Col Torino la “finale” più difficile da vincere. Ma il Napoli è padrone del suo destino per la Champions

da | Apr 24, 2021 | Calcio Napoli

E’ stata una serata piacevole ed importante quella contro la Lazio che avrebbe meritato la presenza dei tifosi sugli spalti che non avrebbero lesinato cori di incitamento ed applausi per un Napoli che ha vinto divertendo. Un risultato netto e meritato, figlio del gioco e di una gara preparata nei minimi dettagli da Gattuso. Ora, a detta di tutti, con un calendario favorevole e senza scontri diretti, gli azzurri sono dati per favoriti nella corsa Champions. Facciamo gli scongiuri perché lunedì sera dovremo fare i conti con l’oste che si chiama Torino. Brutta bestia il Toro di questi tempi. Reduce da quattro risultati consecutivi: due vittorie contro Udinese e Roma e due pareggi nel derby e domenica contro il Bologna dove avrebbe meritato la vittoria. Davide Nicola, da quando è arrivato in sostituzione di Giampaolo, ha rigenerato il gruppo restituendogli brillantezza fisica e autostima ma soprattutto dando un’identità alla squadra e carattere e grinta che con il precedente tecnico erano parole e valori sconosciuti. Non c’è dubbio che sarà gara difficile per Insigne e compagni come non ci sono dubbi che per il Napoli queste ultime sei gare, sulla carta abbordabili, nascondono invece insidie e pericoli da evitare.

Già troppe volte in stagione sono stati lasciati ingenuamente per strada punti che ora stanno costringendo alla rincorsa Champions mentre ben altro sogno si sarebbe potuto cullare se la squadra avesse tenuto sempre alta l’asticella della concentrazione e della tensione agonistica. Nonostante qualche rimpianto e il rammarico per non aver potuto contare per lungo tempo su uomini come Mertens, Osimhen, Lozano, gli stessi Koulibaly e Fabian Ruiz vittime del Covid, Gattuso può dirsi soddisfatto del lavoro fin qui svolto nonostante difficoltà e critiche piovutegli addosso da più parti. Adesso, però, gli tocca il compito più difficile: mettere la ciliegina su una torta che appena due mesi fa somigliava ad un pasticcio informe. E la gara contro il Torino, forse la più difficile delle sei, apre il cicli di finali da non sbagliare in alcun modo. I granata, con un 3-5-2 di buona fattura, possono contare anche su individualità di notevole livello tecnico. A cominciare da Belotti, sempre più uomo squadra e vero trascinatore del cuore Toro. Ne ha incarnato in pieno lo spirito, il carattere e la voglia di non arrendersi mai. Con il centravanti, sta esplodendo come non lo si pensava più il napoletanissimo Rolando Mandragora. Con Rincon e il redivivo Verdi, ex non rimpianto, è diventato non solo il perno del centrocampo granata ma anche un finalizzatore grazie ad un tiro preciso e potente anche dalla lunga distanza. Sulle corsie esterne dovrebbero agire Singo a destra, gran fisico e leve importanti, e Ansaldi a sinistra notevole fonte di gioco granata. Ma è proprio sulla corsia mancina che il Toro talvolta si trova scoperto proprio per le fughe in avanti di Ansaldi.

Per bloccare Politano o Lozano, però, Nicola come già ha fatto a Bologna potrebbe ricorrere alla soluzione Rodriguez. Lo svizzero ex Milan potrebbe fungere da quarto marcatore. Tutto dipenderà dal fatto se Nicola punta al pareggio per muovere la classifica e tenersi a debita distanza dai guai, o giocarsi una partita aperta. Il Napoli certi calcoli non può farli. Deve vincere. E per farlo, deve osare e mettere subito in chiaro chi comanda. Una bomba di Zielinski da fuori, una pennellata di autore di Mertens e i dribbling e le veroniche di Insigne, con tanto di Olè di accompagnamento, per matare un Toro in salute. Da Firenze potrebbero essere già arrivate buone notizie e anche da Roma potrebbero arrivarne domenica sera per una porta “europea” da decorare d’azzurro.

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te