Napoli, piazza Dante: movida in piena pandemia, assembramento di più di 200 persone con musica e alcolici

da | Apr 24, 2021 | Primo piano

Erano più di 200 le persone assembrate nella porzione di Piazza Dante che affaccia su Via Ettore Bellini. Non mancava nulla, dalla musica agli alcolici fino alle danze sfrenate.
Non si parla di una storia di movida estiva pre-pandemia ma di ciò che ieri sera, intorno alle 23.30, accadeva in pieno centro a Napoli.
I carabinieri della compagnia Centro, impegnati in un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale, hanno sentito chiaramente il frastuono della musica provenire dalla piazza. Grazie ad un impiego massiccio di forze che ha visto coinvolte oltre 10 pattuglie coordinate da un Ufficiale, i militari hanno sciolto l’assembramento e disperso i presenti, gran parte dei quali già in fuga alla vista dei lampeggianti.
Sono 25 quelli identificati e sanzionati per violazioni alla normativa anti-contagio, tutti ovviamente senza mascherina. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.
Riapriamo le nostre botteghe

Riapriamo le nostre botteghe

di Gianni Lepre L'esempio di Leonardo: dalla fiction su Rai Uno la strada da seguire per fronteggiare la crisi Il Leonardo televisivo proposto in prima serata da Rai Uno ha, tra i tanti altri meriti, ricordato a milioni di spettatori la figura di un artista grande,...

In Villa spunta il Museo del mare

In Villa spunta il Museo del mare

L’ex Circolo della Stampa “rinasce” dopo 22 anni dall’abbandono. Il fabbricato fu progettato da Canino La clamorosa notizia della “cessione” della villa comunale da parte di Palazzo San Giacomo all’Istituto Anton Dohrn (Il Mattino 21/3/21) - che avrà il compito di...

Ansaldo e il mitico re degli scoop

Ansaldo e il mitico re degli scoop

Quando il direttore del Mattino chiese a Salvatore Maffei di tradurgli le parole di Truman Quando Giovanni Ansaldo arrivò al “Mattino” si capì subito che in pochi sarebbero stati ammessi alla sua corte. Il direttore ligure seguiva le vie gerarchiche (vicedirettore,...

La Regione diventa “anziana”

La Regione diventa “anziana”

L’anniversario dei 50 anni di vita in una mostra fotografica curata con l’archivio dell’Ansa La Regione Campania sta diventando ormai “anziana”, come testimonia, in occasione dei 50 anni di vita, un libro fotografico edito dall’Ansa. Quando nacque, appunto mezzo...

Piazza Dante e gli umori della città

Piazza Dante e gli umori della città

Luogo di incontri, commerci, feste e proteste. Gli imprenditori storici, presidi di civiltà Napoli città teatro, e piazza Dante ne è uno dei più vivaci palcoscenici, “contenitore” che accoglie e rappresenta fatti e misfatti di una intera comunità. La lucida sintesi è...

Dpcm 16 gennaio, ecco tutte le regole

Dpcm 16 gennaio, ecco tutte le regole

In vigore da oggi il nuovo decreto di gennaio: spostamenti fra regioni vietati. Norme su palestre, musei, bar, visite in due, seconde case Entra in vigore oggi 16 gennaio 2021 il nuovo Dpcm che regola le norme anti-contagio per fronteggiare il Covid-19. Gli impianti...

Coronavirus, De Luca contro tutti

Coronavirus, De Luca contro tutti

Parla di zona rosé in Campania e attacca Di Maio, Zaia, de Magistris e gli ispettori. Sulla scuola dice: Non riapriamo senza sicurezza De Luca contro tutti. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nella consueta diretta Facebook in cui fa il punto sulla...

Benvenuti nella “zona rosé”

Benvenuti nella “zona rosé”

Vincenzo De Luca in questo ultimo periodo ha chiaramente smarrito la lungimiranza e la lucidità che lo avevano caratterizzato durante tutta la prima fase dell’epidemia. È un dato di fatto incontrovertibile, checché lui ne pensi, che ancora continua a negare l’evidenza...

Campania zona rossa

Campania zona rossa

Ci sono volute solo le inoppugnabili e terrificanti scene, alcune filmate di nascosto dai malati, che certificavano il disastro del sistema sanitario ed ospedaliero della Campania per convincere il Governo, con colpevole ritardo, a decretare la Campania “zona rossa”....

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te