Al via con il regista Gaglianone il progetto “Fuori Campo – Filmmaker per il sociale”

da | Apr 21, 2021 | Cultura&Spettacolo

Sarà il regista Daniele Gaglianone a dare il via, da oggi a venerdì 23 aprile, alle attività di “Fuori Campo – Filmmaker per il sociale”, residenza artistica a cura di Arci Movie e UCCA, con il sostegno del MIC – Ministero della Cultura e di SIAE nell’ambito del programma “Per chi crea”.

Dopo oltre un anno di sospensione a causa dell’emergenza dovuta alla diffusione del Covid-19, si riparte con il regista Daniele Gaglianone e la sua tre giorni formativa online con i 6 giovani registi under 35 selezionati dagli enti organizzatori.

Subito dopo i 6 filmmaker continueranno il percorso di residenza artistica nelle città di Napoli e Bologna – nelle sedi di Arci Movie e SMK Videofactory – finalizzato alla produzione di 6 cortometraggi su 6 enti del privato sociale operanti nelle due città.

Partecipare a questo progetto – dichiara il regista Daniele Gaglianone – rende tangibile la possibilità di ripartire sul serio, auspicando che sia una ripartenza perseguita senza l’intenzione di mettersi alle spalle asetticamente il periodo che stiamo vivendo, ma anzi di farne tesoro per raccontare con urgenza ancor più consapevole la natura complessa delle relazioni umane in un mondo sempre più feroce e surreale in bilico tra speranza e rassegnazione.”

Nei 15 giorni di residenza, che si articoleranno nelle due città, si svolgeranno, inoltre, due momenti in presenza a Napoli, 11 e 12 maggio, presso la sede di Arci Movie alla Masseria Morabito di Ponticelli condotti sempre Daniele Gaglianone, e altri 10 giorni sotto la supervisione di tre tutor di produzione quali i registi Nazareno Manuel Nicoletti e Andrea Paco Mariani, e Jonathan Ferramola  Direttore Artistico del “Terra di Tutti Film Festival” e collaboratore della Ong COSPE, che accompagneranno i giovani autori nella nelle riprese e nel montaggio.

Gli esiti del progetto saranno poi presentati al “Terra di Tutti” Film festival di Bologna, i 6 cortometraggi realizzati saranno, quindi, diffusi da UCCA nella sua rete nazionale di circa 200 circoli.

L’obiettivo di Arci Movie con Fuori Campo – affermano il coordinatore del progetto, Antonio Borrelli, e il presidente di Arci Movie, Roberto D’Avascio – è sia quello di tornare ad offrire ai giovani opportunità culturali, formative e produttive, sia restituire uno sguardo fresco, ancora più pregnante dopo questo lungo e drammatico periodo della pandemia, su importanti realtà del socio-culturali napoletane e bolognesi, laddove Cultura e Sociale sono stati due dei settori più colpiti dalla crisi dell’ultimo anno 

 “Cinema del reale, formazione teorica e sul campo – continua il Presidente di UCCA Roberto Roversi – scouting di giovani autori, valorizzazione delle migliori esperienze del Terzo Settore, disseminazione ad un pubblico ampio delle opere prodotte: un progetto originale e brillante che unisce e porta a sintesi l’intero spettro delle attività di UCCA nell’ambito della promozione della cultura cinematografica”.

I partecipanti al progetto sono: Dario Cotugno, Maurizio Dall’Acqua, Valeria Gaudieri, Luca Lanzano, Isabella Mari e Michela Sartini

Le sei realtà individuate, presso le quali realizzare il progetto sono: il Birrificio “Vecchia Orsa”, la cooperativa “Arca di Noè”, il Collettivo di artisti “Cantieri meticci” a Bologna; a Napoli, invece, ci saranno le associazioni “F.PL. Femminile Plurale” fondata da Marina Rippa, “Figli in famiglia” fondata da Carmela Manco e “Traparentesi Onlus”.

 

Lo cunto de li cunti

Lo cunto de li cunti

Il classico dei classici, bello tra i belli, Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile è, attualmente, il libro napoletano più noto, meritando persino, in tempi recentissimi, una messinscena cinematografica che, in verità, non ha riscosso consensi straordinari, ma...

