Musica e balli domenica in piazza Dante. Per un 25 aprile di liberazione dal Covid

da | Apr 20, 2021 | Primo piano

Festa  con musica e balli il 25 aprile in piazza Dante organizzata dal neonato movimento “Contropaura” nella ricorrenza  del 76° anniversario della Liberazione per offrire alla cittadinanza un’occasione catalizzatrice di energie positive che segni anche un momento di svolta per liberarsi dalle paure collegate al Covid,  nella speranza di affrancarsi dalla pandemia. All’evento (domenica dalle 11 alle 15) – di sostegno al comparto della cultura, dell’arte, dello spettacolo  tra i più danneggiati dalle restrizioni – è prevista la partecipazione di artisti noti e meno noti: non solo musicisti, ma anche attori; ballerini; imprenditori della notte (per le adesioni, in continuo aggiornamento, vedi pagina Facebook di “Contropaura”). E poi, chiunque coltivi un’arte, potrà portare con sé lo strumento per farla rivivere in piazza Dante…”. Eugenio Bennato ha subito espresso la sua solidarietà con un video.  La manifestazione  sarà trasmessa in video diretta da Radio Onda Web (www.ondawebradio.com).

Ballare insieme per esorcizzare la paura. E’ il primo evento “live” da oltre un anno a questa parte, la prima grossa manifestazione all’aperto con norme antiCovid  (bisognerà indossare la mascherina e mantenere il  distanziamento),  alla vigilia dell’avvio in Italia di un percorso graduale di riaperture.

Manifestazione organizzata da Nenne Martongelli, noto dj vinilico e fotografico, Hassan Black, promotore da decenni delle serate napoletane, e  Antonio Turco, creatore della trasmissione radiofonica “Vinyl Session” di Radio Onda. “Vorremmo essere di sostegno soprattutto alle categorie che in questi giorni si sono mobilitate per rivendicare il proprio diritto al lavoro e alla libertà”, dice Nenne. “Riempiremo di  colori e di sorrisi gli spazi di libertà che ci restano”,  ragiona  Hassan: “La paura abbassa le difese immunitarie e congela il pensiero, impedendo di trovare soluzioni.  E noi vogliamo esorcizzarla”. Per Antonio (Antù)  il “coprifuoco” sta  penalizzando  non solo gli addetti ai lavori ma anche chi di sera vorrebbe divertirsi. Tutti assicurano che il “rito propiziatorio” avverrà nel pieno rispetto delle norme antiCovid. E poi un “grazie” alla Questura, che ha riconosciuto il loro diritto di manifestare.

Tra i musicisti hanno “aderito” tra gli altri gli Almamegretta, Andrea Tartaglia, Marzouk Mejri dei Fanfara Station, Assia Fiorillo, Paolo Palopoli, Valerio Ruotolo dei Diatriba, Paolo “Batá” Bianconcini con Batalab e Batangoma, Tommaso Fichele, i rapper Gheto e Peppoh, i Chiodo Fisso, Lino Blandizzi, Pino Rosi e il gruppo dei Sambisti Napoletani nonchè Franco Di Bella, Simona Boo, Federa, i Tamambulanti Ensemble. Tra gli attori, Salvio Simeoli, Peppe Villa, Cristina Parovel, Luchino Lombardi e altri.

Il 25 aprile si festeggia la Liberazione dal nazifascismo poiché in questo giorno del 1945, su ordine del CNL (comitato di liberazione nazionale) dell’Alta Italia, scattò l’insurrezione contro l’occupazione tedesca e il regime fascista e molte zone del Nord furono liberate prima dell’arrivo degli anglo-americani (ma prima ancora era stata Napoli a cacciare gli oppressori, nelle “quattro giornate” 27-30 settembre 1943). E ora si spera che il Paese si unisca in una nuova stagione di speranza.

