Vomero, arrestato un uomo per furto aggravato.

da | Apr 27, 2021 | Cronaca

Lo scorso fine settimana gli agenti del Commissariato Vomero e i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, nell’ambito dei servizi tesi al rispetto delle norme anti Covid-19 hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle zone della “movida” in via Scarlatti, piazza Vanvitelli e via Falcone.

Nel corso dell’attività sono state identificate 216 persone, di cui 48 con precedenti di polizia sanzionandone 6 per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché trovate fuori dal proprio domicilio oltre l’orario consentito e perché prive della mascherina; sono state altresì contestate due violazioni al Codice della Strada per mancanza di revisione e per guida con patente diversa e controllate 18 persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Ieri notte inoltre, su disposizione della Centrale Operativa, gli agenti sono intervenuti in corso Vittorio Emanuele per una segnalazione di furto su un’autovettura.
Giunti sul posto, i poliziotti hanno visto un uomo disteso sotto un’autovettura che stava armeggiando con un “frullino con disco metallico” e, dopo averlo bloccato, hanno accertato che, poco prima, utilizzando un cric aveva staccato alcuni bulloni del catalizzatore di un’altra auto
parcheggiata a pochi metri di distanza; inoltre, nell’autovettura in uso all’uomo sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso.
L’uomo, un 42enne di Pomigliano d’Arco con precedenti di polizia, è stato arrestato per furto aggravato nonché sanzionato inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché privo della mascherina e perché circolava oltre l’orario consentito.

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Martedì scorso gli agenti del Commissariato San Ferdinando, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti all’interno della stazione metropolitana di piazza Amedeo per la segnalazione di una tentata rapina commessa da un uomo armato di un coccio di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te