogliere queste nuove sfide”.

E nel dato in forte crescita del Suor Orsola non ci sono soltanto più giovani del Sud che hanno scelto di investire sull’alta formazione nel proprio territorio ma anche i risultati di un processo di globalizzazione della formazione accademica di qualità che hanno fatto registrare tra gli iscritti ai test d’ingresso del Suor Orsola studenti provenienti non solo da tutta Italia (dal Trentino Alto Adige alla Sicilia) ma anche da tutto il mondo (dalla Finlandia alla Nigeria).

Da Luglio ad Ottobre le sessioni estive e autunnali dei Test anche con Scienze della Formazione Primaria e Restauro dei Beni Culturali

Per coloro che non supereranno o non sosterranno i test d’ingresso nella sessione primaverile ci saranno altre due possibilità: una sessione estiva (12-22 Luglio) alla quale ci si potrà iscrivere già dal 17 Maggio e una sessione autunnale (6-21 Settembre) alla quale ci si potrà iscrivere sempre fino al giorno prima dell’ultima scadenza.

Il 16 Settembre, con data nazionale unica, ci sarà, invece, il test d’ingresso per l’iscrizione al Corso di Laurea magistrale in Scienze della Formazione Primaria, direttamente abilitante all’insegnamento nella scuola per l’infanzia e nella scuola primaria, per il quale il Suor Orsola è al primo posto in Italia per numero di posti disponibili (465 posti lo scorso anno).

Ultimo appuntamento con i test d’ingresso al Suor Orsola sarà quello dal 5 al 7 ottobre per l’accesso al Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei beni culturali, uno dei pochi in Italia direttamente abilitante all’esercizio della professione del restauratore.

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

Si è conclusa con un grandissimo riscontro di pubblico e critica la tredicesima edizione della Crociera della Musica Napoletana, l’evento transnazionale, esperienziale ed emozionale organizzato da Scoop Travel a bordo delle navi della Msc Crociere, evento che tende a...

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Prorogato di ulteriori 12 mesi di funzionamento della Funicolare di Chiaia. Le prove eseguite da ANM hanno dato tutte esito favorevole, confermando la sicurezza degli impianti. Pertanto nelle more dell'affidamento dei lavori di revisione ventennale e ammodernamento...

Marechiaro, riattivata la Ztl

Marechiaro, riattivata la Ztl

Nei giorni festivi e prefestivi dal 2 ottobre al 31 ottobre sarà riattivata anche la ZTL Marechiaro (delibera del 23/9/21)  con divieto di transito veicolare per la intera giornata nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; divieto di transito dalle8 alle 19...

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

La Regione Campania investirà 15 milioni di euro (a valere sui fondi POC 2014-2020) per la riqualificazione di 24 parchi cittadini dislocati nelle varie Municipalità, così com’era stato annunciato nel marzo 2020 (visto che il Comune non ha fondi) dall’agronomo...

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

Lo scorso 20 settembre si sono incontrate tutte le socie del Club Innerweel Luisa Bruni sulla “Terrazza Zungri”, il più antico club d’Italia, nato dalle mogli dei rotariani alle quali non era permesso l’accesso nel club. La socia Imma Zungri Emilio ha accolto tutte le...

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te