Maresca: “Scelgo l’impegno”

Maresca: “Scelgo l’impegno”

L’ex candidato sindaco a capo dell’opposizione è da poco tornato a rivestire anche il ruolo di giudice Dopo la sconfitta alle amministrative di Napoli il magistrato Catello Maresca è da poco rientrato in servizio con funzione di giudice di Corte d’Appello a...

Da gennaio inizia lo sprint finale

Da gennaio inizia lo sprint finale

Le due ultime partite di andata contro Milan e Spezia possono rilanciare gli azzurri in vista del ritorno Dopo 17 giornate l’attuale classifica del massimo campionato crea non poco disagio e scompiglio nella testa di coloro che, addetti ai lavori, giornalisti e...

Filiali chiuse, disagi per i correntisti

Filiali chiuse, disagi per i correntisti

Ridotte le sedi di Intesa San Paolo. Difficile anche “raggiungere” le postazioni per i prelievi di contante “La banca” ormai è distante e prelevare soldi col bancomat è diventata una impresa, con maggior rischio - rientrando verso casa - di essere rapinati. Una...

“Sbagliato rimuovere le luminarie al Vomero”

“Sbagliato rimuovere le luminarie al Vomero”

A colloquio con Nino Simeone, presidente della Commissione che dovrà occuparsi anche dell’arredo urbano È un figlio d’arte, il padre, Carmine Simeone è stato a lungo protagonista della vita politica cittadina tra le fila del partito socialista. Nino Simeone ha...

Quell’albero pericoloso  in piazza degli Artisti

Quell’albero pericoloso in piazza degli Artisti

A vederlo fa davvero paura. Basta sollevare gli occhi al cielo per accorgersi di quanto sia alto e fronzuto. Svetta nel pieno di piazza degli Artisti, un luogo frequentatissimo. Guardandolo da lontano e da vicino se ne ricava netta la sensazione di imminente pericolo....

E ora Adl metta mano al portafoglio

E ora Adl metta mano al portafoglio

Il Napoli, a dispetto di quanto sostiene Spalletti, presenta gravi lacune di organico in difesa Il Napoli negli anni scorsi (gestione De Laurentiis) per ben quattro volte si è piazzato al secondo posto e due volte ha conquistato il titolo di campione d’inverno. In...

È un’Italia da rifondare

È un’Italia da rifondare

La delusione per la mancata qualificazione fa rivivere periodi bui come l’esclusione ai Mondiali russi Lettori manzoniani, tifosi di calcio potrebbero chiedersi: “Fu vera gloria?”. Sembra passato un secolo dall’Europeo vinto a luglio. E la sentenza, purtroppo, non...

Femminicidio, serve una legge

Femminicidio, serve una legge

Appello del padre di Ornella Pinto al Capo dello Stato: “Norme specifiche ed efficaci” Nella notte tra il 12 e il 13 marzo una professoressa di 39 anni, Ornella Pinto, fu massacrata a coltellate nel sonno dall’ex compagno Pinotto Iacopino, 43 anni, mentre il loro...

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

È stata presentata ieri l’indagine di FPA sull’utilizzo dei social network in 107 comuni capoluogo che ha preso in esame una serie di indicatori per valutare l’efficacia della comunicazione social delle maggiori città italiane. In particolare, la ricerca ha...

Screening gratuiti, al Vomero il Camper della Salute

Screening gratuiti, al Vomero il Camper della Salute

Da questa mattina al Vomero a piazza degli artisti fino alle 18 il Camper della Salute dell’ASL Napoli 1 Centro offre gratuitamente, e senza prenotazione, visite ed esami per la prevenzione di eventuali patologie tumorali con la partecipazione di medici esperti del...

Galleria della Vittoria, il regalo di Natale

Galleria della Vittoria, il regalo di Natale

Potrebbe essere il vero regalo di Natale per tutti i napoletani, la riapertura della galleria della Vittoria. L’infrastruttura, chiusa da oltre un anno, ha rappresentato uno dei temi trainanti della campagna elettorale. Per gli automobilisti è una sorta di incubo e...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te