Vedi Napoli e poi mangi e bevi

Vedi Napoli e poi mangi e bevi

Un rapporto sul turismo enogastronomico individua la città partenopea come la più “appetibile” Gradualmente le riaperture stanno riportando turisti e visitatori nelle città italiane. Non sarà, purtroppo, un fenomeno di massa, ma considerati i presupposti, bisogna...

Parte il Festival delle Arti 2021

Parte il Festival delle Arti 2021

La rassegna, giunta alla sua sesta edizione, è organizzata dalla storica associazione Noi per Napoli Parte il Festival delle Arti 2021 Noi per Napoli dedicato alla città di Napoli, al suo patrimonio storico e culturale, alle sue tradizioni, alla Lirica e al Bel Canto...

“Il sangue di San Gennaro” di Sàndor Màrai

“Il sangue di San Gennaro” di Sàndor Màrai

Altro classico che ascriviamo alla letteratura di Napoli è “San Gennaro vère” dell’autore ungherese Sàndor Màrai, il cui titolo italiano risponde a “Il sangue di San Gennaro”. E lo poniamo nella letteratura di Napoli non solo perché parla con slancio di una Città, a...

Ninfa plebea di Domenico Rea

Ninfa plebea di Domenico Rea

La seconda recensione di un classico della letteratura napoletana ha per oggetto, ovviamente, un libro straordinario, e ci ricorda, indirettamente, le consuetudini di un “Paese straordinario”. Ove la seconda “straordinarietà” non è da intendersi positivamente....

I sentieri della musica di Paolo Isotta

I sentieri della musica di Paolo Isotta

Una lettura dei classici della cultura napoletana e meridiana Diamo avvio questa settimana ad una nuova rubrica che ha per intento quello di rendere più noti opere e/o autori ascrivibili alla letteratura napoletana. Ricordando e rileggendo, nei limiti delle nostre...

Premio Filangieri, ci siamo

Premio Filangieri, ci siamo

di Federico Marone Dalle bellezze del passato alla street art: via alla terza edizione del concorso nazionale di poesia e fotografia Premio Filangieri, via alla terza edizione del concorso nazionale di poesia e fotografia promosso dall’ente ecclesiastico “Immacolata e...

Mantenimmo pubbleco ’stu ciardino antico

Mantenimmo pubbleco ’stu ciardino antico

’A Giunta vo’ affidà ê private ’o vverde d’ ’a Villa Cummunale Doppo paricchio tiempo, ’ncopp’ê giurnale napulitane se parlaancora d’ ’aVilla Cummunale. L’urdema volta fuje quanno ’o presidente De Luca facette chiudere parche e cciardine, comme si spannere ’o virusse...

Napoli celebra il “divin poeta”

Napoli celebra il “divin poeta”

La mostra “Divina Archeologia” a settembre al Mann ricorderà i 700 anni dalla morte di Dante In tutta Italia si celebrano quest’anno i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, il “divin poeta” reso immortale dai versi della Divina Commedia. E non solo. Anche a...

La scuola dei giusti nascosti

La lettura di questa settimana riprende il genere della narrativa con un romanzo di formazione scritto da Marcello Kalowski, “La scuola dei giusti nascosti”, pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice Besa. Due ragazzine sono le protagoniste che animano la storia,...

Un concerto per il principe

Un concerto per il principe

Ricordo in musica, on line, per i 250 anni dalla morte di Raimondo di Sangro La pandemia sta assestando un colpo durissimo alla cultura. Ma per fortuna non tutto tace. Sabato, stasera, alle 19.30 un concerto on line aprirà le celebrazioni per i 250 anni dalla morte di...

Ecco chi ha fatto grandi i Borbone

Ecco chi ha fatto grandi i Borbone

In libreria il volume di Paolo Mastromo che ripercorre l’epoca dei progetti e delle scienze meridionali Un ritorno alla storia rappresenta la lettura di questa settimana. Il saggio I Napoletani che hanno fatto grandi i Borbone è un piacevole libro di Paolo Mastromo,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te